Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - preghiera - preghier...i giorno contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Preghiera ogni giorno


 
versione stampabile

Icona del Santo Volto
Chiesa di Sant'Egidio - Roma

 


Lettura della Parola di Dio

Alleluia, alleluia, alleluia !

Io sono il buon pastore,
le mie pecore ascoltano la mia voce
e diventeranno
un solo gregge e un solo ovile.

Alleluia, alleluia, alleluia !

Dal vangelo di Marco 6,7-13

Allora chiamò i Dodici, ed incominciò a mandarli a due a due e diede loro potere sugli spiriti immondi. E ordinò loro che, oltre al bastone, non prendessero nulla per il viaggio: né pane, né bisaccia, né denaro nella borsa; ma, calzati solo i sandali, non indossassero due tuniche. E diceva loro: "Entrati in una casa, rimanetevi fino a che ve ne andiate da quel luogo. Se in qualche luogo non vi riceveranno e non vi ascolteranno, andandovene, scuotete la polvere di sotto ai vostri piedi, a testimonianza per loro". E partiti, predicavano che la gente si convertisse, scacciavano molti demòni, ungevano di olio molti infermi e li guarivano.

 

Alleluia, alleluia, alleluia !

Vi do un comandamento nuovo:
che vi amiate l'un l'altro.

Alleluia, alleluia, alleluia !

Il Vangelo descrive la prima missione prepasquale dei Dodici. Gesù li chiama e li manda due a due per i villaggi vicini. Potremmo dire che l’evangelista riporta la prima lezione di Gesù sulla missione, ossia su come comunicare il Vangelo agli uomini. Il Signore esorta i “dodici”, ossia l’insieme degli apostoli (un insegnamento che mantiene il suo pieno valore ancora oggi) a non vivere per se stessi e a non restare chiusi nei propri piccoli orizzonti, ma ad andare incontro agli uomini, ovunque essi siano, per annunciare il Vangelo e guarire le infermità. È una missione che non ha frontiere e che chiede ai discepoli di andare sempre oltre sino a giungere ai confini dei cuori e alle frontiere più lontane. Siamo ancora all’inizio del nuovo millennio. Sono passati già i primi dieci anni. Ma ci rendiamo conto quanto ancora sia difficile e dura la vita e quanto è ancora forte il male che schiaccia la vita soprattutto dei più deboli. Anzi, sembra crescere la distanza tra chi sta bene (ma non sono molti) e chi invece diventa via via più povero (e sono sempre di più). C’è come una urgenza nuova perché i discepoli di Gesù, tutte le Chiese, tutti i cristiani, riascoltino questa pagina evangelica e la vivano nuovamente. Purtroppo, la tensione missionaria sembra attutirsi più che crescere. Si è attutita se guardiamo al numero di coloro che partono per le terre di missione, ma si è anche infiacchita nei paesi già cristiani che si sono lasciati travolgere da una concezione materialista e individualista della vita. È urgente comunicare in maniera rinnovata il Vangelo nei paesi di antica tradizione cristiana e portarlo con maggiore audacia là dove ancora non è stato annunciato. La forza dei cristiani è solo nel Signore, l’unico bagaglio che debbono portare con sé è il Vangelo, l’unica tunica di cui vestirsi è la misericordia, l’unico bastone su cui poggiarsi è la carità (con sapienza spirituale san Gregorio Magno nota che Gesù li mandò a due a due perché l’amore vicendevole fosse la prima predicazione). Gesù esorta i suoi a restare presso coloro che li accolgono, ma grave sarà la responsabilità di coloro che rifiutano l’amore del Signore che viene loro offerto.


03/02/2011
Memoria della Chiesa


Calendario della settimana
FEB
19
domenica 19 febbraio
Liturgia della domenica
FEB
20
lunedì 20 febbraio
Preghiera per la pace
FEB
21
martedì 21 febbraio
Preghiera con Maria, madre del Signore
FEB
22
mercoledì 22 febbraio
Preghiera degli Apostoli
FEB
23
giovedì 23 febbraio
Preghiera per la Chiesa
FEB
24
venerdì 24 febbraio
Preghiera della Santa Croce
FEB
25
sabato 25 febbraio
Vigilia del giorno del Signore
FEB
26
domenica 26 febbraio
Liturgia della domenica