change language
sei in: home - ecumenismo e dialogo - incontri... la pace - assisi 2... di pace contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
06/12/2016
Preghiera con Maria, madre del Signore

Preghiera ogni giorno


 
versione stampabile
18 Settembre 2016 16:30 | Teatro Lyrick

Intervento di César Alierta



César Alierta


ProFuturo, Spagna

Prima di tutto vi vorrei ringraziare per avervi invitato a condividere con voi un’iniziativa che può aiutare a creare una società più inclusiva, ProFuturo.

Pochi mesi fa ho preso la decisione di lasciare il ruolo di presidente e amministratore delegato di Telefonica, una della compagnie telefoniche leader del mondo dopo sedici anni in quel ruolo. Volevo dedicare il mio tempo a contribuire alla costruzione di una società migliore e più giusta. Nel corso del mio impegno in Telefonica ho visto l’impatto che l’istruzione ha sulla vita delle persone. Abbiamo iniziato in America Latina, ma adesso è il momento di essere ambiziosi. Sono fermamente convinto che l’istruzione è la chiave del progresso nella società e nel benessere individuale. È lo strumento più potente per ridurre la diseguaglianza e gettare le basi di una crescita sostenibile nel mondo, in modo particolare nelle aree in via di sviluppo. Oltre 50 milioni di bambini nel mondo non hanno accesso ad alcuni tipo di istruzione. Non possiamo abbandonarli. Tutti loro meritano l’istruzione. L’istruzione nel XXI secolo è cosa ben diversa rispetto ad appena qualche anno fa. La rivoluzione digitale che viviamo sarà più importante di quel che è stata la rivoluzione industriale. Nessuna generazione nel passato ha vissuto il livello di cambiamento a cui stiamo assistendo. Non è un’era di cambiamento, è un cambiamento di era. Un tempo nuovo dove la tecnologia può guidare un cambiamento esponenziale nello sviluppo delle nostre società, creando  benessere sociale  di enorme portata. Alcuni ritengono che l’irruzione della tecnologia porterà ad un mondo meno giusto che questo porterà ad una globalizzazione aggressiva e di conseguenza ad una maggiore diseguaglianza. Sappiamo che accadrà il contrario. Sappiamo che la tecnologia permetterà una diffusione maggiore dei suoi benefici. Ha il potenziale per ridurre la diseguaglianza tra le persone e per migliorare le condizioni di vita di tutti gli esseri umani. Grazie alla tecnologia digitale possiamo assicurare l’accesso ad un’istruzione di eccellenza a chiunque in ogni parte del mondo. Oggi è possibile offrire ad un bambino di un comunità povera dell’Africa la stessa esperienza educativa di un bambino a Berlino. L’obiettivo di ProFuturo è di sfruttare la tecnologia per colmare il gap educativo. Questa non è solo un’affermazione vuota poiché non partiamo da zero. Ci stiamo lavorando da diversi anni e dalla fine del 2015 abbiamo già consentito l’istruzione di oltre 2 milioni di ragazze e di ragazzi nei paesi in via di sviluppo in America Latina e in Africa. Bambini a rischio le cui vite sono state trasformate. Molti di loro adesso vanno a scuola e buona parte ha un lavoro di livello. Questo dimostra che l’istruzione ha il potere di trasformare la vita delle persone e che noi possiamo fare la differenza. Prevediamo di raggiungere altre aree geografiche con un’attenzione speciale a coloro che sono costretti a scappare dalla loro terre, i rifugiati. La nostra ambizione è di portare istruzione ad almeno 10 milioni di ragazze e ragazzi a rischio in soli 5 anni. Se il numero è importante, per noi è fondamentale ciò che chiamiamo qualità. L’obiettivo è di accompagnare questi bambini in tutto il loro percorso educativo per assicurarci che traggano un reale beneficio dalle nuove opportunità. 

Per assicurare la qualità dell’esperienza educativa abbiamo diversi strumenti che già stiamo utilizzando sul terreno:
  1. soluzioni digitali collaudate;
  2. una metodologia che assicuri un impatto sostenibile, che includa la formazione degli insegnanti e certificazioni delle ONG;
  3. contenuti didattici che includano competenze essenziali.
 
Possiamo inoltre fornire un supporto finanziario per dare avvio a questa esperienza e ai meccanismi che assicurano il proseguimento del fund raising.
Siamo consapevoli che questa sfida non può essere vinta da una persona o da un’organizzazione. Siamo già in contatto con alcune istituzioni private e pubbliche. Ma abbiamo bisogno dell’aiuto di altri partner nel mondo. È per questo che vi presentiamo questa iniziativa, un programma aperto a tutti coloro che vorranno aggiungersi al di là delle convinzioni religiose. ProFuturo è la nostra passione. Siamo convinti di avere un’opportunità unica per utilizzare la tecnologia per accelerare lo sviluppo ed il benessere sociale attraverso l’istruzione digitale. Mi auguro di avervi saputo trasmettere un po’ di questa passione in questi pochi minuti. Saremo lieti di condividere ulteriori dettagli in questi giorni.
 
Grazie del vostro tempo.       
 

#peaceispossible #setedipace
PROGRAMMA in PDF

EVENTI COLLEGATI
nel mondo

Materiale per la stampa

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
29 Ottobre 2016
La Civiltà Cattolica
Intervista a Papa Francesco in occasione del viaggio apostolico in Svezia
5 Ottobre 2016
Avvenire
Marco Impagliazzo: Nel tempo del noi
2 Ottobre 2016
Avvenire
Quale accoglienza? Il metodo «adottivo» che emerge da Assisi
30 Settembre 2016
Vida Nueva
Marco Impagliazzo: “Los líderes musulmanes deben denunciar con más valentía el terrorismo”
30 Settembre 2016
Il Ticino
Alle sorgenti della pace in un mondo assetato
tutta la rassegna stampa correlata


Giovani x la Pace


Ringraziamo

Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri