Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - preghiera - preghier...i giorno contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Preghiera ogni giorno


 
versione stampabile

Icona del Santo Volto
Chiesa di Sant'Egidio - Roma

 

Memoria di san Michele Arcangelo. La Chiesa etiopica, una delle prime dell’Africa, lo venera come protettore.


Lettura della Parola di Dio

Alleluia, alleluia, alleluia !

Chiunque vive crede in me
non morrà in eterno.

Alleluia, alleluia, alleluia !

Dal vangelo di Giovanni 1,47-51

Gesù intanto, visto Natanaèle che gli veniva incontro, disse di lui: "Ecco davvero un Israelita in cui non c'è falsità". Natanaèle gli domandò: "Come mi conosci?". Gli rispose Gesù: "Prima che Filippo ti chiamasse, io ti ho visto quando eri sotto il fico". Gli replicò Natanaèle: "Rabbì, tu sei il Figlio di Dio, tu sei il re d'Israele!". Gli rispose Gesù: "Perché ti ho detto che ti avevo visto sotto il fico, credi? Vedrai cose maggiori di queste!". Poi gli disse: "In verità, in verità vi dico: vedrete il cielo aperto e gli angeli di Dio salire e scendere sul Figlio dell'uomo".

 

Alleluia, alleluia, alleluia !

Se tu credi, vedrai la gloria di Dio,
dice il Signore.

Alleluia, alleluia, alleluia !

La liturgia fa oggi memoria degli angeli e messaggeri del Signore, Michele, Gabriele e Raffaele. Nella tradizione biblica le testimonianze su questi tre arcangeli sono numerosissime. E segnano momenti importanti nella storia della salvezza anche nei secoli cristiani. L’immagine dell’angelo Michele che combatte contro il male per salvare i credenti traversa non solo i secoli ma anche le terre cristiane, che conservano la sua memoria in numerose chiese. L’angelo Gabriele, che sta alla presenza di Dio, è intervenuto al momento della incarnazione di Gesù. E l’angelo Raffaele, che ha accompagnato Tobia nel suo viaggio, continua a proteggere i credenti. La missione degli angeli è così riassunta dalla Lettera agli Ebrei: gli angeli “Non sono forse tutti spiriti incaricati di un ministero, inviati a servire coloro che erediteranno la salvezza?” (1,14). A loro Dio affida il compito di trasmettere la sua volontà. È vero che Paolo ricorda che “uno solo è il mediatore fra Dio e gli uomini: l’uomo Cristo Gesù” (1 Tm 2,5), tuttavia le Chiese attestano il ruolo svolto da questi messaggeri di Dio nella storia della salvezza. In ogni caso ci assicurano la costante presenza di Dio accanto a noi. Essi, inoltre, celebrano alla presenza di Dio nel cielo un’ininterrotta liturgia celeste alla quale i credenti si uniscono ogni volta che si celebra la Messa proclamando Dio, tre volte Santo. La pagina evangelica che abbiamo ascoltato è uno di quei passaggi ove gli angeli testimoniano, con il loro “salire e scendere”, la costante presenza del Signore nella nostra vita. È pertanto fuori luogo quella paura che può nascere nei credenti di fronte al caso o alle forze oscure della natura. Il Signore non ci abbandona. Egli ci circonda con i suoi angeli perché nulla possa sottrarci a Lui per essere in balia delle forze del Nemico, il Principe del male.


29/09/2012
Vigilia del giorno del Signore


Calendario della settimana
GEN
22
domenica 22 gennaio
Liturgia della domenica
GEN
23
lunedì 23 gennaio
Preghiera per i poveri
GEN
24
martedì 24 gennaio
Preghiera con Maria, madre del Signore
GEN
25
mercoledì 25 gennaio
Preghiera degli Apostoli
GEN
26
giovedì 26 gennaio
Preghiera per la Chiesa
GEN
27
venerdì 27 gennaio
Preghiera della Santa Croce
GEN
28
sabato 28 gennaio
Vigilia del giorno del Signore
GEN
29
domenica 29 gennaio
Liturgia della domenica