Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - preghiera - preghier...i giorno contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Preghiera ogni giorno


 
versione stampabile

Icona del Santo Volto
Chiesa di Sant'Egidio - Roma

 


Lettura della Parola di Dio

Alleluia, alleluia, alleluia !

Chiunque vive crede in me
non morrà in eterno.

Alleluia, alleluia, alleluia !

Dal libro del Siracide 51,12c-20b

Quand'ero ancora giovane, prima di andare errando,
ricercai assiduamente la sapienza nella mia preghiera.
Davanti al tempio ho pregato per essa,
e sino alla fine la ricercherò.
Del suo fiorire, come uva vicina a maturare,
il mio cuore si rallegrò.
Il mio piede s'incamminò per la via retta,
fin da giovane ho seguìto la sua traccia.
Chinai un poco l'orecchio, l'accolsi
e vi trovai per me un insegnamento abbondante.
Con essa feci progresso;
onorerò chi mi ha concesso la sapienza.
Ho deciso infatti di metterla in pratica,
sono stato zelante nel bene e non me ne vergogno.
La mia anima si è allenata in essa,
sono stato diligente nel praticare la legge.
Ho steso le mie mani verso l'alto
e ho deplorato che venga ignorata.
A essa ho rivolto la mia anima
e l'ho trovata nella purezza.
In essa ho acquistato senno fin da principio,
per questo non l'abbandonerò.

 

Alleluia, alleluia, alleluia !

Se tu credi, vedrai la gloria di Dio,
dice il Signore.

Alleluia, alleluia, alleluia !

Lo scopo della vita è la ricerca della sapienza. E l'ascolto della Scrittura è il modo concreto di trovarla. La Scrittura, letta e rapportata alla vita, meditata e vissuta, è la fonte da dove prendere l'acqua che zampillerà per la vita eterna. Non è possibile vivere senza ascoltare la Parola del Signore. Questa è l'esperienza dell'uomo saggio, che conosce il peso ma anche le gioie che riempiono i suoi giorni. Infatti, la sapienza non è un dato acquisito per sempre, ma la fedeltà nel camminare dietro il Signore. Anche i discepoli di Emmaus camminavano senza orientamento, lontani da Gerusalemme, fino a quando Gesù non ha fatto capire loro il senso delle Scritture. Dobbiamo fuggire la tentazione di conoscere già le Scritture. Esse vanno accolte e ascoltate ogni giorno come se fossero il pane spirituale per il cuore e per la vita. La vera sapienza perciò è ascoltare quotidianamente la Parola di Dio, a partire dal Vangelo. Nella conclusione del libro del Siracide, il saggio afferma: "renderò gloria a chi mi ha concesso la sapienza" (v. 22). La lode a Dio è un vero rendimento di grazie per il dono che abbiamo ricevuto. Dopo il viaggio della vita il saggio contempla quello che gli è capitato e si accorge che la Parola lo ha guidato sin dall'inizio del suo cammino. Questo è stato possibile perché l'uomo saggio ha ricercato "assiduamente la sapienza nella preghiera" (v.18). Per ottenere la sapienza, occorre pregare. Questo è il vero segreto nell'uomo che decide di uscire verso le periferie esistenziali. Chi prega domandando la sapienza, sarà in grado di iniziare un cammino che percorrerà tante strade ma che sempre avrà, nella Parola, l'acqua di vita eterna. La sapienza lo accompagnerà. La Parola sarà "lampada dei suoi passi" (Sal 119,105).


30/05/2015
Vigilia del giorno del Signore


Calendario della settimana
GEN
15
domenica 15 gennaio
Liturgia della domenica
GEN
16
lunedì 16 gennaio
Preghiera per la pace
GEN
17
martedì 17 gennaio
Preghiera con Maria, madre del Signore
GEN
18
mercoledì 18 gennaio
Preghiera con i Santi
GEN
19
giovedì 19 gennaio
Preghiera per la Chiesa
GEN
20
venerdì 20 gennaio
Preghiera della Santa Croce
GEN
21
sabato 21 gennaio
Vigilia del giorno del Signore
GEN
22
domenica 22 gennaio
Liturgia della domenica