Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - amicizia...i poveri - amici in carcere - lavori d...agascar) contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Lavori di ristrutturazione nelle cucine e nell'infermeria del carcere di Antananarivo (Madagascar)


 
versione stampabile

Lavori di ristrutturazione nelle cucine e nell'infermeria del carcere di Antananarivo (Madagascar)
23 febbraio 2011

Il carcere di Antananarivo, capitale del Madagascar, la "Maison Centrale di Antanimora", è una vecchia costruzione dell'epoca coloniale.

Le sue condizioni non sono buone, poiché in tanti anni, gli interventi di restauro e di ristrutturazione sono stati veramente pochi. Un complesso costruito per accogliere circa 800 persone, ma che al momento attuale, ne ospita 3.160.

Una vasta una cinta muraria accoglie  un insieme di piccoli recinti in muratura che delimitano i "quartieri", ovvero i settori in cui è diviso il carcere: ciascuno composto da un cortile ed una costruzione in muratura.

 

Molte sono le carenze strutturali ed igieniche, alcune particolarmente gravi. Per questo, la Comunità di Sant'Egidio ha deciso di procedere ai più urgenti lavori di ristrutturazione, che sono stati realizzati all'inizio del nuovo anno.

In accordo con le autorità carcerarie, sono state individuate le “aree critiche” in cui intervenire:

le cucine di un "quartiere" che ospita circa 900 persone;

le canalizzazioni per l’acqua in un altro "quartiere" che attualmente ospita 1116 persone ed ha soltanto 2 rubinetti, e nell'infermeria del carcere.

I lavori sono durati poco più di un mese ed hanno coinvolto anche alcuni detenuti che hanno volontariamente offerto il proprio aiuto.

In questo modo, la ristrutturazione ha acquistato un valore aggiunto: oltre a migliorare le condizioni di vita dei prigionieri, ha anche favorito la formazione professionale di alcuni di loro.

Domenica 13 febbraio è stata una giornata speciale: al termine della messa a cui ha preso parte anche una delegazione della Comunità di Sant'Egidio, celebranti e detenuti si sono recati "in processione" verso i luoghi dei “lavori”, per benedire sia la cucina che le nuove fontane d’acqua.

 

 


NEWS CORRELATE
24 Aprile 2017
BUKAVU, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

In Congo Sant'Egidio celebra la Pasqua liberando alcuni giovani prigionieri dal carcere di Bukavu

IT | ES | FR | NL
9 Marzo 2017
MAPUTO, MOZAMBICO

Cibo e rose nel carcere femminile di Ndlavela in Mozambico, dove la povertà è fatta anche di abbandono

IT | ES | DE | PT
21 Febbraio 2017
EL SALVADOR

25 anni di pace in Salvador: Sant'Egidio li festeggia inviando aiuti umanitari ai detenuti


I giovani della Comunità si occupano della distribuzione alle famiglie dei prigionieri e ai minori trattenuti
IT | ES | DE | FR | PT | NL | RU
21 Febbraio 2017
BUKAVU, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

Vi ricordate Moise e Samuel, bambini di strada che avevano ottenuto un diploma? Eccoli qua al lavoro!!

IT | ES | DE | FR | PT
8 Febbraio 2017
BUKAVU, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO
Giornata di preghiera e riflessione contro la tratta degli esseri umani

Giornata contro la tratta: la storia Moise e Samuel, dalla condizione di "invisibili" a un diploma professionale

IT | ES | DE | FR | PT | RU
2 Febbraio 2017
DOUALA, CAMERUN

Un tendone per rendere più umane le condizioni di vita nel carcere di New Bell a Douala, Cameroun

IT | ES | DE | PT
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
4 Gennaio 2017
ANSA med
A Napoli presepe dei detenuti dedicato a viaggio migranti
26 Dicembre 2016
Ristretti Orizzonti
Genova: i cenoni in trasferta di Sant'Egidio, festa con migranti e detenuti
24 Novembre 2016
Radio Vaticana
Sant'Egidio presenta riforme per umanizzazione delle carceri
19 Novembre 2016
RP ONLINE
Amerikanischer Traum endet in der Todeszelle
16 Novembre 2016
Radio Vaticana
Marazziti: grati a Francesco, non c'è pena giusta senza speranza
tutta la rassegna stampa correlata

FOTO

189 visite

199 visite

192 visite

197 visite

185 visite
tutta i media correlati