Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - la comunità - gli anni...t'egidio - gli appu...t'egidio - la litur...(italia) contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

La liturgia per l'anniversario della Comunità di Sant'Egidio a Napoli (Italia)


 
versione stampabile

Nella Cattedrale di Napoli, il 22 febbraio, il Cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli, ha presieduto la solenne Liturgia per festeggiare il 43° anniversario della fondazione della Comunità di Sant’Egidio.  In tanti hanno partecipato a questa festa: autorità, amici, sostenitori  e tanti poveri hanno riempito il Duomo di Napoli. Erano presenti anche i vescovi di Avellino mons. Francesco Marino e di Ariano Irpino mons. Giovanni D’Alise.

Durante l’omelia il cardinale Sepe ha affermato: “io stesso come vescovo non possono non esprimere la mia stima e la mia gratitudine per quello che questa comunità realizza nella nostra chiesa. Personalmente ho avuto occasione in tante circostanze, di incontrare, vedere, verificare come la Comunità incarna il Vangelo di Cristo in situazioni tanto difficili, su tante frontiere limite della debolezza umana: come nelle carceri, nei quartieri più poveri, svantaggiati e problematici, tra gli anziani e i disabili, tra gli immigrati o tra i minori in difficoltà, tra i rom o tra i tanti  senza dimora”.

Gino Battaglia, responsabile della comunità di Napoli, ha ringraziato tutti gli intervenuti ed ha avuto parole di gratitudine verso tutti coloro che con il loro sostegno hanno accompagnato il cammino della Comunità in questi anni.

Al termine della celebrazione, il cardinale Sepe ha voluto salutare tutti i partecipanti, soffermandosi in particolare con gli amici disabili, molti dei quali hanno ricevuto il sacramento della confermazione nella festosa Liturgia della prima domenica di Avvento che il Cardinale ha voluto dedicare proprio a loro.

 

   

MEDIAGALLERY

NEWS CORRELATE
1 Settembre 2016

1 settembre, memoria di Sant'Egidio. La Comunità che ne ha preso il nome rende grazie in ogni parte del mondo


Monaco dell’Oriente giunto in Occidente, visse in Francia e divenne padre di molti monaci.La Comunità di Sant’Egidio, che ha preso il nome dalla chiesa a lui dedicata a Roma, lo ricorda nella preghiera, in ogni parte del mondo.
IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA
2 Aprile 2016

11 anni fa moriva #GiovanniPaoloII Gli incontri, le parole e la sua amicizia con Sant'Egidio


Un dossier
IT | ES | PT | CA
10 Febbraio 2016

Auguri da ogni parte del mondo per il 48° anniversario della Comunità di Sant'Egidio

IT | ES | PT
4 Febbraio 2016

Poveri e amici dei poveri: il popolo di Sant'Egidio celebra oggi il 48° anniversario della Comunità


Il regalo più gradito: l'arrivo della prima famiglia di profughi siriani con i corridoi umanitari. Liturgia a San Giovanni in Laterano alle 18.30, presieduta da mons. Matteo Zuppi, arcivescovo di Bologna
IT | ES | DE | FR
20 Gennaio 2016
BUDAPEST, UNGHERIA

Premio Wallenberg alla Comunità di Sant'Egidio per l'impegno contro ogni forma di razzismo e l'accoglienza ai profughi

IT | ES | DE | PT | CA | RU
14 Gennaio 2016
PERUGIA, ITALIA

Immigrazione: primo corso di alta formazione per mediatori culturali. Integrazione e coesione sociale il futuro dell'Italia


Giovedì 14 gennaio, conferenza di presentazione alle 11 presso l’Aula Magna di Palazzo Gallenga, Università per Stranieri, Perugia
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
30 Giugno 2016
Corriere della Sera
Le buone notizie viaggiano in treno (su Italo)
28 Maggio 2016
L'Osservatore Romano
In alto e lontano
27 Maggio 2016
L'Eco di Bergamo
La Comunità di Sant'Egidio: «Ha tenuto viva la memoria di Roncalli e del Concilio»
24 Maggio 2016
La Repubblica
Il Papa abbraccia l'imam di Al Azhar
11 Maggio 2016
Il Mattino
Comunità di Sant'Egidio: mezzo secolo di solidarietà
tutta la rassegna stampa correlata


 

Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri