Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - preghiera - preghier...i giorno contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Preghiera ogni giorno


 
versione stampabile

Icona del Santo Volto
Chiesa di Sant'Egidio - Roma

 


Lettura della Parola di Dio

Alleluia, alleluia, alleluia !

Questo è il Vangelo dei poveri,
la liberazione dei prigionieri,
la vista dei ciechi,
la libertà degli oppressi.

Alleluia, alleluia, alleluia !

Dal vangelo di Luca 6,27-38

Ma a voi che ascoltate, io dico: Amate i vostri nemici, fate del bene a coloro che vi odiano, benedite coloro che vi maledicono, pregate per coloro che vi maltrattano. A chi ti percuote sulla guancia, porgi anche l'altra; a chi ti leva il mantello, non rifiutare la tunica. Dà a chiunque ti chiede; e a chi prende del tuo, non richiederlo. Ciò che volete gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro. Se amate quelli che vi amano, che merito ne avrete? Anche i peccatori fanno lo stesso. E se fate del bene a coloro che vi fanno del bene, che merito ne avrete? Anche i peccatori fanno lo stesso. E se prestate a coloro da cui sperate ricevere, che merito ne avrete? Anche i peccatori concedono prestiti ai peccatori per riceverne altrettanto. Amate invece i vostri nemici, fate del bene e prestate senza sperarne nulla, e il vostro premio sarà grande e sarete figli dell'Altissimo; perché egli è benevolo verso gl'ingrati e i malvagi.

Siate misericordiosi, come è misericordioso il Padre vostro. Non giudicate e non sarete giudicati; non condannate e non sarete condannati; perdonate e vi sarà perdonato; date e vi sarà dato; una buona misura, pigiata, scossa e traboccante vi sarà versata nel grembo, perché con la misura con cui misurate, sarà misurato a voi in cambio".

 

Alleluia, alleluia, alleluia !

Il Figlio dell'uomo
è venuto a servire,
chi vuole essere grande
si faccia servo di tutti.

Alleluia, alleluia, alleluia !

L’evangelista Luca, subito dopo le beatitudini, riprende le idee essenziali giù proposte da Matteo nel brano parallelo nel quale Gesù proclama la novità del regno che Gesù è venuto a inaugurare. Senza riprendere le “antitesi” usate da Matteo, Luca riporta le parole di Gesù in una versione molto diretta. Gesù dice: “Amate i vostri nemici, fate del bene a quelli che vi odiano”. Sono parole chiare e dirette, del tutto estranee alla cultura di questo mondo e, per questo, anche sbeffeggiate. Quante volte anche noi diciamo: “Sono affermazioni belle ma non certo realistiche”. Eppure, solo in queste parole il mondo può trovare salvezza, motivi per bloccare le guerre e, soprattutto, impulso a costruire una pace e una convivenza tra gli uomini e tra i popoli che sia duratura. Per Gesù non ci sono più nemici da odiare e da combattere. Per lui - e quindi per ogni discepolo - ci sono solo fratelli e sorelle da amare, semmai da correggere, e comunque sempre da aiutare nel cammino della salvezza. Le altre indicazioni che seguono derivano tutte da un amore che non solo non conosce reciprocità (“Fate del bene e prestate senza sperarne nulla”, dice Gesù) ma che soprabbonda su tutto (“A chi ti percuote sulla guancia, offri anche l’altra; a chi ti strappa il mantello, non rifiutare neanche la tunica”, sta scritto). Per questo il Vangelo è radicalmente alternativo alla mentalità egocentrica che accomuna tutti. Questa alterità non può essere né diluita né annacquata. Dice ancora Gesù: “Se amate quelli che vi amano, quale gratitudine vi è dovuta? Anche i peccatori fanno lo stesso”. La ragione unica che giustifica un tale atteggiamento risiede in Dio stesso. Dio per primo, infatti, si comporta con misericordia e benevolenza verso tutti, anche “verso gli ingrati e i malvagi”. Gesù presenta ai discepoli di ogni tempo un ideale che è alto come il cielo: “Siate misericordiosi, come il Padre vostro è misericordioso”. Non è un’esortazione morale; è uno stile di vita. Da questo dipende la nostra stessa salvezza.


10/09/2012
Memoria dei poveri


Calendario della settimana
NOV
27
domenica 27 novembre
Liturgia della domenica
NOV
28
lunedì 28 novembre
Preghiera per i poveri
NOV
29
martedì 29 novembre
Preghiera con Maria, madre del Signore
NOV
30
mercoledì 30 novembre
Preghiera degli Apostoli
DIC
1
giovedì 1 dicembre
Preghiera per la Chiesa
DIC
2
venerdì 2 dicembre
Preghiera della Santa Croce
DIC
3
sabato 3 dicembre
Vigilia del giorno del Signore
DIC
4
domenica 4 dicembre
Liturgia della domenica

Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri