Incontri Internazionali 
Uomini e Religioni


 

Il prossimo Incontro di Preghiera per la Pace tra le religioni mondiali, nello "spirito di Assisi"
si terrà a Napoli dal 21 al 23 ottobre

Gli Incontri Internazionali interreligiosi sono iniziati alla metà degli anni Ottanta, per iniziativa della Comunità di Sant'Egidio, con lo scopo di promuovere la conoscenza reciproca e il dialogo tra le religioni, nell'orizzonte della pace.
La Comunità di Sant'Egidio ha continuato a vivere lo spirito della Giornata Mondiale di Preghiera di Assisi, convocata da SS. Giovanni Paolo II nel 1986, raccogliendo l'invito finale del Papa in quello storico incontro: "Continuiamo a diffondere il messaggio della Pace e a vivere lo spirito di Assisi". 
Da allora, attraverso una rete d'amicizia tra i rappresentanti di differenti fedi e culture in oltre 60 paesi, la Comunità ha promosso un pellegrinaggio di pace, che ha fatto sosta, d'anno in anno, in diverse città europee e mediterranee.
Ai due incontri di Roma (1987 e 1988) ha fatto seguito quello di Varsavia, dal titolo " War never again ", nel settembre 1989, in occasione dei cinquanta anni dall'inizio della seconda guerra mondiale. Quindi gli incontri di Bari, Malta e, nel 1992 quello di Bruxelles "Europa, religioni, pace ", sul tema dell'unità europea e del suo rapporto con il Sud del mondo. 

Nel 1993 il pellegrinaggio ha fatto sosta a Milano e, negli anni seguenti, ad Assisi e poi a Firenze.
Una riunione particolare si tenne nel 1995 a Gerusalemme, nel cuore della Città Santa, sul tema "Insieme a Gerusalemme: ebrei, cristiani e musulmani". 
Dopo il convegno di Roma e quello di Padova-Venezia, nel 1998 l'eccezionale Incontro di Bucarest "La pace è il nome di Dio: Dio, l'uomo, i popoli", per la prima volta organizzato dalla Comunità insieme alla Chiesa ortodossa di Romania. 
La presenza di numerosi patriarchi ortodossi e cardinali, ma soprattutto il nuovo clima di dialogo ha aperto la strada alla prima visita del Papa in un paese ortodosso, avvenuta a Bucarest pochi mesi dopo.
Giovanni Paolo II, nel suo messaggio inviato al XIV Incontro per la Pace, organizzato dalla Comunità a Lisbona, affermava: "Vorrei ringraziare in modo particolare la Comunità di Sant'Egidio per l'entusiasmo ed il coraggio spirituale con cui ha saputo raccogliere il messaggio di Assisi e portarlo in tanti luoghi del mondo attraverso gli incontri di uomini di religione diversa".

Scrive il Papa nella "Novo Millennio Ineunte": "… si pone la grande sfida del dialogo interreligioso, nel quale il nuovo secolo ci vedrà ancora impegnati (..) Il dialogo deve continuare". 

Assisi 2006

Per un mondo di pace: Religioni e Culture in dialogo

Washington 2006

Religioni e culture: il coraggio del dialogo

Lione 2005

Religioni e Culture: il coraggio di un umanesimo di pace

Milano 2004

Religioni e Culture: il coraggio di un nuovo umanesimo

Aachen 2003

Tra guerra e pace: Religioni e Culture s'incontrano

Palermo 2002

Religioni e Culture
tra conflitto e dialogo

Barcellona 2001

Le Frontiere del Dialogo:
religioni e civiltà 
nel nuovo secolo

Lisbona 2000

Oceani di pace
Religioni e Culture in Dialog
o

Genova 1999

Chiese sorelle. 
Popoli fratelli.

Bucarest 1998

Pace è il nome di Dio.
Dio, l'Uomo, i Popoli

Padova - Venezia 1997

Conflitto o incontro religioni
e culture a un bivio

Roma 1996

La Pace 
è il nome di Dio

Firenze 1995

Terre e cieli di pace

Assisi 1994

Amici di Dio. 
Testimoni di pace

Milan 1993

Terra degli uomini, 
invocazioni a Dio

Brussels 1992

L'Europa,
le religioni e la pace

Malta 1991

pdp6.jpg (7643 byte)

Le religioni 
per un mare di pace

Bari 1990

Un mare di pace 
tra oriente e occidente

Varsavia 1989

pdp4.jpg (11750 byte)

Mai più la guerra!

Roma 1988

pdp3.jpg (8213 byte)

Uomini di preghiera 
in cerca di pace

Roma 1987

pdp2.jpg (10657 byte)

La preghiera 
alla radice della pace

Assisi 1986

pdp1.jpg (8716 byte)