Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - amicizia...i poveri - america latina - solidari...n europa - tirana (...psichici contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Tirana (Albania) – Nuovi ospiti per la casa protetta della Comunità di Sant’Egidio per malati psichici


 
versione stampabile

Tirana (Albania) –Nuovi ospiti per la casa protetta della Comunità di Sant’Egidio per malati psichici
12 aprile 2011

 “E’ il cuore che mi  canta !!!”: così ha risposto Ilir, uno dei due malati  psichici che la Comunità di Sant’Egidio ha fatto uscire definitivamente dal  reparto  dei cronici dell’ospedale psichiatrico di Tirana, a chi gli chiedeva perché cantasse a squarciagola. Nei primi giorni di aprile, infatti, un gruppo della Comunità di Sant’Egidio proveniente dall’Italia si è recato a Tirana proprio per realizzare e accompagnare le dimissioni dall’ospedale di Ilir e  Dashmini, che sono andati a vivere nella casa  della Comunità dove  abitano già dal 2004 alcuni malati, usciti dallo stesso ospedale. L’incontro è stato molto commovente: tutti erano contenti di rivedersi, felici di essere finalmente in una casa vera. Una bella festa insieme ha concluso il primo giorno di libertà, con la gioia di una famiglia che si è allargata. Canti e danze della tradizione albanese – ma anche tante canzoni italiane – hanno accompagnato il pomeriggio.

Nella casa ciascuno ha il suo compito: chi apparecchia, chi si occupa del giardino, chi di andare a fare la spesa. Accanto alle incombenze quotidiane, tanti momenti di vita “normale”: si legge il giornale, si gioca a scacchi, si fuma  una sigaretta.

Questi giorni sono stati anche l’occasione per tornare a fare visita ai malati ancora ricoverati nel reparto psichiatrico. Ogni giorno ci sono state  le uscite a piccoli gruppi  per  passeggiare o andare al bar: seduti ai tavolini  abbiamo spesso gustato insieme caffè, the e biscotti… e tanta amicizia, talvolta, per chi ha difficoltà a parlare, fatta di sguardi e  di gesti. 

Anche questi malati aspettano con impazienza il momento di  essere accolti nella casa protetta, realizzando così un sogno antico della Comunità, quello della chiusura definitiva  del reparto dei malati cronici.

Sempre negli  stessi giorni è proseguito il corso di formazione per il personale paramedico  che lavorerà nelle due nuove case che la Comunità sta realizzando, che rappresentano un ulteriore contributo a sostegno del processo di riforma della salute mentale in atto in Albania.

 

MEDIAGALLERY

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
17 Maggio 2016
La Nazione
Il 'ponte solidale' degli studenti dalla Toscana a Tirana
20 Settembre 2015
La Repubblica - Ed. Genova
Tirana, la "casa dei pazzi" voluta dal regime. La storia dei genovesi che chiusero il lager
6 Settembre 2015
Gazeta Shqip
Takimi për Paqen, 4 mijë të ftuar, Klosi: Organizimi më i madh ndërkombëtar në vend
6 Settembre 2015
Top-Channel
Lutja botërore për paqen, San't Egidio zgjedh Shqipërinë
6 Settembre 2015
Shqiptarja
Tiranë, komunitetet fetare apel: “Paqja është gjithmonë e mundur”
tutta la rassegna stampa correlata

FOTO

480 visite

499 visite

461 visite

384 visite

369 visite
tutta i media correlati

Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri