change language
sei in: home - amicizia...i poveri - amici in carcere - nelle ca... africa" newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

  

Nelle carceri italiane crescono le adesioni alla campagna "Liberare i prigionieri in Africa"


 
versione stampabile

Nelle carceri italiane crescono le adesioni alla campagna "Liberare i prigionieri in Africa"
23 luglio 2010

Anche durante l'estate continua la campagna "Liberare i prigionieri in Africa”, all'interno delle carceri italiane. Nuovi incontri si sono tenuti a Fossombrone, Lanciano, Viterbo, Sassari, Lecce, Trani, Vercelli. Altri appuntamenti sono previsti per i prossimi giorni ad Alghero, Bolzano, Bari, Orvieto, Fermo.
Il 7 luglio una rappresentanza della Comunità di Sant’Egidio ha avuto l'opportunità di visitare per la prima volta un carcere della Sardegna, a Sassari. Nel corso di un incontro con detenuti e personale del carcere  si è creato un clima di grande interesse e si è stabilito un rapporto di fiducia che ha superato qualsiasi divisione e pregiudizio. I detenuti stessi hanno chiesto altri incontri sul tema delle carceri in Africa, anche per poter coinvolgere chi questa volta non aveva potuto partecipare.
La campagna ha suscitato grande attenzione anche nel carcere di Lecce, una grande struttura moderna alle porte della città, che ospita 1400 persone. Nel corso dell'incontro che si è tenuto nella cappella dell’Istituto, tanti hanno mostrato interesse alle modalità di adesione alla campagna, attenti e commossi per la scoperta di poter partecipare a questa bellissima iniziativa.
Nel carcere di Trani hanno aderito quasi tutte le detenute, che hanno applaudito con entusiasmo nell’apprendere dei primi aiuti portati ai carcerati in Africa grazie alla solidarietà espressa dai   detenuti italiani.
Nel carcere di Vercelli, le immagini delle carceri africane hanno provocato una profonda preoccupazione per le difficili condizioni dei prigionieri e la gratitudine per il lavoro svolto dalle Comunità di Sant'Egidio africane: 107  detenuti hanno aderito alla campagna di solidarietà. Forti applausi si sono levati quando qualcuno ha affermato che “Il poco che abbiamo per loro può fare la differenza”. 
Anche i direttori, gli educatori e il personale della polizia penitenziaria che hanno preso parte agli incontri, hanno assistito con stupore e interesse. Una responsabile ha detto: “ Ho dedicato la mia vita al lavoro nel carcere, ma oggi mi rendo conto che devo allargare gli orizzonti: non posso non conoscere la realtà delle carceri in Africa… Grazie”.
Inoltre sabato 17 luglio, una delegazione della Comunità di Sant'Egidio di Roma ha potuto regalare scarpe nuove a 200 detenuti del carcere di Cassino, grazie a una fornitura donata dalla dogana di Roma 1. L'insolita distribuzione ha suscitato stupore e gratitudine in tanti carcerati che in questo momento difficile hanno sentito di non essere dimenticati.

Amici in carcere

Campagna Liberare i
Prigionieri in Africa



Sostieni il programma Liberare i prigionieri con una donazione

NEWS CORRELATE
13 Luglio 2009

"LIBERARE I PRIGIONIERI IN AFRICA" Una campagna di solidarietà con i detenuti africani nelle carceri italiane

IT | ES | DE | FR | PT
7 Novembre 2016
LE PAROLE DI PAPA FRANCESCO

Dove alla violenza si risponde con il perdono, là anche il cuore di chi ha sbagliato può essere vinto dall’amore


che sconfigge ogni forma di male. E così, tra le vittime e tra i colpevoli, Dio suscita autentici testimoni e operatori di misericordia.
IT | EN | ES | DE | FR | PT
4 Gennaio 2018
PADOVA, ITALIA

'Tutti abbiamo servito tutti': una lettera dal carcere racconta il pranzo di Natale

22 Dicembre 2017
NAKURU, KENYA

In certe parti del mondo, l'acqua è il più bel regalo di Natale: una cisterna per le detenute di Nakuru in Kenya

IT | ES | DE | FR | PT | CA | NL
28 Ottobre 2017
BLANTYRE, MALAWI

Dall'abisso alla luce dopo 10 anni: la storia vera di un'ingiustizia riscattata con l'amore in Malawi

IT | EN | ES
16 Giugno 2017
JOS, NIGERIA

Sant'Egidio porta l'acqua corrente nel carcere minorile di Jos in Nigeria


La Comunità ha installato un serbatoio idrico nella prigione dove i giovani detenuti vivevano senza acqua
IT | ES | DE | FR
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
2 Gennaio 2018
Il Messaggero - ed. Civitavecchia
La comunità di Sant'Egidio offre il pranzo ai detenuti
29 Dicembre 2017
Avvenire
Kenya, Natale in cella. Adesso arriva l'acqua
29 Dicembre 2017
La Stampa
Sant’Egidio e il pranzo della serenità nel carcere
24 Novembre 2017
La Repubblica - Ed. Firenze
Fuori dal carcere: la guida per orientarsi in città
23 Novembre 2017
Famiglia Cristiana
Quelle coperte che scaldano le notti degli ultimi di Roma
tutta la rassegna stampa correlata

FOTO

254 visite

292 visite

238 visite

245 visite

237 visite
tutta i media correlati