Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - amicizia...i poveri - il ricor... valenti - il ricor... modesta - roma - l...stevere. contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Roma - Le immagini della liturgia in ricordo di Modesta e di coloro che sono morti per la durezza della vita in strada a Santa Maria in Trastevere.


 
versione stampabile

Roma, 30 gennaio 2011:

Nella basilica di Santa Maria in Trastevere il ricordo di coloro che,  vissuti senza dimora, sono morti per la durezza della vita in strada.

Domenica: la basilica di Santa Maria in Trastevere è gremita. Da tutta Roma persone senza dimora e i loro amici si sono raccolti per ricordare coloro che hanno perso la vita dopo averla trascorsa nella durezza della strada.

Si ricorda una donna, Modesta Valenti, morta per strada perchè le furono rifiutati i soccorsi: era troppo sporca, dissero. E con lei i tanti poveri "amici per la strada", che la Comunità incontra ogni giorno dell'anno, nelle mense, con le cene per la strada, nei centri di aiuto.

«Se la loro vita appare modesta - dice don Vittorio Ianari durante l'omelia - non lo è per noi e per il Signore. Tutti si danno da fare per cercare la gioia per sè, ma il Signore ci dice di spendere la nostra vita per gli altri, perchè solo così ci sarà la gioia».

Chi è scomparso viene ricordato per nome. La lista è lunga, lunghissima, perchè nessuno è dimenticato. Chi vive per la strada ha almeno questa certezza. Per questo ogni anno accorrono qui, in tanti, per ricordare, sapendo di essere amati e ricordati.

    Visualizza la galleria di immagini >>

 - Gli appuntamenti  nel mondo

- Dossier: Storie e dati su chi vive per la strada a Roma

- Guarda i video:

La storia di Nereo >> La storia di Carmelo >>

 ......................................................................................................................

La storia di Modesta

La memoria di coloro che hanno perso la vita si rinnova ogni anno, a partire dalla morte di una donna, Modesta Valenti, che viveva in strada e che il 31 gennaio 1983 morì alla Stazione Termini: ebbe un malore, ma non fu soccorsa, solo perché aveva i pidocchi.

La sua morte ha segnato profondamente l’amicizia della Comunità di Sant’Egidio con chi è senza dimora. Per questo, nell’anniversario della sua scomparsa, si fa memoria nella liturgia di tutti gli “amici per la strada” a cui la Comunità si è fatta prossima che hanno perso la vita, ricordando ciascuno per nome.Con loro la Comunità, attraverso il servizio delle mense, le cene itineranti, i luoghi di accoglienza, ha intessuto negli anni rapporti di prossimità e di familiarità, nel tentativo di migliorare le difficili condizioni della loro vita.

Alla memoria di Modesta, divenuta simbolo di tutti coloro che, privi di tutto, vivono e muoiono per la strada, a cui la Comunità vuole dedicare una particolare cura e amicizia, è dedicata anche una scultura collocata nella mensa di Via Dandolo a Roma, visitata lo scorso anno da papa Benedetto XVI.

Amici per la strada


NEWS CORRELATE
20 Marzo 2015
ROMA, ITALIA

Alla Stazione Termini il ricordo di Modesta, la "santa dei senza dimora", sabato 21 marzo alle 11 al binario 1


Sant'Egidio e le Ferrovie dello Stato invitano i romani a sostare nel luogo dove morì 32 anni fa
21 Febbraio 2014
AVERSA, ITALIA

Il ricordo di Biki e degli amici poveri che hanno perso la vita nelle strade di Aversa

20 Febbraio 2014
PADOVA, ITALIA

Fiori e candele a Padova, per ricordare quanti hanno perso la vita per il freddo e la povertà

18 Febbraio 2014
GENOVA, ITALIA

Vivere e morire per la strada. Genova ricorda gli homeless


Dolore e speranza nella liturgia in memoria di Pietro, persona senza fissa dimora
18 Agosto 2011

Aperti per ferie: a Roma alla mensa di via Dandolo e nel quartiere Esquilino si fa festa con chi vive per stradae con gli anziani

26 Maggio 2011

Lima (Perù) - "Festa della Speranza" con gli amici che vivono per la strada

IT | EN | ES | DE | FR | PT | NL | RU
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
16 Novembre 2017
Corriere della Sera
Omicidio a Roma, viaggio nei sottopassi romani: tanfo, giacigli, vite nascoste. "E' casa mia, di qui non passi"
16 Novembre 2017
Radio Vaticana
Papa: miseria non è una fatalità. Sant’Egidio: mettere i poveri al centro
10 Novembre 2017
Roma
Ma a Napoli sono tanti gli "invisibili"
8 Novembre 2017
Avvenire
Un caffè per i clochard e la possibilità d'aiutare
1 Novembre 2017
Il Gazzettino - ed. Padova
Influenza, vaccini gratuiti per le persone in difficoltà
tutta la rassegna stampa correlata

FOTO

1676 visite

1646 visite

1627 visite

1613 visite
tutta i media correlati