Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - preghiera - preghier...i giorno contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Preghiera ogni giorno


 
versione stampabile

Icona del Santo Volto
Chiesa di Sant'Egidio - Roma

 


Lettura della Parola di Dio

Alleluia, alleluia, alleluia !

Lo Spirito del Signore è su di te,
chi nascerà da te sarà santo.

Alleluia, alleluia, alleluia !

Dal vangelo di Matteo 4,12-17.23-25

Avendo intanto saputo che Giovanni era stato arrestato, Gesù si ritirò nella Galilea e, lasciata Nazaret, venne ad abitare a Cafarnao, presso il mare, nel territorio di Zàbulon e di Nèftali, perché si adempisse ciò che era stato detto per mezzo del profeta Isaia:

Il paese di Zàbulon e il paese di Nèftali,
sulla via del mare, al di là del Giordano,
Galilea delle genti;
il popolo immerso nelle tenebre
ha visto una grande luce;
su quelli che dimoravano in terra e ombra di morte
una luce si è levata.

Da allora Gesù cominciò a predicare e a dire: "Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino".

Gesù andava attorno per tutta la Galilea, insegnando nelle loro sinagoghe e predicando la buona novella del regno e curando ogni sorta di malattie e di infermità nel popolo. La sua fama si sparse per tutta la Siria e così condussero a lui tutti i malati, tormentati da varie malattie e dolori, indemoniati, epilettici e paralitici; ed egli li guariva. E grandi folle cominciarono a seguirlo dalla Galilea, dalla Decàpoli, da Gerusalemme, dalla Giudea e da oltre il Giordano.

 

Alleluia, alleluia, alleluia !

Ecco, Signore, i tuoi servi:
avvenga a noi secondo la Tua Parola.

Alleluia, alleluia, alleluia !

L’arresto di Giovanni Battista rappresentava una grande sconfitta. Scompariva l’unico grande amico, l’unico grande profeta vicino a Gesù. L’elogio che farà del Battista al momento della morte rivela quanto amasse questo predicatore. Ma ora il profeta, il maestro di giustizia e di onestà, era finito nel carcere di Erode. Questo carcere suonava, peraltro, come sinistro avvertimento per chiunque avesse voluto percorrere la stessa strada. E Gesù lo comprende benissimo, anche per sé. Con il Battista in prigione Gesù è più solo; la sua solitudine è profonda. “Si ritirò nella Galilea”, nota l’evangelista, ossia nella zona periferica del Nord, terra di povera gente per lo più maltrattata. Ma non tornò a Nazareth, magari con la tentazione di starsene tranquillo nelle abitudini di sempre. Scelse Cafarnao, la capitale della regione, e cominciò a predicare, riprendendo quasi alla lettera la testimonianza di Giovanni: “Convertitevi, perché il Regno dei cieli è vicino”. In quella regione era giunta finalmente quella luce che già Isaia aveva previsto. La luce venne laggiù, sulle rive del mare di Galilea, tra i deboli e i poveri. All’inizio di questo nuovo millennio c’è bisogno che i discepoli di Gesù vadano nelle tante Galilee di questo mondo ove annunciare nuovamente il Vangelo del regno dell’amore e della pace, a partire dai poveri. Gesù, pur con la residenza a Cafarnao, inizia a camminare con la piccola comunità dei discepoli per le strade della Galilea. La prima cosa che fa, la prima opera è la predicazione. Ogni discepolo, ogni comunità cristiana deve anzitutto comunicare ovunque il Vangelo. Ogni generazione cristiana dovrebbe dire con Geremia: “La tua parola fu la gioia e la letizia del mio cuore” (Ger 15,16). Gesù, con la generosità senza limiti dell’amore di Dio, semina la Parola nei cuori di coloro che incontra perché essa cresca e porti frutti di amore, di misericordia e di pace. Matteo, notando che Gesù predica la buona novella del Regno nelle sinagoghe, lo inserisce nel solco della tradizione religiosa ebraica. Gesù vive della ricchezza della preghiera e della riflessione sulle Sante Scritture, ma nello stesso tempo predica che in lui si attua il Regno di Dio e conferma la verità della sua predicazione attraverso le guarigioni. Il Regno di Dio inizia a muovere i suoi primi passi con la forza della predicazione che sconfigge il potere del male. Molti malati, sia nello spirito che nel corpo, vengono guariti: è la festa del regno che Gesù realizza ovunque passa.


07/01/2014
Memoria della Madre del Signore


Calendario della settimana
DIC
4
domenica 4 dicembre
Liturgia della domenica
DIC
5
lunedì 5 dicembre
Preghiera per i malati
DIC
6
martedì 6 dicembre
Preghiera con Maria, madre del Signore
DIC
7
mercoledì 7 dicembre
Preghiera con i Santi
DIC
8
giovedì 8 dicembre
Festa dell'Immacolata Concezione di Maria
DIC
9
venerdì 9 dicembre
Preghiera della Santa Croce
DIC
10
sabato 10 dicembre
Vigilia del giorno del Signore
DIC
11
domenica 11 dicembre
Liturgia della domenica

Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri