Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - preghiera - preghier...i giorno contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Preghiera ogni giorno


 
versione stampabile

Icona del Santo Volto
Chiesa di Sant'Egidio - Roma

 

Memoria di san Girolamo, dottore della Chiesa, morto a Betlemme nel 420. Tradusse la Bibbia nella lingua latina. Preghiera perché la voce della Scrittura sia udita in ogni lingua.


Lettura della Parola di Dio

Alleluia, alleluia, alleluia !

Questo è il Vangelo dei poveri,
la liberazione dei prigionieri,
la vista dei ciechi,
la libertà degli oppressi.

Alleluia, alleluia, alleluia !

Dal libro di Giobbe 38,1.12-21; 40,3-5

Il Signore prese a dire a Giobbe in mezzo all'uragano:

Da quando vivi, hai mai comandato al mattino
e assegnato il posto all'aurora,
perché afferri la terra per i lembi
e ne scuota via i malvagi,
ed essa prenda forma come creta premuta da sigillo
e si tinga come un vestito,
e sia negata ai malvagi la loro luce
e sia spezzato il braccio che si alza a colpire?
Sei mai giunto alle sorgenti del mare
e nel fondo dell'abisso hai tu passeggiato?
Ti sono state svelate le porte della morte
e hai visto le porte dell'ombra tenebrosa?
Hai tu considerato quanto si estende la terra?
Dillo, se sai tutto questo!
Qual è la strada dove abita la luce
e dove dimorano le tenebre,
perché tu le possa ricondurre dentro i loro confini
e sappia insegnare loro la via di casa?
Certo, tu lo sai, perché allora eri già nato
e il numero dei tuoi giorni è assai grande!
Giobbe prese a dire al Signore:

"Ecco, non conto niente: che cosa ti posso rispondere?
Mi metto la mano sulla bocca.
Ho parlato una volta, ma non replicherò,
due volte ho parlato, ma non continuerò".

 

Alleluia, alleluia, alleluia !

Il Figlio dell'uomo
è venuto a servire,
chi vuole essere grande
si faccia servo di tutti.

Alleluia, alleluia, alleluia !

Dio finalmente parla, come Giobbe stava chiedendo dall'inizio del libro. Ma la risposta appare strana. Sembra che il Signore non si curi per nulla di rispondere puntualmente alle richieste e alle domande di Giobbe. Dio lancia la sua sfida a un uomo che ha osato mettere in discussione il suo agire. I due capitoli sono una continua domanda rivolta a Giobbe da parte di Dio, che si riassume nella sfida iniziale: "Chi è costui che oscura il mio piano con discorsi da ignorante? Cingiti i fianchi come un prode, io ti interrogherò e tu mi istruirai." E Dio interroga Giobbe sulle opere create, prima la natura, poi gli animali. Come può pensare Giobbe che Dio è al di fuori della storia umana se è lui non solo all'origine di tutto ciò che esiste, ma anche colui che mantiene in vita le opere della creazione? Forse i due capitoli ci possono apparire come un elenco di realtà che noi pensiamo di dominare e per le quali ci risulta difficile vedervi la presenza di Dio: la terra, le acque, il corso del tempo, la pioggia, la neve, gli astri, gli animali... Oggi infatti la scienza cerca di spiegare tutto e per tutti gli avvenimenti trova un'origine. Così si finisce per annullare qualsiasi motivo di stupore di fronte alla creazione. Perché si dovrebbe vedere la presenza benevola di Dio dietro quello che vediamo ogni giorno? In fondo le antiche culture non conoscevano l'origine di molti fenomeni a cui oggi siamo in grado di dare una spiegazione. Perciò facilmente ne attribuivano l'origine alla divinità fino a divinizzarle, come avveniva ad esempio nell'antica Grecia o a Roma, ma anche in molte altre culture. Eppure la novità della Bibbia è proprio questa: non divinizza nessun'opera creata. In questo è profondamente "laica". Ma su tutto emerge la presenza di Dio, che mantiene in vita questo ordine meraviglioso del creato, di fronte al quale vale la pena stupirsi, anche perché mai ne saremo padroni del tutto. Lasciamoci perciò interrogare anche noi dal Signore, perché la nostra sapienza non diventi stoltezza.


30/09/2016
Preghiera della Santa Croce


Calendario della settimana
DIC
4
domenica 4 dicembre
Liturgia della domenica
DIC
5
lunedì 5 dicembre
Preghiera per i malati
DIC
6
martedì 6 dicembre
Preghiera con Maria, madre del Signore
DIC
7
mercoledì 7 dicembre
Preghiera con i Santi
DIC
8
giovedì 8 dicembre
Festa dell'Immacolata Concezione di Maria
DIC
9
venerdì 9 dicembre
Preghiera della Santa Croce
DIC
10
sabato 10 dicembre
Vigilia del giorno del Signore
DIC
11
domenica 11 dicembre
Liturgia della domenica

Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri