Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - preghiera - preghier...i giorno contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Preghiera ogni giorno


 
versione stampabile

Icona del Santo Volto
Chiesa di Sant'Egidio - Roma

 


Lettura della Parola di Dio

Alleluia, alleluia, alleluia !

Questo è il Vangelo dei poveri,
la liberazione dei prigionieri,
la vista dei ciechi,
la libertà degli oppressi.

Alleluia, alleluia, alleluia !

Dal libro del profeta Ezechiele 37,1-14

La mano del Signore fu sopra di me e il Signore mi portò fuori in spirito e mi depose nella pianura che era piena di ossa; mi fece passare accanto a esse da ogni parte. Vidi che erano in grandissima quantità nella distesa della valle e tutte inaridite. Mi disse: "Figlio dell'uomo, potranno queste ossa rivivere?". Io risposi: "Signore Dio, tu lo sai". Egli mi replicò: "Profetizza su queste ossa e annuncia loro: "Ossa inaridite, udite la parola del Signore. Così dice il Signore Dio a queste ossa: Ecco, io faccio entrare in voi lo spirito e rivivrete. Metterò su di voi i nervi e farò crescere su di voi la carne, su di voi stenderò la pelle e infonderò in voi lo spirito e rivivrete. Saprete che io sono il Signore"". Io profetizzai come mi era stato ordinato; mentre profetizzavo, sentii un rumore e vidi un movimento fra le ossa, che si accostavano l'uno all'altro, ciascuno al suo corrispondente. Guardai, ed ecco apparire sopra di esse i nervi; la carne cresceva e la pelle le ricopriva, ma non c'era spirito in loro. Egli aggiunse: "Profetizza allo spirito, profetizza, figlio dell'uomo, e annuncia allo spirito: "Così dice il Signore Dio: Spirito, vieni dai quattro venti e soffia su questi morti, perché rivivano"". Io profetizzai come mi aveva comandato e lo spirito entrò in essi e ritornarono in vita e si alzarono in piedi; erano un esercito grande, sterminato.
Mi disse: "Figlio dell'uomo, queste ossa sono tutta la casa d'Israele. Ecco, essi vanno dicendo: "Le nostre ossa sono inaridite, la nostra speranza è svanita, noi siamo perduti". Perciò profetizza e annuncia loro: "Così dice il Signore Dio: Ecco, io apro i vostri sepolcri, vi faccio uscire dalle vostre tombe, o popolo mio, e vi riconduco nella terra d'Israele. Riconoscerete che io sono il Signore, quando aprirò le vostre tombe e vi farò uscire dai vostri sepolcri, o popolo mio. Farò entrare in voi il mio spirito e rivivrete; vi farò riposare nella vostra terra. Saprete che io sono il Signore. L'ho detto e lo farò"". Oracolo del Signore Dio.

 

Alleluia, alleluia, alleluia !

Il Figlio dell'uomo
è venuto a servire,
chi vuole essere grande
si faccia servo di tutti.

Alleluia, alleluia, alleluia !

La mano del Signore "porta fuori" in spirito il profeta per mostrargli una pianura ripiena di ossa aride. Chi sono queste ossa? "Sono la casa di Israele - dice il Signore al profeta - Ecco, essi vanno dicendo: Le nostre ossa sono inaridite, la nostra speranza è svanita, noi siamo perduti". Sembra di ascoltare le parole di tante gente del nostro mondo, donne e uomini che hanno perso la speranza, poveri la cui vita si è inaridita nel dolore e nella mancanza di amore, anziani lasciati soli a morire in un istituto, gente inaridita dalla guerra e dalla miseria. Sì, quella pianura di ossa aride non sembra molto diversa dal nostro mondo. Alcune volte si inaridiscono i sentimenti, la misericordia svanisce, la speranza viene meno. Il pessimismo e il vittimismo si impadroniscono dei cuori e il futuro appare buio. È possibile che queste ossa aride rivivano? Noi siamo spesso gente dell'impossibile. Non crediamo cioè che il mondo possa cambiare, che ciò ch'è arido possa risorgere, che ciò ch'è distrutto possa essere ricostruito. Quante volte ci accorgiamo dell'aridità che ci circonda, anche di quella della nostra vita, ma ne abbiamo quasi paura e passiamo oltre? Oggi la Parola di Dio rivolge anche a noi un invito, quasi un comando: "Profetizza su queste ossa: ossa inaridite, ... ecco io faccio entrare in voi lo spirito e rivivrete". Lo spirito di Dio, come nel racconto della creazione, può far rivivere ossa inaridite, può ridare la vita. Lo spirito viene dai quattro venti, dalle quattro parti del mondo, come a dire che la Parola di Dio ricrea un centro nuovo, una vita nuova. Ma sono necessari profeti, uomini della Parola, che sappiano parlare a quelle ossa aride. E l'aridità viene vinta nell'unità, nella comunione, nell'incontro di ciò ch'era sterile e disperso. Lo spirito raduna la gente in un popolo, fa di uomini e di donne aridi perché divisi, lontani gli uni dagli altri, un popolo solo e vivo. La divisione infatti è come la morte, una tomba per se stessi e per il mondo. Nel Signore risorto riceviamo lo Spirito Santo, che ci rende profeti capaci di far rivivere ossa inaridite per ricostituire quel popolo santo di cui Egli ci ha reso parte. Noi riconosciamo che è il Signore, come fecero i discepoli dopo la morte e resurrezione. Signore, continua a donarci il tuo Spirito perché possiamo rivivere, uscire dall'aridità, e possiamo far rivivere mediante la tua Parola le ossa aride di tanti attorno a noi.


19/08/2016
Preghiera della Santa Croce


Calendario della settimana
GEN
15
domenica 15 gennaio
Liturgia della domenica
GEN
16
lunedì 16 gennaio
Preghiera per la pace
GEN
17
martedì 17 gennaio
Preghiera con Maria, madre del Signore
GEN
18
mercoledì 18 gennaio
Preghiera con i Santi
GEN
19
giovedì 19 gennaio
Preghiera per la Chiesa
GEN
20
venerdì 20 gennaio
Preghiera della Santa Croce
GEN
21
sabato 21 gennaio
Vigilia del giorno del Signore
GEN
22
domenica 22 gennaio
Liturgia della domenica