Concorso Fotografico:

 


Roma, Palazzo Leopardi
24 maggio 2005


La giuria ha molto apprezzato la qualità delle fotografie che sono state inviate al concorso.
La scelta di invitare fotografi, cittadini, fotografi amatoriali a privilegiare gli anziani e a cercare in uno, due scatti, di raccontarne problemi e voglia di vivere, necessità e ricchezze ha incontrato una risposta intelligente, non convenzionale.

Come avete potuto vedere visitando la mostra, si ha davvero l’impressione di un viaggio a molte sfaccettature, molto italiano ed europeo, dove si toccano i diversi aspetti della vita di chi invecchia: la vita in istituto e in famiglia, la solitudine e la famiglia, le relazioni sociali e l’amicizia, il lavoro e il rapporto tra le diverse generazioni, l’Italia che cambia e che accanto agli anziani mostra altri colori, gli anziani che non smettono di parlare e di comunicare su quello che conta, come la pace e la guerra, il valore della storia e del lavoro delle mani. Anziani in movimento anche quando stanno molto fermi.

E le fotografie ci hanno aiutato in questo viaggio anche con le didascalie: ironiche, suggestive, intelligenti.

La giuria ha cercato di rispettare l’angolo di lettura proposto dagli autori con le didascalie e ha guardato con particolare attenzione alla capacità di suggestione e di proposta degli autori. Ma ha anche dovuto scegliere, non potendo premiare o menzionare tutti. C’è una grande menzione che viene già dalle migliaia di persone che hanno visitato la mostra. La menzione è già in questo garbato e bel catalogo, che fa bene tenere in casa non nello scaffale, ma sul tavolo del salone: perché è un’occasione per pensare, per parlarne in casa, con gli amici.

Una giuria, a parte il sottoscritto, particolarmente qualificata. Marco Delogu, Francesco Zizola e Massimo Mastrorillo – di cui abbiamo anche visto alcuni scatti nella sezione dedicata, fuori concorso – che rappresentano la fotografia professionale e in particolare la fotografia sociale ai suoi vertici, non solo nazionali. Philip Pullella, giornalista e pilastro storico dell’Agezia Reuters a Roma e Daniele Protti, direttore de L’Europeo, una rivista storica del fotogiornalismo in Italia, oggi ripensata in maniera monografica e con grande attenzione ai ritratti.

Permettetemi di mandare un ringraziamento e un pensiero a una famiglia, quella del fotografo dell’Agenzia France Presse che è scomparso da poco dopo avere offerto gratuitamente alcune delle sue foro per questa mostra.

La scelta è stata difficile. 99 fotografi e oltre 350 fotografie che hanno toccato da molte angolature la condizione di vita degli anziani. Alta la qualità complessiva, per cui, alla fine, possono suonare quasi arbitrarie alcune scelte: ce ne scusiamo ma ce ne assumiamo la responsabilità. Abbiamo operato in base ai contenuti, alla qualità tecnica, al messaggio, al duplice livello di lettura offerto a volte dalle didascalie di accompagnamento. E’ per questo che fotografie di grande impatto e contenuto possono essere state penalizzate nella premiazione se è sembrato che sullo stesso soggetto altre fotografie rispondessero di più a tutti e tre i criteri. E’ però una grande festa poter dire che oggi abbiamo a disposizione dei materiali così belli per comunicare una verità profonda, che emerge da questa mostra: che senza amore si muore. E che l’amore – questa è la buona notizia – e l’amicizia fanno vivere. Meglio. E più a lungo.

La giuria ha avuto, come dicevo, qualche difficoltà. Non nel decidere consensualmente i vincitori e gli autori e le fotografie più degne di nota. Ma, alla fine, nell’escludere altri che avrebbero meritato. In particolare nella sezione Bianco e Nero. Nel complesso, infatti, la qualità delle opere e delle proposte pervenute è sembrata di rilievo e una pagina che è stato bello aprire sulla vita dell’età più lunga. Alcuni ex-aequo e alcune menzioni speciali, senza premio, della giuria, danno conto di questo lavoro e del piacere di averlo fatto.

La Giuria
Marco Delogu , Mario Marazziti, Massimo Mastrorillo, Daniele Protti, Philip Pullella, Francesco Zizola

Copyright © 1999-2005
Comunità di Sant'Egidio


 :
Le foto premiate
 (Bianco e Nero)

 Le foto premiate
(Colore)