Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - preghiera - preghier...i giorno contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Preghiera ogni giorno


 
versione stampabile

Icona del Santo Volto
Chiesa di Sant'Egidio - Roma

 

Ricordo di san Leone Magno, vescovo di Roma, che guidò la Chiesa in tempi difficili.


Lettura della Parola di Dio

Alleluia, alleluia, alleluia !

Io sono il buon pastore,
le mie pecore ascoltano la mia voce
e diventeranno
un solo gregge e un solo ovile.

Alleluia, alleluia, alleluia !

Dal vangelo di Luca 17,20-25

Interrogato dai farisei: "Quando verrà il regno di Dio?", rispose: "Il regno di Dio non viene in modo da attirare l'attenzione, e nessuno dirà: Eccolo qui, o: eccolo là. Perché il regno di Dio è in mezzo a voi!".

Disse ancora ai discepoli: "Verrà un tempo in cui desidererete vedere anche uno solo dei giorni del Figlio dell'uomo, ma non lo vedrete. Vi diranno: Eccolo là, o: eccolo qua; non andateci, non seguiteli. Perché come il lampo, guizzando, brilla da un capo all'altro del cielo, così sarà il Figlio dell'uomo nel suo giorno. Ma prima è necessario che egli soffra molto e venga ripudiato da questa generazione.

 

Alleluia, alleluia, alleluia !

Vi do un comandamento nuovo:
che vi amiate l'un l'altro.

Alleluia, alleluia, alleluia !

I farisei chiedono a Gesù quando sarebbe venuto il regno di Dio. Una domanda analoga la fecero anche i discepoli; tutti, in Israele, attendevano il Messia liberatore. Anzi, al tempo di Gesù questa attesa era ancora più viva, come mostra anche l’insistenza dei discepoli testimoniata nei Vangeli. Tutti si aspettavano un regno simile a quelli dei potenti della terra. E non si erano accorti che il regno era già in mezzo a loro con quel giovane profeta. Gesù inaugurava il regno di Dio sulla terra, ma non in maniera da “attirare l’attenzione”, ossia non in una forma imponente e spettacolare. Nessuno infatti può dire “eccolo qui” oppure “eccolo là”, poiché è di natura spirituale, interiore. Non perché sia astratto o evanescente, ma perché parte dalla conversione dei cuori. Gesù stesso era il “tempo nuovo” della salvezza: con la sua azione di guarigione e con la sua predicazione combatteva il male, che perdeva perciò sempre più terreno fino alla sconfitta definitiva attraverso la sua morte e resurrezione. Per questo Gesù può dire che il regno di Dio “è in mezzo a voi”, ossia tra coloro che ascoltano e mettono in pratica la sua parola. La partecipazione al regno comporta anche sofferenza e dolore, come del resto a Gesù stesso è accaduto. In quei giorni - e qui Gesù si rivolge direttamente ai discepoli e non più ai farisei - quando la prova sarà dura i discepoli vorranno vedere “anche uno solo dei giorni del Figlio dell’uomo”, ossia avere un po’ di consolazione. E non ci sarà. Non per questo, però, essi debbono lasciarsi deviare dalla sequela del Maestro per seguire se stessi o i falsi idoli che di tempo in tempo appaiono sulla scena. Gesù avverte i discepoli di non cercare “là” o “qua” il Messia. Egli resta il solo Signore e lui debbono seguire. Il Vangelo appare come la “folgore” che “guizzando, brilla da un capo all’altro del cielo”; la sua proclamazione infatti squarcia il buio del mondo e svela il volto di Gesù. Beati noi se ci lasciamo abbagliare da questa parola di salvezza e non dalle altre chiacchiere vuote.


10/11/2011
Memoria della Chiesa


Calendario della settimana
DIC
4
domenica 4 dicembre
Liturgia della domenica
DIC
5
lunedì 5 dicembre
Preghiera per i malati
DIC
6
martedì 6 dicembre
Preghiera con Maria, madre del Signore
DIC
7
mercoledì 7 dicembre
Preghiera con i Santi
DIC
8
giovedì 8 dicembre
Festa dell'Immacolata Concezione di Maria
DIC
9
venerdì 9 dicembre
Preghiera della Santa Croce
DIC
10
sabato 10 dicembre
Vigilia del giorno del Signore
DIC
11
domenica 11 dicembre
Liturgia della domenica

Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri