Sostieni la Comunità

Dona online

Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - amicizia...i poveri - il ricor... valenti - il ricor... modesta - nella ba... strada. - padova (...n strada contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

 

Padova (Italia): Nella Chiesa di San Girolamo la Comunità di Sant'Egidio ha ricordato coloro che, vissuti senza dimora, sono morti per il freddo e per la durezza della vita in strada


 
versione stampabile

Padova (Italia): Nella Chiesa di San Girolamo la Comunità di Sant'Egidio ha ricordato coloro che, vissuti senza dimora, sono morti per il freddo e per la durezza della vita in strada
31 gennaio 2010
 
Domenica 31 gennaio, nella Chiesa di San Girolamo si vedono dei volti nuovi: in tanti, dai diversi angoli della città arrivano per partecipare a questa liturgia. Vengono dai loro giacigli sulla strada, dalla stazione, dall'asilo notturno, dalle parrocchie dove sono ospitati perchè vogliono partecipare a questa celebrazione eucaristica in cui verranno ricordati i nomi dei loro amici che hanno perso la vita in strada. Commozione e raccoglimento, soprattutto quando è il momento della lettura dei nomi e dell'accensione delle candele. Alcuni desiderano accendere personalmente la candela.

Sono quasi trenta le persone che dall'inverno 2004-2005 hanno perso la vita per le difficoltà della vita in strada. Uomini e donne, italiani e stranieri, giovani e anziani.

I primi che vengono ricordati sono coloro che hanno perso la vita nel terribile inverno 2004-2005: Nemri, tunisino di 39 anni, morto la notte di Natale e i due amici, Matiri, 26 anni marocchino e Sai, 37 anni tunisino, morti assieme il 17 gennaio nel loro rifugio provvisorio.

L'ultimo nome è di un amico rumeno. La notte del 29 gennaio 2010 nevicava ed era molto freddo. Non ce l'ha fatta e ha perso la vita in quel casolare abbandonato dove aveva trovato riparo con altri connazionali della Romania.
Per loro questo è un momento di consolazione, nutrito dalla speranza che mai saranno dimenticati.

Alla fine tutti a pranzo, ospiti della Parrocchia, in un clima di grande pace e amicizia.
 

Amici per la strada


NEWS CORRELATE
23 Maggio 2016
HONG KONG

Tra i senza dimora di Hong Kong, un segno di misericordia: il passaggio della Porta Santa con gli amici di Sant'Egidio

IT | EN | ES | DE | FR | PT
8 Marzo 2016
MOSCA, RUSSIA

La memoria di Lilia e dei poveri morti per strada a Mosca

IT | EN | DE | FR | RU
3 Marzo 2016
PÉCS, UNGHERIA

Più di 130 persone senza dimora morte a Pecs in Ungheria in pochi anni. Sant'Egidio le ricorda tutte nella preghiera

IT | ES | DE | FR | PT
26 Febbraio 2016
NAPOLI, ITALIA

Ricordando Elisa e i tanti - troppi - morti per strada a Napoli

16 Febbraio 2016
AVERSA, ITALIA

I poveri rendono una città più umana e unita: la memoria di Biki ad Aversa

31 Gennaio 2016

In centinaia ricordano Modesta e i tanti morti di inaccoglienza. Appello del presidente di Sant'Egidio alla solidarietà


Il popolo di chi vive per strada ha riempito la basilica di Santa Maria in Trastevere. Candele accese per ricordare i tanti senza dimora morti negli ultimi anni. Nei prossimi giorni altri appuntamenti in tutta Italia
IT | EN | ES | FR | PT | CA | RU
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
24 Maggio 2016
Il Messaggero - ed. Civitavecchia
Alloggio, docce e pasti caldi garantiti per tre mesi a quaranta senzatetto
19 Maggio 2016
Gazzetta di Parma
Una messa per i senzatetto ricordando Modesta
30 Aprile 2016
SIR
Primo maggio: Sant’Egidio, a Roma pranzo e festa con i poveri
9 Aprile 2016
Il Secolo XIX
Colf e badanti fanno la coda alla mensa dei nuovi poveri
6 Aprile 2016
Main-Post
Verstorbene Obdachlose sollen nicht vergessen werden
tutta la rassegna stampa correlata

FOTO

1333 visite

1370 visite

1398 visite

1470 visite
tutta i media correlati