Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - amicizia...i poveri - i più giovani - programm...gratuita - burkina ...gratuita contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Burkina Faso: Il programma "BRAVO!" produce effetti positivi e verrà prolungata la possibilità di registrazione gratuita


 
versione stampabile

Burkina Faso: Il programma "BRAVO!" produce effetti positivi per il paese Il governo del Burkina Faso prolungherà di alcuni mesi la possibilità di registrazione anagrafica gratuita.
22 dicembre 2009

A dicembre, in Burkina Faso, il  clima è molto gradevole: sono finite le piogge e il gran caldo non è ancora arrivato. Per questo è molto più semplice viaggiare. E' quindi il momento ideale per implementare il programma per la registrazione anagrafica:  la legge stabilisce infatti che la registrazione allo stato civile, anche quella tardiva, avvenga nel Comune di nascita. E in questa stagione i burkinabè riescono a muoversi facilmente per raggiungere i luoghi d’origine .

A Sabou, nella regione di Koudougou, durante le giornate dedicate alle operazioni di registrazione anagrafica un giovane papà, Patrice, ci ha detto: “Vengo dalla provincia di Bale e sono tornato qui dove sono nato dopo molti anni per ottenere l’atto di nascita. Mio figlio l’ho iscritto nel Comune dove viviamo. L’ho potuto fare grazie al fatto che quest'anno la registrazione tardiva è gratuita e non è stato necessario che io presentassi il mio estratto di nascita. Sono felice perché finalmente tutta la mia famiglia è iscritta allo stato civile.”

Il numero dei registrati cresce di giorno in giorno ed il governo del Burkina Faso ha deciso, vista la vastità dell’operazione, di prolungare di alcuni mesi l’iscrizione tardiva gratuita così da dare a tutti la possibilità di potersi registrare.

Un giudice del Tribunale di Grande Istanza, che supervisiona l’operazione, dice: “ Il paese sta assumendo un aspetto diverso e questo 2009 "année de l’enregistrement gratuit et universel des naissances»  aiuterà tutti, e in particolar modo i bambini che finalmente potranno andare a scuola senza problemi. La scolarizzazione è uno dei cardini per risolvere i problemi di un paese. Grazie agli atti di nascita molti giovani del nostro paese potranno andare a scuola, completare la loro formazione e avere il loro diploma”.

Sostieni Bravo! con una donazione

Scrivi a BRAVO!

Segreteria del programma BRAVO!

Tel +39 06 89922406

Scrivi a BRAVO!

"Sostieni il programma BRAVO!" Uno spot con Christian De Sica


 

NEWS CORRELATE
20 Marzo 2017
ROMA, ITALIA

Concluso a Roma il convegno dei rappresentanti delle Comunità di Sant'Egidio dell'Africa e dell'America Latina

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | NL
9 Marzo 2017
BURKINA FASO

Marius vive in Burkina Faso, ha sette anni e vuole andare a scuola. Ma serve il certificato di nascita....


...per questo nel villaggio è arrivato il programma BRAVO
IT | ES | DE | FR | NL | HU
9 Marzo 2017
MAPUTO, MOZAMBICO

Cibo e rose nel carcere femminile di Ndlavela in Mozambico, dove la povertà è fatta anche di abbandono

IT | ES | DE | PT
21 Febbraio 2017
BUKAVU, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

Vi ricordate Moise e Samuel, bambini di strada che avevano ottenuto un diploma? Eccoli qua al lavoro!!

IT | ES | DE | FR | PT
8 Febbraio 2017
BUKAVU, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO
Giornata di preghiera e riflessione contro la tratta degli esseri umani

Giornata contro la tratta: la storia Moise e Samuel, dalla condizione di "invisibili" a un diploma professionale

IT | ES | DE | FR | PT | RU
3 Febbraio 2017
GOMA, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

Lettera da Goma, in Congo: Siamo diventati i portavoce degli anziani abbandonati nella periferia della città

IT | EN | ES | DE | FR
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Marzo 2017
La Civiltà Cattolica
La corruzione che uccide
18 Marzo 2017
Radio Vaticana
Telemedicina: nuova frontiera per la cooperazione in Africa
17 Marzo 2017
Sette: Magazine del Corriere della Sera
Andrea Riccardi: Le politiche sulle migrazioni devono partire dai giovani africani che usano Internet e il cellulare
8 Febbraio 2017
Avvenire
La Giornata. Il Papa: ascoltiamo il grido dei bimbi schiavi. Basta con l'indifferenza
7 Febbraio 2017
FarodiRoma
Tratta degli esseri umani. Sant’Egidio: privilegiare i milioni di minori invisibili
tutta la rassegna stampa correlata

FOTO

1364 visite

1392 visite

1407 visite

1357 visite

1379 visite
tutta i media correlati