Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - amicizia...i poveri - homeless - la cena itinerante contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

La cena itinerante


 
versione stampabile

La cena itinerante

Le necessità di chi vive per strada sono tante, prima fra tutte proteggersi dal freddo e dalla fame. Soccorrere chi non trova riparo per la notte può evitare che muoia di stenti.

Per questo, dall'inizio degli anni Ottanta, gruppi di persone della Comunità si recano la sera nelle stazioni ferroviarie o nei luoghi dove i senza dimora trovano riparo per la notte, per portare cibi e bevande calde, coperte e altri generi di conforto, per proteggersi dal freddo.

Nel periodo invernale questa presenza capillare nelle strade si intensifica con l'obiettivo di raggiungere in particolare le persone più isolate e meno capaci di difendersi dai rigori della temperatura.

Quando le strutture di accoglienza sono piene, questo è l'unico modo per proteggere la vita di chi è senza tetto.

Questa presenza ha inoltre il valore della visita: è andare incontro a chi è in difficoltà, colmando il forte isolamento in cui vive.

Per esempio a Roma incontriamo stabilmente circa 1000 persone nelle stazioni ferroviarie e in altri punti della città; a Genova circa 100 e a Napoli 120. Anche a Firenze, Pisa, Bari e in altre città dell'Europa occidentale incontriamo molte persone senza dimora soprattutto nelle stazioni ferroviarie. Anche in alcune città dell'Est europeo, come ad esempio Mosca e Kiev, dove il numero dei senza casa è in aumento, incontriamo ed aiutiamo nella strada numerosi poveri, spesso anziani.

In Africa i membri della Comunità prestano soccorso e aiutano stabilmente persone che vivono nella strada: bambini, lebbrosi, mendicanti. In America Latina l'aiuto è rivolto non solo a bambini di strada ma anche a gruppi di famiglie, spesso madri con bambini, che sono costretti a vagare perché non hanno più una casa.

 

Amici per la strada

MEDIAGALLERY


 LEGGI ANCHE
• NEWS
9 Gennaio 2017

La Guida ''Dove mangiare, dormire e lavarsi 2017'' in una APP! Disponibile nel Play Store per Android

4 Gennaio 2017

Temperature in calo, un appello alla solidarietà. In tutta Italia raccolte di coperte e sacchi a pelo per i senza dimora

22 Dicembre 2016
ROMA, ITALIA

Povertà: dalla crisi si esce insieme. In aumento i volontari nell’ultimo anno, ritardo delle istituzioni

22 Dicembre 2016
ROMA, ITALIA

Disponibili online la guida Dove dormire, mangiare, lavarsi 2017 e i numeri sulla povertà in Italia

13 Dicembre 2016
ROMA, ITALIA

Pace, lotta alla povertà, diritti umani: Sant’Egidio e l’Arma dei Carabinieri firmano un protocollo d’intesa

12 Dicembre 2016

Povertà, Pace e Diritti umani: Sant’Egidio e l’Arma dei Carabinieri firmano un protocollo d’intesa

tutte le news
• STAMPA
21 Dicembre 2016
SIR

Solidarietà: Comunità S. Egidio, domani a Roma la guida “Dove mangiare, dormire, lavarsi”

7 Dicembre 2016
Il Secolo XIX

Spettro povertà, l'aiuto riparta dalle periferie

3 Dicembre 2016
Avvenire

Corridoi umanitari, quota 500 Arrivano da Homs e Aleppo

1 Dicembre 2016
Il Piccolo

«Chi chiede l'elemosina è vittima di pregiudizi»

22 Novembre 2016
Corriere della Sera

La casa di pace che accoglie tutti: l'utopia (possibile) di Sant'Egidio

22 Novembre 2016
Giornale di Sicilia

«In difficoltà soprattutto gli anziani che per anni hanno aiutato figli e nipoti»

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
14 Gennaio 2017 | LUCCA, ITALIA

Conferenza ''I corridoi umanitari: un modello per l'Europa''

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• DOCUMENTI

La Comunità di Sant'Egidio e i poveri in Liguria - report 2015

Corso di Alta Formazione professionale per Mediatori europei per l’intercultura e la coesione sociale

Sintesi, Rapporti, Numeri e dati sulle persone senza dimora a Roma nel 2015

Le persone senza dimora a Roma

La povertà in Italia

Alcune storie raccolte al telefono della Comunità di Sant’Egidio - 2014

tutti i documenti
• LIBRI

Trialoog





Lannoo Uitgeverij N.V

Keerpunt





Lannoo Uitgeverij N.V
tutti i libri