Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - preghiera - preghier...i giorno contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Preghiera ogni giorno


 
versione stampabile

Icona del Santo Volto
Chiesa di Sant'Egidio - Roma

 

Memoria di sant’Antonio abate. Seguì il Signore nel deserto egiziano e fu padre di molti monaci. Giornata di riflessione sui rapporti tra ebraismo e cristianesimo.


Lettura della Parola di Dio

Alleluia, alleluia, alleluia !

Lo Spirito del Signore è su di te,
chi nascerà da te sarà santo.

Alleluia, alleluia, alleluia !

Dal libro dei Proverbi 4,1-9

Ascoltate, o figli, l'istruzione di un padre
e fate attenzione per conoscere la verità,
poiché io vi do una buona dottrina;
non abbandonate il mio insegnamento.
Anch'io sono stato un figlio per mio padre,
tenero e caro agli occhi di mia madre.
Egli mi istruiva dicendomi:
"Il tuo cuore ritenga le mie parole;
custodisci i miei precetti e vivrai.
Acquista la sapienza, acquista l'intelligenza;
non dimenticare le parole della mia bocca
e non allontanartene mai.
Non abbandonarla ed essa ti custodirà,
amala e veglierà su di te.
Principio della sapienza: acquista la sapienza;
a costo di tutto ciò che possiedi
acquista l'intelligenza.
Stimala ed essa ti esalterà,
sarà la tua gloria, se l'abbraccerai.
Una corona di grazia porrà sul tuo capo,
con un diadema di gloria ti cingerà".

 

Alleluia, alleluia, alleluia !

Ecco, Signore, i tuoi servi:
avvenga a noi secondo la Tua Parola.

Alleluia, alleluia, alleluia !

Di nuovo e con insistenza ascoltiamo: “Ascoltate, o figli, l’istruzione di un padre e fate attenzione a sviluppare l’intelligenza”. Il rapporto figlio-padre, che viene proposto dal maestro sapiente al discepolo, da Dio all’uomo, viene spiegato nel suo rapporto naturale e familiare quasi per aiutarne l’accoglienza: “Anch’io sono stato un figlio per mio padre, tenero e caro agli occhi di mia madre. Egli mi istruiva e mi diceva…”. L’invito è insistente: “acquista” la sapienza e la conoscenza. “Essa è una rendita che vale più dell’argento e un provento superiore a quello dell’oro” (Pr 3,14-15). Il valore inestimabile della sapienza chiede che l’uomo investa i suoi beni per acquistarla. In un mondo che è disposto a spendere per il proprio benessere materiale e fisico, la Parola di Dio chiede di investire per le cose che non periscono. Lo ripete più avanti in maniera perentoria: “Principio della sapienza: acquista la sapienza; a costo di tutto ciò che possiedi, acquista l’intelligenza”. I frutti della sapienza si cominciano a vedere quando l’uomo non ha paura di investire i suoi beni e la sua vita per essa. Amarla e stimarla conducono l’uomo alla gloria. Ci si potrebbe chiedere perché tanta insistenza. I passi finora esaminati non sono che una continua esortazione a cercare di acquistare la sapienza. Bisogna riconoscere che probabilmente l’autore si trova di fronte a una società non tanto interessata ad investire nella ricerca di una sapienza e una conoscenza che vengono da Dio, altrimenti non si comprenderebbe il continuo ritornare sull’invito a ricercare e a non dimenticare l’istruzione del Signore. Al v. 3 quel “tenero e caro” per mia madre è in realtà il “figlio prediletto”, colui al quale ogni madre dona il suo amore preferenziale. Anche noi siamo figli prediletti di Dio e in quanto tali egli vorrebbe che noi cercassimo di investire in quanto egli ci vuole far conoscere con la sua parola e i suoi insegnamenti. L’amore tenero e paziente di Dio dovrebbe convincerci che vale la pena di ascoltare il suo insegnamento, per non perderci dietro noi stessi. Acquistiamo questo tesoro investendo tutto noi stessi, perché da esso vengono gioia, pace, benevolenza, saggezza.


17/01/2012
Memoria della Madre del Signore


Calendario della settimana
GEN
15
domenica 15 gennaio
Liturgia della domenica
GEN
16
lunedì 16 gennaio
Preghiera per la pace
GEN
17
martedì 17 gennaio
Preghiera con Maria, madre del Signore
GEN
18
mercoledì 18 gennaio
Preghiera con i Santi
GEN
19
giovedì 19 gennaio
Preghiera per la Chiesa
GEN
20
venerdì 20 gennaio
Preghiera della Santa Croce
GEN
21
sabato 21 gennaio
Vigilia del giorno del Signore
GEN
22
domenica 22 gennaio
Liturgia della domenica