Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - amicizia...i poveri - i più giovani - programm...gratuita - le news ... bambino contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Le news di Bravo! - Sono bambini "inapparenti" i figli delle detenute del carcere di Bujumbura, in Burundi. Con la registrazione anagrafica la Comunità di Sant'Egidio restituisce loro i diritti di ogni bambino


 
versione stampabile

Le news di Bravo! - Sono nati in prigione ma formalmente "non esistono" i figli delle detenute del carcere di Bujumbura, in Burundi. Con la registrazione anagrafica la Comunità di Sant'Egidio restituisce loro i diritti di ogni bambino
15 febbraio 2010

Sono bambini veramente "inapparenti".
Sono figli di detenute, alcuni di loro sono nati in prigione e lì crescono. Non hanno mai visto una casa vera nè hanno mai potuto vedere la loro mamma con un abito diverso dalla tuta verde dei prigionieri del carcere. Ma soprattutto, questi bambini, sebbene vivano chiusi in una struttura dello Stato, formalmente non esistono, perchè non sono mai stati registrati all'anagrafe.

La Comunità di Sant'Egidio di Bujumbura visita da tempo la prigione centrale di Mpimba, dove c'è un reparto femminile in cui vivono alcune decine di bambini.

E così, nella prossimità di un servizio ai prigionieri fatto di aiuti materiali, ma anche di sostegno personale, di amicizia, è emerso il problema drammatico di questi bambini, condannati ad una strana "non esistenza", chiusi al mondo esterno, privi di qualunque dignità, perfino quella di un documento che ne attesti la nascita.

Per questo, la Comunità di Sant'Egidio di Bujumbura ha avviato le pratiche per l'iscrizione anagrafica di questi piccoli e, in qualche caso, anche delle loro madri. Il 12 febbraio un primo gruppo di 9 bambini con le loro mamme è uscito dalla prigione - "scortato" dagli amici della Comunità - per andare a farsi registrare presso il Comune di Musaga.

Anche le mamme spesso non hanno alcun documento di identità e per questo sono state due persone della Comunità a garantire sull'identità dei bambini.

Le registrazioni sono proseguite nel corso della settimana, permettendo l'iscrizione di 21 bambini. E' il primo passo per consentire loro una vita più umana, affinchè sia loro permesso di godere dei diritti di ogni bambino, fuori dall'istituzione carceraria, per ottenere l'accesso all'istruzione e a cure adeguate.

Immagini

Sostieni Bravo! con una donazione

Scrivi a BRAVO!

Segreteria del programma BRAVO!

Tel +39 06 89922406

Scrivi a BRAVO!

"Sostieni il programma BRAVO!" Uno spot con Christian De Sica


 

NEWS CORRELATE
8 Novembre 2011

Burkina Faso - Visita del ministro dell'amministrazione territoriale ai corsi di formazione per agenti di stato civile

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | NL | RU
2 Novembre 2011

Ouagadougou (Burkina Faso) - Inaugurato il primo corso di formazione degli agenti di stato civile promosso da Bravo! per la registrazione universale e gratuita delle nascite

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA
6 Settembre 2011

"Bravo!", la campagna di registrazione gratuita delle nascite, è arrivato in Mozambico

IT | ES | DE | FR | PT | CA | RU
17 Maggio 2011

Monrovia (Liberia) - Registrati con il Programma "Bravo!" 200 bambini: è un inizio che fa sperare tanti

IT | EN | ES | DE | FR | CA | NL | RU
12 Gennaio 2011

Ouagadougou (Burkina Faso) - Bravo! dona macchine da scrivere e armadi agli uffici dello stato civile di tutti i Comuni del Burkina Faso

IT | EN | ES | DE | FR | CA | NL
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
14 Settembre 2017
Vatican Insider
Sant’Egidio, Grant Thornton sostiene il progetto di un asilo in Malawi
1 Settembre 2017
OnuItalia
Programma BRAVO! in Africa: in Malawi con Sant’Egidio una carta di identità per tutti
19 Agosto 2017
La Provincia Pavese
Otto pavesi al servizio dei bimbi di strada
15 Agosto 2017
L'huffington Post
Morire di terrorsimo in Burkina Faso nell'indifferenza generale
12 Agosto 2017
La Repubblica.it
Sant'Egidio, nel cuore del volontariato
tutta la rassegna stampa correlata

FOTO

403 visite

362 visite

363 visite

368 visite

360 visite
tutta i media correlati