Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - preghiera - preghier...i giorno contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Preghiera ogni giorno


 
versione stampabile

Icona del Santo Volto
Chiesa di Sant'Egidio - Roma

 

Ricordo di san Pancrazio, martire a 14 anni per amore del Vangelo. Preghiera per le giovani generazioni, perché incontrino il Vangelo e il Signore.


Lettura della Parola di Dio

Alleluia, alleluia, alleluia !

Chiunque vive crede in me
non morrà in eterno.

Alleluia, alleluia, alleluia !

Dalla lettera di Paolo ai Galati 6,11-18

Vedete con che grossi caratteri vi scrivo, ora, di mia mano. Quelli che vogliono fare bella figura nella carne, vi costringono a farvi circoncidere, solo per non essere perseguitati a causa della croce di Cristo. Infatti neanche gli stessi circoncisi osservano la legge, ma vogliono la vostra circoncisione per trarre vanto dalla vostra carne. Quanto a me invece non ci sia altro vanto che nella croce del Signore nostro Gesù Cristo, per mezzo della quale il mondo per me è stato crocifisso, come io per il mondo. Non è infatti la circoncisione che conta, né la non circoncisione, ma l'essere nuova creatura. E su quanti seguiranno questa norma sia pace e misericordia, come su tutto l'Israele di Dio. D'ora innanzi nessuno mi procuri fastidi: difatti io porto le stigmate di Gesù nel mio corpo.

La grazia del Signore nostro Gesù Cristo sia con il vostro spirito, fratelli. Amen.



 

Alleluia, alleluia, alleluia !

Se tu credi, vedrai la gloria di Dio,
dice il Signore.

Alleluia, alleluia, alleluia !

Paolo, che sin qui ha redatto la lettera dettandola, ora ne “scrive di propria mano” la conclusione e la scrive a “caratteri” particolarmente “grossi”, come a voler dare speciale risalto al suo “grande” amore per loro. I cattivi maestri vogliono distogliere i Galati dal Vangelo che l’apostolo ha loro predicato, ma in questo modo rendono vana la stessa croce di Cristo. Costoro non agiscono solamente contro lo Spirito, ma “non vogliono essere perseguitati a causa della croce di Cristo”. Infatti, se predicassero nella sua interezza la croce di Cristo, essi verrebbero perseguitati dai giudei. Il movente che spinge quei falsi maestri è dunque assai interessato, anzi è segnato dalla viltà: vogliono solo gloriarsi di aver conquistato i Galati alla loro parte. Più che la circoncisione essi cercano il loro vanto. Paolo, invece, vuole gloriarsi solo “nella croce del Signore nostro Gesù Cristo”. Ciò che per gli avversari è disonore e ignominia, per lui è vanto e gloria. Paolo giustifica il rifiuto del vanto personale poiché per il cristiano “il mondo è crocifisso” e lui è “crocifisso al mondo”. Mediante la croce del Figlio, il Padre ha pronunziato la condanna a morte contro il vecchio mondo della legge e contro l'uomo vecchio delle osservanze esteriori. La croce di Cristo ha efficacia non solo sull'uomo che l’accoglie nella fede, ma anche sul creato perché annienta il vecchio mondo e apre al creato la via per una nuova creazione. Cristo, il primo dei risorti, inizia la nuova creazione. Ma anche coloro che nel battesimo sono stati crocifissi con Cristo risorgono con lui (cf. Rm 6,4ss.). “In Cristo” diventano gli uomini di questa nuova creazione: “Se uno è in Cristo, egli è pure una nuova creatura; ciò che era vecchio è passato: ecco, il nuovo è sorto” (2 Cor 5,17). Il “vanto del cristiano” consiste nell’essere figlio di Dio e nel godere “pace e misericordia” nella nuova creazione. L'apostolo chiude la sua lettera chiedendo che in futuro non gli vengano riservate più molestie e che non gli siano più dati fastidi inutili e pericolosi. Altre sono le sue preoccupazioni. E termina notando: “Io porto le stigmate di Gesù sul mio corpo”. Paolo non solo si sente schiavo di Gesù (1,l0), ma anche segnato dalle sue stigmate per predicare il Vangelo. I Galati debbono guardarsi dall'opporsi allo schiavo di Cristo. Comunque, invoca su di loro la benedizione di Cristo.


12/05/2012
Vigilia del giorno del Signore


Calendario della settimana
GEN
15
domenica 15 gennaio
Liturgia della domenica
GEN
16
lunedì 16 gennaio
Preghiera per la pace
GEN
17
martedì 17 gennaio
Preghiera con Maria, madre del Signore
GEN
18
mercoledì 18 gennaio
Preghiera con i Santi
GEN
19
giovedì 19 gennaio
Preghiera per la Chiesa
GEN
20
venerdì 20 gennaio
Preghiera della Santa Croce
GEN
21
sabato 21 gennaio
Vigilia del giorno del Signore
GEN
22
domenica 22 gennaio
Liturgia della domenica