Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - preghiera - preghier...i giorno contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Preghiera ogni giorno


 
versione stampabile

Icona del Santo Volto
Chiesa di Sant'Egidio - Roma

 

Memoria dei santi Basilio Magno (330-379), vescovo di Cesarea e padre del monachesimo in Oriente, e Gregorio di Nazianzo (330-389), dottore della Chiesa e patriarca di Costantinopoli.


Lettura della Parola di Dio

Alleluia, alleluia, alleluia !

Gloria a Dio nel più alto dei cieli
e pace in terra agli uomini che egli ama

Alleluia, alleluia, alleluia !

Dalla prima lettera di Giovanni 2,22-28

Chi è il bugiardo se non colui che nega che Gesù è il Cristo? L'anticristo è colui che nega il Padre e il Figlio. Chiunque nega il Figlio, non possiede nemmeno il Padre; chi professa la sua fede nel Figlio possiede anche il Padre.
Quanto a voi, quello che avete udito da principio rimanga in voi. Se rimane in voi quello che avete udito da principio, anche voi rimarrete nel Figlio e nel Padre. E questa è la promessa che egli ci ha fatto: la vita eterna.
Questo vi ho scritto riguardo a coloro che cercano di ingannarvi. E quanto a voi, l'unzione che avete ricevuto da lui rimane in voi e non avete bisogno che qualcuno vi istruisca. Ma, come la sua unzione vi insegna ogni cosa ed è veritiera e non mentisce, così voi rimanete in lui come essa vi ha istruito.
E ora, figlioli, rimanete in lui, perché possiamo avere fiducia quando egli si manifesterà e non veniamo da lui svergognati alla sua venuta.

 

Alleluia, alleluia, alleluia !

Alleluia, alleluia, alleluia.
Alleluia, alleluia, alleluia.
Alleluia, alleluia, alleluia.

Alleluia, alleluia, alleluia !

L'apostolo Giovanni ha davanti ai suoi occhi da una parte i falsi profeti che tentano di dividere la comunità, e dall'altra i fedeli che non debbono averne paura perché posseggono una difesa interiore (il crisma) che li salva dall'errore. Il crisma (l'unguento) è il segno dello Spirito Santo che agisce nel cuore dei credenti. L'apostolo rassicura: è "veritiero e senza menzogna". Gesù, nel discorso di addio ai discepoli, lo aveva detto loro: "Il Consolatore, lo Spirito Santo che il Padre manderà nel mio nome, vi insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto ciò che vi ho detto" (Gv 14,26). Permanere nel "crisma" vuol dire perciò restare nel cuore evangelico della comunità dei discepoli, ossia rimanere fedeli a quella Parola che abbiamo ricevuto fin dal principio e che ci ha generati alla nuova vita. È singolare che in pochi versetti il verbo "rimanere" ricorra ben cinque volte, come a voler sottolineare la preziosità della fedeltà al crisma ricevuto e alla comunità ch'è chiamata a viverlo e a testimoniarlo. La salvezza non dipende primariamente dalle opere che si compiono ma, appunto, dal permanere nella Parola che ci ha generati e nella comunità nella quale siamo stati accolti. È un rimanere certamente fisico, concreto: infatti è difficile amarsi senza vedersi; ma il rimanere è soprattutto spirituale, interiore, fatto appunto di ascolto e di obbedienza, di preghiera e di fraternità, di impegno e di servizio generoso. Chi rimane nella comunità in maniera spirituale, ossia con la mente, il cuore e il corpo, nell'obbedienza al Vangelo, rimane in Dio. E in questo consiste la "vita eterna", ossia la vita che non finisce.


02/01/2016
Preghiera del tempo di Natale


Calendario della settimana
GEN
15
domenica 15 gennaio
Liturgia della domenica
GEN
16
lunedì 16 gennaio
Preghiera per la pace
GEN
17
martedì 17 gennaio
Preghiera con Maria, madre del Signore
GEN
18
mercoledì 18 gennaio
Preghiera con i Santi
GEN
19
giovedì 19 gennaio
Preghiera per la Chiesa
GEN
20
venerdì 20 gennaio
Preghiera della Santa Croce
GEN
21
sabato 21 gennaio
Vigilia del giorno del Signore
GEN
22
domenica 22 gennaio
Liturgia della domenica