Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - no alla ...di morte - roma: da... h. 9.00 contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Roma: Dalla Moratoria all’Abolizione della Pena Capitale - V Congresso dei Ministri della Giustizia - Palazzo Altieri, Sala della Clemenza,Piazza del Gesù 49, h. 9.00


 
versione stampabile

Dalla Moratoria all’Abolizione
della Pena Capitale

V Congresso dei Ministri
della Giustizia

Palazzo Altieri
Sala della Clemenza
Piazza del Gesù, 49
Roma 17 maggio 2010
ore 9.00

Ministri della giustizia e rilevanti personalità di governo di oltre 30 stati si ritroveranno il 17 e 18 maggio a Roma su iniziativa della Comunità di Sant’Egidio per discutere dei più recenti progressi della campagna per l’abolizione della pena di morte nel mondo e per mettere a punto nuove strategie, in vista della prossima votazione all’Assemblea Generale dell’ONU  della terza Risoluzione sulla Moratoria Universale.

Intervergono tra gli altri il Presidente della Camera dei Deputati Gianfranco Fini, il Segretario del Pontificio Consiglio Giustizia e Pace Mons. Mario Toso e il Sindaco di Roma Gianni Alemanno

Presiede i lavori Mario Marazziti, Portavoce della Comunità di Sant’Egidio.

Il 18 maggio i Ministri e le autorità partecipanti saranno ricevuti dal Ministro della Giustizia Angelino Alfano.

Il Congresso segna quest’oggi la sua quinta edizione e segue di pochi mesi la grande assemblea di Ginevra della World Coalition Against Death Penalty, dove la battaglia per un mondo liberato dalla pena capitale ha registrato una definitiva consacrazione, divenendo una questione centrale nel dibattito mondiale sui diritti dell’uomo.

Questo a due anni dallo straordinario successo dell’ultima approvazione, con 106 paesi favorevoli, 46 contrari e 34 astensioni, la conferma di una tendenza inesorabile verso una giustizia per la vita, frutto di una grande sinergia –con l’Italia in prima linea- di una alleanza globale internazionale, con il considerevole apporto della Comunità di Sant’Egidio.

E’ un evento di grande rilevanza nell’impegno della Comunità di Sant’Egidio per l’affermazione di un nuovo umanesimo della giustizia. Mai tanto numerose come quest’anno, saranno presenti nutrite delegazioni dall’Africa, dall’Asia, dall’Europa, dall’America, salutate dalle maggiori autorità parlamentari e governative italiane.

E' infatti prevista la partecipazione dei rappresentanti di Kazakhstan, Cambogia, Indonesia, Filippine, Timor Est, Mongolia, Corea del Sud, Messico, Uruguay, Ecuador, Francia, Spagna, Eritrea, Angola, Benin, Burkina Faso, Capo Verde, Congo-Brazzaville, Costa d'Avorio, Gabon, Guinea, Kenya, Sudafrica, Mali,  Mozambico, Niger, Rwanda, Sao Tomé, Somalia, Tanzania, Zambia.

A un anno dall’incontro precedente, nuovi passi avanti sono stati ovunque compiuti. Subito dopo la chiusura, allora,  dei lavori, il 24 giugno 2009 il Togo ha solennemente abolito la pena di morte.

Negli stessi giorni il Parlamento del Vietnam ha stabilito di escludere le sentenze di morte per otto reati.

Il 20 luglio, si registrava la abolizione ufficiale della pena capitale in Kazakhstan.

Oltre 4000 condannati a morte in Kenya, hanno avuto ridotta la loro pena in carcere a vita da un decreto presidenziale il 3 agosto.

Il 30 settembre, il nuovo ministro della Giustizia del Giappone,  ha manifestato apertamente la sua contrarietà a sottoscrivere nuove esecuzioni

Anche a Singapore, fino a qualche anno fa uno dei paesi con maggiori esecuzioni in rapporto alla densità della popolazione, si è registrata negli ultimi due anni una rilevante frenata. Gli omicidi di stato si sono infatti ridotti in proporzione del 90%.

Negli Stati Uniti, in Oklahoma, il 9 ottobre due condannati sono stati rimessi in libertà dopo 15 anni passati da innocenti nel braccio della morte.

Pochi giorni dopo, la Conferenza Episcopale della Corea del Sud ha reso nota una petizione per abolire la pena di morte, dopo una moratoria di fatto delle esecuzioni che dura da 12 anni.

Il 24 ottobre, riunito in Vaticano, il Sinodo dei Vescovi d’Africa ha invocato solennemente l’abolizione totale e universale della pena capitale, in una dichiarazione senza precedenti.

Nel mese di novembre, la Corte Costituzionale della Federazione Russa ha deciso di prolungare la moratoria de iure a tempo indeterminato, in vista dell’abolizione definitiva, che dovrebbe avvenire in tempi non lontani.

Pochi giorni dopo, nel corso di un incontro presso la Comunità di Sant’Egidio a Roma, il presidente della Tanzania ha rivelato di aver ridotto 75 condanne capitali in detenzioni a vita.

Il 27 novembre la Corte Suprema del Kentucky, USA, ha decretato la sospensione delle esecuzioni in attesa di chiarimenti sulle conseguenze dell’uso dell’iniezione letale.

Il 14 gennaio 2010, con uno storico discorso in Parlamento, il Presidente della Mongolia Tsakhiagiin Elbegdorj, ha solennemente proclamato l’introduzione di una moratoria ufficiale delle esecuzioni, ha decretato la riduzione automatica di tutte le sentenze capitali in 30 anni di reclusione e ha manifestato apertamente la sua intenzione di giungere quanto prima all’abolizione totale e incondizionata della pena di morte.

Tra la fine di gennaio e i primi giorni di febbraio, l’Angola e la  Repubblica Dominicana hanno preso la decisione di escludere espressamente il ricorso  alla pena capitale nelle loro nuove costituzioni.

La Corte Suprema della Cina ha diramato il 10 febbraio nuove linee guida sull'utilizzo della pena di morte, da destinare solo a coloro che abbiano commesso crimini ''estremamente seri'' e contro i quali ci siano ampie e valide evidenze. Questo significa milioni di vite risparmiate.

L’11 febbraio il Parlamento del Kyrgyzstan ha ratificato il II Protocollo Facoltativo ONU sui diritti civili e politici, che perfeziona in maniera definitiva la scelta dell’abolizione della pena capitale, avvenuta ufficialmente nel 2007.

Il presidente del Sudan il 20 febbraio 2010 ha annunciato l’annullamento delle sentenze capitali pronunciate nei confronti di oltre un centinaio di ribelli del Darfur.

Nel marzo 2010 in Australia il Parlamento Federale ha approvato una legge che impedisce ufficialmente ogni futuro ristabilimento della pena capitale nel paese.

Archivio Video

Scarica la locandina

Guarda il video
NO JUSTICE WITHOUT LIFE 2009 - IV Congresso Internazionale dei Ministri della Giustizia

NEWS CORRELATE
30 Novembre 2016

Il 30 novembre DIRETTA STREAMING dal Colosseo di Città per la Vita contro la pena di morte


Live dalle 18:30 su www.santegidio.org. Guarda anche gli appuntamenti in tutte le altre città. l'hashtag è #penadimortemai
IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | ID
30 Novembre 2016
ROMA, ITALIA

Il Colosseo si accende di luce per dire mai più alla pena di morte nel mondo


Cities for Life 2016 a Roma. LE PRIME IMMAGINI
IT | ES | FR | PT
25 Novembre 2016

30 novembre: Città per la Vita contro la pena di morte


Tutti gli appuntamenti e i modi per partecipare, a Roma e nel mondo. La mappa delle città, le ultime notizie, lo spot. Visita questa pagina per gli aggiornamenti e condividi. L'hashtag è #penadimortemai
IT | EN | ES | FR | PT | CA | ID
23 Novembre 2016
#SaveTheDate

-7! Si avvicina la Giornata Mondiale delle Città per la Vita contro la pena di morte


Scarica e condividi la locandina dell'evento!
22 Novembre 2016

Il video della campagna Cities for Life 2016


#penadimortemai
IT | PT
21 Novembre 2016

Il 30 novembre più di 2000 città accendono la speranza di un mondo senza pena di morte. A Roma appuntamento al Colosseo


Diamo voce a chi vuole una giustizia per la vita. Unisciti alla campagna promossa da Sant'Egidio. L'hashtag quest'anno è #penadimortemai
IT | EN | ES | DE | PT | CA
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
1 Dicembre 2016
Main-Post
Wie Joaquin Martinez dem elektrischen Stuhl entkam
1 Dicembre 2016
Avvenire
Città illuminate contro il buio delle esecuzioni
1 Dicembre 2016
Gazzetta di Parma
«Ho chiesto la grazia per l'assassino di mia figlia»
1 Dicembre 2016
Roma sette
Anche Roma tra le “Cities for life”, contro la pena capitale
1 Dicembre 2016
Notizie Italia News
30 novembre, Giornata Mondiale delle Città per la Vita, contro la Pena di Morte
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
2:
Malawi contro la pena di morte
4:01
Cities for life: da Roma al mondo contro la pena di morte

469 visite

407 visite

479 visite

413 visite

458 visite
tutta i media correlati







Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri