Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - preghiera - preghier...i giorno contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Preghiera ogni giorno


 
versione stampabile

Icona del Santo Volto
Chiesa di Sant'Egidio - Roma

 


Lettura della Parola di Dio

Alleluia, alleluia, alleluia !

Voi siete una stirpe eletta,
un sacerdozio regale, nazione santa,
popolo acquistato da Dio
per proclamare le sue meraviglie.

Alleluia, alleluia, alleluia !

Dal libro del profeta Isaia 40,25-31

"A chi potreste paragonarmi,
quasi che io gli sia pari?" dice il Santo.
Levate in alto i vostri occhi e guardate:
chi ha creato tali cose?
Egli fa uscire in numero preciso il loro esercito
e le chiama tutte per nome;
per la sua onnipotenza e il vigore della sua forza
non ne manca alcuna.
Perché dici, Giacobbe,
e tu, Israele, ripeti:
"La mia via è nascosta al Signore
e il mio diritto è trascurato dal mio Dio"?
Non lo sai forse?
Non l'hai udito?
Dio eterno è il Signore,
che ha creato i confini della terra.
Egli non si affatica né si stanca,
la sua intelligenza è inscrutabile.
Egli dà forza allo stanco
e moltiplica il vigore allo spossato.
Anche i giovani faticano e si stancano,
gli adulti inciampano e cadono;
ma quanti sperano nel Signore riacquistano forza,
mettono ali come aquile,
corrono senza affannarsi,
camminano senza stancarsi.


 

Alleluia, alleluia, alleluia !

Voi sarete santi
perché io sono santo, dice il Signore.

Alleluia, alleluia, alleluia !

Molte volte nella vita perdiamo la verità di noi stessi: l'orgoglio acceca e non fa vedere la condizione di debolezza nella quale tutti viviamo. Eppure non cessiamo, singoli e nazioni, di lasciarci guidare dall'orgoglio. Scrive il profeta a proposito delle nazioni: "Ecco, le nazioni son come una goccia da un secchio, contano come il pulviscolo sulla bilancia". Se così le nazioni, quanto più noi? La parola profetica ci invita a meditare la grandezza e la forza del Signore, ad alzare gli occhi da noi stessi per guardare le opere dell'amore di Dio che si manifestano nella vita di ciascuno e nel mondo intero. Questo sguardo ci libera dalla corsa verso gli idoli che pensiamo possano darci sicurezza e conforto. E non dobbiamo dimenticare che il primo "idolo" che tutti siamo tentati di venerare è il proprio "io". E oggi c'è come una spinta a mettere al centro se stessi sino a sviluppare quasi un culto di sé. C'è chi parla di "egolatria", culto dell'io e della propria affermazione sul cui altare si sacrifica tutto. Il profeta, con un seguito stringente di domande, risveglia invece il senso di Dio e della sua grandezza. Solo il Signore è grande e solo lui governa il mondo: "Egli siede sopra la volta del mondo... egli riduce al nulla i potenti e annienta i signori della terra... appena i loro steli hanno messo radici nella terra, egli soffia su di loro ed essi seccano e l'uragano li strappa via come paglia". Chi si affida al Signore, invece, riceve aiuto e conforto, sostegno e forza. Tutti, giovani e grandi, siamo esortati ad aver fiducia solo in Dio: "quanti sperano nel Signore riacquistano forza, mettono ali come le aquile, corrono senza affannarsi, camminano senza stancarsi". Egli, il creatore, è il nostro sostegno e il nostro aiuto. Nella fatica della vita non disperiamo, affidiamoci al Signore e riacquisteremo la forza per camminare speditamente alla sua presenza.


09/12/2015
Preghiera con i Santi


Calendario della settimana
GEN
15
domenica 15 gennaio
Liturgia della domenica
GEN
16
lunedì 16 gennaio
Preghiera per la pace
GEN
17
martedì 17 gennaio
Preghiera con Maria, madre del Signore
GEN
18
mercoledì 18 gennaio
Preghiera con i Santi
GEN
19
giovedì 19 gennaio
Preghiera per la Chiesa
GEN
20
venerdì 20 gennaio
Preghiera della Santa Croce
GEN
21
sabato 21 gennaio
Vigilia del giorno del Signore
GEN
22
domenica 22 gennaio
Liturgia della domenica