Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - preghiera - preghier...i giorno contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Preghiera ogni giorno


 
versione stampabile

Icona del Santo Volto
Chiesa di Sant'Egidio - Roma

 


Lettura della Parola di Dio

Alleluia, alleluia, alleluia !

Chiunque vive crede in me
non morrà in eterno.

Alleluia, alleluia, alleluia !

Dal libro del Deuteronomio 6,4-13

Ascolta, Israele: il Signore è il nostro Dio, unico è il Signore. Tu amerai il Signore, tuo Dio, con tutto il cuore, con tutta l'anima e con tutte le forze. Questi precetti che oggi ti do, ti stiano fissi nel cuore. Li ripeterai ai tuoi figli, ne parlerai quando ti troverai in casa tua, quando camminerai per via, quando ti coricherai e quando ti alzerai. Te li legherai alla mano come un segno, ti saranno come un pendaglio tra gli occhi e li scriverai sugli stipiti della tua casa e sulle tue porte.
Quando il Signore, tuo Dio, ti avrà fatto entrare nella terra che ai tuoi padri Abramo, Isacco e Giacobbe aveva giurato di darti, con città grandi e belle che tu non hai edificato, case piene di ogni bene che tu non hai riempito, cisterne scavate ma non da te, vigne e oliveti che tu non hai piantato, quando avrai mangiato e ti sarai saziato, guàrdati dal dimenticare il Signore, che ti ha fatto uscire dalla terra d'Egitto, dalla condizione servile. Temerai il Signore, tuo Dio, lo servirai e giurerai per il suo nome.

 

Alleluia, alleluia, alleluia !

Se tu credi, vedrai la gloria di Dio,
dice il Signore.

Alleluia, alleluia, alleluia !

Questa pagina della Scrittura è tra quelle più sacre per il popolo di Israele. Gesù stesso la citerà in risposta alla domanda su quale sia il primo dei comandamenti. Il testo riporta la prima redazione dello "Shemà", l'antica preghiera che ogni ebreo ancora oggi recita ogni giorno. In questo invito c'è in sintesi l'intera teologia del libro del Deuteronomio. Il credente è chiamato anzitutto ad ascoltare: qui è l'inizio della sua fede e il cuore di tutta la sua vita. Viene poi invitato ad amare: "Tu amerai il Signore Dio tutto con tutto il cuore, con tutta l'anima e con tutte le forze" (v. 5). L'amore di Dio è il comando principale da cui deriva tutta la legge. Senza amore anche la legge, che pure è la compagnia della vita, diventa ostacolo e impaccio. Mosè esorta poi i credenti, mentre sono nel benessere, a non dimenticarsi che è stato Dio a liberarli dalla schiavitù dell'Egitto. Il mancato ascolto porta a concentrarsi solo su stessi e a dimenticare la lunga storia di amore di Dio che ha liberato e salvato dalla schiavitù e dall'oppressione dei nemici. Nell'ascolto continuato e fedele il credente riconosce che solo Dio è il suo Signore, colui che lo ama, che lo ha salvato e sul quale può confidare. Nell'abbandono totale al suo unico Signore il popolo trova la sua salvezza. L'osservanza della legge permette a Israele di rimanere nell'amore di Dio e di sperimentare la sua forza. È l'alleanza con il Signore che lo sosterrà ogni giorno liberandolo da ogni pericolo. Questa pagina biblica chiede anche a noi cristiani di rimanere fedeli all'ascolto della Parola di Dio e di metterla in pratica ogni giorno. Di qui dipende anche la nostra salvezza.


08/08/2015
Vigilia del giorno del Signore


Calendario della settimana
NOV
27
domenica 27 novembre
Liturgia della domenica
NOV
28
lunedì 28 novembre
Preghiera per i poveri
NOV
29
martedì 29 novembre
Preghiera con Maria, madre del Signore
NOV
30
mercoledì 30 novembre
Preghiera degli Apostoli
DIC
1
giovedì 1 dicembre
Preghiera per la Chiesa
DIC
2
venerdì 2 dicembre
Preghiera della Santa Croce
DIC
3
sabato 3 dicembre
Vigilia del giorno del Signore
DIC
4
domenica 4 dicembre
Liturgia della domenica

Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri