Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - preghiera - preghier...i giorno contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Preghiera ogni giorno


 
versione stampabile

Icona del Santo Volto
Chiesa di Sant'Egidio - Roma

 

Preghiera per l’unità delle Chiese. Memoria particolare delle antiche Chiese d’Oriente (siro-ortodossa, copta, armena, assira).


Lettura della Parola di Dio

Alleluia, alleluia, alleluia !

Io sono il buon pastore,
le mie pecore ascoltano la mia voce
e diventeranno
un solo gregge e un solo ovile.

Alleluia, alleluia, alleluia !

Dal vangelo di Marco 3,7-12

Gesù intanto si ritirò presso il mare con i suoi discepoli e lo seguì molta folla dalla Galilea. Dalla Giudea e da Gerusalemme e dall'Idumea e dalla Transgiordania e dalle parti di Tiro e Sidone una gran folla, sentendo ciò che faceva, si recò da lui. Allora egli pregò i suoi discepoli che gli mettessero a disposizione una barca, a causa della folla, perché non lo schiacciassero. Infatti ne aveva guariti molti, così che quanti avevano qualche male gli si gettavano addosso per toccarlo.

Gli spiriti immondi, quando lo vedevano, gli si gettavano ai piedi gridando: "Tu sei il Figlio di Dio!". Ma egli li sgridava severamente perché non lo manifestassero.

 

Alleluia, alleluia, alleluia !

Vi do un comandamento nuovo:
che vi amiate l'un l'altro.

Alleluia, alleluia, alleluia !

Gesù, vista l’ostinazione dei farisei, abbandona Cafarnao e la sua sinagoga per parlare con maggiore libertà alla folla che continua a radunarsi attorno a lui. D’ora in poi non entrerà più nelle sinagoghe, come aveva fatto sino a quel momento, ma sceglie le sponde del lago ed altre località all’aperto per istruire colo che lo seguono. E accadeva che quanto più i farisei si accanivano contro Gesù, tanto più la gente accorre a lui. In effetti, spesso sono le folle le protagoniste delle narrazioni evangeliche. Gesù, in qualunque città o regione si rechi, è sempre ormai circondato da folle che si stringono attorno a lui. In tanti accorrono da tutte le regioni, come questo brano ricorda. E sono anche invadenti, al punto da costringere Gesù a salire su una barca per non essere schiacciato. Tutti gli si buttano addosso per toccarlo, come per scaricare su di lui il loro dolore e le loro speranze. Del resto, da chi potevano andare senza essere respinti? Sanno bene di trovare un uomo buono e compassionevole che mai li respingerà. Arrivavano con il bagaglio delle loro domande, dei loro problemi, delle loro difficoltà, delle loro speranze, delle loro paure, delle loro angosce. E diventavano invadenti, come sempre accade. Le richieste di chi ha bisogno di aiuto, di sostegno, di risposte, sono sempre “invadenti”. Noi, invece, per garantirci la nostra tranquillità e il nostro ordine, vorremmo che tutto avvenisse secondo i nostri ritmi. Per questo vorremmo i poveri come essi non sono, ossia tutti astrattamente buoni, ordinati, onesti, rispettosi e così oltre. Gesù sa bene come sono i poveri e sa bene che anche noi siamo gretti. Ma non allontana nessuno, neppure noi. Si discosta un poco per salire su una barca in modo da non essere travolto. È una scena che colpisce per la sua forza. Forse dovremmo chiederci: dove possono “toccare” Gesù le folle di oggi, più numerose di quelle di allora? Non dovrebbero essere le nostre comunità cristiane di oggi il corpo di Gesù che i poveri e i deboli possono raggiungere e “toccare”? Questo è tanto più necessario quanto più sembrano crescere le barriere per impedire alle folle dei poveri, specialmente quelle del sud del mondo, anche solo di lambire le frontiere dei paesi ricchi.


20/01/2011
Memoria della Chiesa


Calendario della settimana
DIC
4
domenica 4 dicembre
Liturgia della domenica
DIC
5
lunedì 5 dicembre
Preghiera per i malati
DIC
6
martedì 6 dicembre
Preghiera con Maria, madre del Signore
DIC
7
mercoledì 7 dicembre
Preghiera con i Santi
DIC
8
giovedì 8 dicembre
Festa dell'Immacolata Concezione di Maria
DIC
9
venerdì 9 dicembre
Preghiera della Santa Croce
DIC
10
sabato 10 dicembre
Vigilia del giorno del Signore
DIC
11
domenica 11 dicembre
Liturgia della domenica

Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri