Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - preghiera - preghier...i giorno contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Preghiera ogni giorno


 
versione stampabile

Icona del Santo Volto
Chiesa di Sant'Egidio - Roma

 

Memoria dell'apostolo Barnaba, compagno di Paolo ad Antiochia e nel primo viaggio apostolico.


Lettura della Parola di Dio

Alleluia, alleluia, alleluia !

Se moriamo con lui, vivremo con lui
se perseveriamo con lui, con lui regneremo.

Alleluia, alleluia, alleluia !

Dal primo libro dei Re 19,19-21

Partito di lì, Elia trovò Eliseo, figlio di Safat. Costui arava con dodici paia di buoi davanti a sé, mentre egli stesso guidava il dodicesimo. Elia, passandogli vicino, gli gettò addosso il suo mantello. Quello lasciò i buoi e corse dietro a Elia, dicendogli: "Andrò a baciare mio padre e mia madre, poi ti seguirò". Elia disse: "Va' e torna, perché sai che cosa ho fatto per te". Allontanatosi da lui, Eliseo prese un paio di buoi e li uccise; con la legna del giogo dei buoi fece cuocere la carne e la diede al popolo, perché la mangiasse. Quindi si alzò e seguì Elia, entrando al suo servizio.


 

Alleluia, alleluia, alleluia !

Se moriamo con lui, vivremo con lui
se perseveriamo con lui, con lui regneremo.

Alleluia, alleluia, alleluia !

Elia, dopo l'incontro con Dio sull'Oreb, inizia il suo viaggio di ritorno. E subito incontra Eliseo, il successore che il Signore aveva scelto, mentre stava arando i campi. I profeti non provenivano da un ceto o da una gruppo particolare. Alcuni, come Isaia, erano nati in città; altri venivano da ambienti rurali, come Amos e Michea, altri ancora appartenevano a famiglie sacerdotali, come Geremia ed Ezechiele. Eliseo fu chiamato mentre stava arando i suoi campi. In genere le chiamate sono segnate da un gesto particolare che manifesta il segno di Dio. Ad Isaia, per esempio, uno dei serafini che stavano intorno al trono di Dio purificò le labbra con un carbone ardente (Is 6,6-7); a Geremia Dio stesso stese la mano e gli toccò la bocca mentre gli comunicava le sue parole (Ger 1,9); a Ezechiele il Signore fece mangiare un rotolo che ebbe per lui il sapore del miele (Ez 3,1-3). Ad Eliseo il profeta Elia pone sulle spalle il suo mantello: "Gli passò accanto e gli gettò il suo mantello". Accade tutto ad un ritmo serrato: non sappiamo se i due si conoscessero, ma appena Eliseo ricevette il mantello "abbandonò subito i buoi e corse dietro ad Elia". Cosa era accaduto? Quel mantello non era un mantello comune. Eliseo comprese che era stato avvolto dallo spirito del Signore, che sulle sue spalle era stata posta una eredità di cui diveniva responsabile. Comprese che non era stato lui a scegliere, ma che era stato scelto dal Signore per annunciare la Sua Parola. Il profeta infatti non parla mai da sé e neppure per sé: è tutto di Dio. Accadrà la stessa cosa sulle rive del mare di Galilea, quando Gesù iniziò a chiamare i primi discepoli. Anch'essi lasciate subito le reti lo seguirono. È vero però che Elia accoglie il desiderio di Eliseo di andare a congedarsi dai genitori. E non c'è dubbio che si sente la differenza con quanto Gesù disse in una analoga circostanza: "A un altro disse: Seguimi. E costui rispose: Signore, concedimi di andare prima a seppellire mio padre. Gesù replicò: Lascia che i morti seppelliscano i loro morti; tu va' e annunzia il Regno di Dio. Un altro disse: Ti seguirò, Signore, ma prima lascia che io mi congedi da quelli di casa. Ma Gesù gli rispose: Nessuno che ha messo mano all'aratro e poi si volge indietro, è adatto per il Regno di Dio" (Lc 9,58-62). Il Vangelo contiene un aspetto di radicalità che non può essere attutito né diluito. Quel che conta, tuttavia, è la sequela del Signore. Eliseo, tornato, si mise a seguire Elia. La missione del profeta, propria di ogni discepolo, suppone l'ascolto e la sequela. Si tratta di accogliere sulle proprie spalle la Parola di Dio e comunicarla a nostra volta.


11/06/2016
Preghiera degli Apostoli


Calendario della settimana
DIC
11
domenica 11 dicembre
Liturgia della domenica
DIC
12
lunedì 12 dicembre
Preghiera per i poveri
DIC
13
martedì 13 dicembre
Preghiera con Maria, madre del Signore
DIC
14
mercoledì 14 dicembre
Preghiera con i Santi
DIC
15
giovedì 15 dicembre
Preghiera per la Chiesa
DIC
16
venerdì 16 dicembre
Preghiera della Santa Croce
DIC
17
sabato 17 dicembre
Vigilia del giorno del Signore
DIC
18
domenica 18 dicembre
Liturgia della domenica

Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri