change language
sei in: home - ecumenismo e dialogo - incontri... la pace - barcellona 2010 contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani: perché tutti siano una cosa sola

Dal 18 al 25 gennaio le preghiere e gli incontri ecumenici con i cristiani delle diverse confessioni. Gli appuntamenti con Sant'Egidio

Emergenza freddo: in tutta Italia raccolta e distribuzione di coperte ai senza dimora

Come aiutare
21/01/2017
Vigilia del giorno del Signore

Preghiera ogni giorno


 
versione stampabile
5 Ottobre 2010 17:00 | Centro della città vecchia

Barcellona 2010 - Intervento di Ole Christian Mælen KVARME



Ole Christian Mælen Kvarme


Vescovo luterano, Norvegia
Meditazione (Rom. 13,8-10): Amerai il tuo prossimo come te stesso
 
Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. 
Per tre giorni abbiamo goduto dell’amicizia e della reciproca simpatia nella bella città di Barcellona. L’essere insieme ci ha anche ricordato che viviamo in un tempo di crisi. Questo pomeriggio ci riuniamo per pregare Dio di trovare una direzione per la nostra vita e Paolo ci saluta dicendo: “Amerai il tuo prossimo come te stesso”!
 
C’è un bellissimo passo nell’Antico Testamento, nel libro dei Proverbi: “Come nell’acqua un volto riflette un volto,così il cuore di un uomo si riflette nell’altro” (27,19). Un uomo saggio commentò questo passo con una domanda: “Perché il testo dice ‘un volto riflette un volto nell’acqua’ e non nello ‘specchio’? “ Egli diede anche la risposta: “Perché se vuoi vedere il tuo volto nell’acqua, devi chinarti molto profondamente. Così è anche il nostro rapporto con l’altro, dobbiamo chinarci molto profondamente per scoprire il cuore dell’altro e anche il nostro proprio cuore!”
 
Con questo passo in mente ascolto questo pomeriggio l’ammonizione di Paolo: “Amerai il prossimo tuo come te stesso!” L’abbiamo sentita in passato, la conosciamo a memoria, e tuttavia dobbiamo riscoprirla ancora e ancora - chinarci molto profondamente per scoprire il cuore del nostro prossimo e anche il nostro cuore e ancora di più: il cuore di Dio.
 
Quando Mosè vide il roveto ardente nel deserto, non solo ebbe una visione di Dio nella Sua maestà. Dio si chinò verso Mosè e gli rivelò il Suo cuore dicendo: “Ho visto la miseria del mio popolo, ho sentito il suo pianto, conosco le sue sofferenze” (Esodo, 3, 7). Ugualmente Dio aprì a noi il Suo cuore quando mandò Suo Figlio, come Giovanni spiega e come dice una traduzione: “ La Parola divenne carne e venne ad abitare in mezzo a noi” (Gv. 1, 14). Credo che questo non solo interroghi la nostra mente, ma inquieti anche la nostra vita: Cristo vicino a me nella vita quotidiana, mio prossimo – il Figlio di Dio.  
 
Gesù stesso è anche più radicale. Egli parla di sé come dell’affamato e dell’assetato, dello straniero e del nudo, del malato e del prigioniero. Egli ha fatto di sé una cosa sola con i poveri e i sofferenti del nostro mondo. Egli così fa, perché, dando loro da mangiare, da bere, vestendoli, ospitandoli o visitandoli, noi possiamo scoprire Dio e prendere parte alla Sua grazia.
 
Nella nostra preghiera questo pomeriggio vogliamo rivolgere le nostre grida e le sofferenze del mondo e dell’ambiente a Lui, il cui cuore vede e ascolta più di noi. E piegandoci l’uno verso l’altro e con atti di generosità gratuita iniziamo il nostro viaggio da qui alla scoperta dell’altro e del cuore di Dio grande e buono verso tutti noi. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen
 

{PROGRAMMA_BOX_PP}

Barcellona 2010

Messaggio
di Papa
Benedetto XVI


NEWS CORRELATE
19 Gennaio 2017
ROMA, ITALIA

''L'amore di Cristo ci spinge verso la riconciliazione'': meditazione del pastore valdese Paolo Ricca


A Santa Maria in Trastevere per la settimana di preghiera per l'unità dei cristiani
17 Gennaio 2017

Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani: perché tutti siano una cosa sola


Dal 18 al 25 gennaio le preghiere e gli incontri ecumenici con i cristiani delle diverse confessioni. Gli appuntamenti con Sant'Egidio
IT | ES | DE
9 Gennaio 2017

Zygmunt Bauman: scompare un grande umanista impegnato nel dialogo tra laici e credenti sulla frontiera del vivere insieme e della pace

IT | EN | ES | DE | FR | RU
21 Dicembre 2016
ROMA, ITALIA

"Una luce accesa da Dio nella notte profonda del mondo" meditazione del pastore valdese Paolo Ricca


alla preghiera della Comunità di Sant'Egidio in Santa Maria in Trastevere. Testo e podcast
23 Novembre 2016
BARCELLONA, SPAGNA

L'integrazione dei profughi è un segno del Giubileo: la storia di Diana, giovane rifugiata da Aleppo a Barcellona

IT | ES | CA | HU
19 Novembre 2016

Il patriarca della Chiesa assira Mar Gewargis III visita Sant'Egidio: "Questa fraternità ci dà speranza"

IT | ES | DE | PT | CA | HU
tutte le news correlate

NEWS CORRELATE
19 Gennaio 2017
ROMA, ITALIA

''L'amore di Cristo ci spinge verso la riconciliazione'': meditazione del pastore valdese Paolo Ricca


A Santa Maria in Trastevere per la settimana di preghiera per l'unità dei cristiani
17 Gennaio 2017

Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani: perché tutti siano una cosa sola


Dal 18 al 25 gennaio le preghiere e gli incontri ecumenici con i cristiani delle diverse confessioni. Gli appuntamenti con Sant'Egidio
IT | ES | DE
9 Gennaio 2017

Zygmunt Bauman: scompare un grande umanista impegnato nel dialogo tra laici e credenti sulla frontiera del vivere insieme e della pace

IT | EN | ES | DE | FR | RU
21 Dicembre 2016
ROMA, ITALIA

"Una luce accesa da Dio nella notte profonda del mondo" meditazione del pastore valdese Paolo Ricca


alla preghiera della Comunità di Sant'Egidio in Santa Maria in Trastevere. Testo e podcast
23 Novembre 2016
BARCELLONA, SPAGNA

L'integrazione dei profughi è un segno del Giubileo: la storia di Diana, giovane rifugiata da Aleppo a Barcellona

IT | ES | CA | HU
19 Novembre 2016

Il patriarca della Chiesa assira Mar Gewargis III visita Sant'Egidio: "Questa fraternità ci dà speranza"

IT | ES | DE | PT | CA | HU
tutte le news correlate


21/01/2017
Vigilia del giorno del Signore

Preghiera ogni giorno