Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - amicizia...i poveri - i più anziani - l’amic...tanzania contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

L’amicizia fa risorgere la vita degli anziani in Tanzania


 
versione stampabile

L’amicizia fa risorgere la vita degli anziani in Tanzania
9 maggio 2011

 

Il pomeriggio del giorno di Pasqua, la Comunità di Sant’Egidio dell’Università “Sokoine” - un’Università per l’agricoltura a Morogoro, nella Tanzania centrale - ha fatto una visita speciale agli anziani dell’istituto “Fungafunga”.
Morogoro è a tre ore di macchina da Dar es Salaam, verso l’interno. Il panorama circostante è ancora quello della costa, ricco di palme, caldo e umido in quest’ultima fase della stagione delle piogge. La cittadina è piccola, vivace. Gode della vicinanza con la capitale economica della Tanzania, anche se le aree più povere non sono poche, un po’ discoste dalle strade principali, quelle asfaltate.

E’ in una di questa zone, accanto alla ferrovia, che sorge il Fungafunga, un istituto in cui vivono una trentina di persone. Si tratta di un gruppo di casette, nulla di più. La maggior parte degli ospiti sono anziani, ma oltre alle difficoltà dell’età devono far fronte a tanti altri problemi. Il Fungafunga, come spesso accade in Tanzania e in tutta l’Africa, è un istituto onnicomprensivo, dove si dà un tetto ed un minimo di accoglienza a lebbrosi, ciechi, persone con altri handicap fisici, o mentali, albini, rifugiati dai Grandi Laghi. Tutti hanno vissuto storie di  povertà e abbandono. Tutti hanno sentito il peso della solitudine e la mancanza di speranza.

Con gli ospiti del Fungafunga la comunità della Sokoine ha iniziato da qualche mese un servizio settimanale, un’amicizia bella, che ha sorpreso tanto gli anziani quanto i giovani universitari. Gli anziani sono stati contenti di condividere parte del loro tempo e dei loro ricordi con dei giovani.

Gli studenti sono stati felici di scoprire il tesoro di umanità che era nella vita di quegli anziani messi ai margini. Come ha detto uno di loro “l’incontro con gli anziani mi ha dato una nuova visione delle cose”.

Il clima dell’istituto è cambiato. Come dice la responsabile della comunità, “il sabato”, il giorno del servizio “ha cominciato ad avere un nuovo significato al Fungafunga. E’ diventato il giorno della speranza, il giorno dopo il tempo della tristezza e della sofferenza, il giorno in cui trovare una nuova famiglia”.
Gli studenti della Sokoine ricordano che all’inizio gli anziani passavano molto del loro tempo a lamentarsi, a rimpiangere il passato. Ma ora non più. Gli anziani chiedono ai giovani di raccontare quello che vivono e che vedono, si aprono a piccoli progetti per il futuro. Dall’amicizia sorgono un tempo ed una speranza nuovi. E non chinarsi solo su di sé è già un segno di Resurrezione.

Ecco dunque che la festa di Pasqua è stato un modo di sancire che c’è un nuovo orizzonte, di affetto e di amicizia, all’interno del quale pensarsi. Si è stati bene insieme, chiacchierando, ascoltando la musica, facendo delle foto, e mangiando i visheti, uno dei dolci tradizionali della costa swahili.
 

30 anni di amicizia
con gli anziani



NEWS CORRELATE
18 Gennaio 2017
ITALIA

Dopo il terremoto di Amatrice, Sant'Egidio aiuta gli anziani a non abbandonare la loro terra


Avviato nel Comune colpito dal sisma il programma Viva gli Anziani
20 Dicembre 2016
ITALIA

Terremoto: Sant'Egidio e Comune di Amatrice firmano un protocollo per sostenere gli anziani


''Favorire la permanenza nel contesto abituale di vita: la rinascita della città dopo il terremoto passa anche attraverso la sua memoria storica''
IT | FR | PT
14 Dicembre 2016

Un'icona tattile per gli anziani ciechi: dal nostro blog ''Amici dei poveri''


Sono passati alcuni mesi da quando C. disse: "Grazie per la bella descrizione di questa icona, ma la posso vedere? Posso toccarla?". E' cominciato così ...
10 Dicembre 2016

Oggi gran finale della mostra degli artisti con disabilità dei Laboratori d'Arte di Sant'Egidio. La premiazione


Marco Impagliazzo consegna il premio alle opere più votate dalle centinaia di persone che in questi giorni hanno visitato l'esposizione
9 Dicembre 2016
OSTIA, ITALIA

Artisti disabili danno forma e parole alla forza e alla fragilità degli anziani. In mostra a Ostia


Sabato 10 dicembre la premiazione delle opere più votate all'EX[de]PO’.
7 Dicembre 2016
LONDRA, REGNO UNITO

A Londra c'è una tavola apparecchiata per i poveri, si chiama ''Our Cup of Tea''. Il video della BBC


Il documentario della TV britannica sull'appuntamento fisso di anziani e persone senza dimora a Londra con la Comunità di Sant'Egidio.
IT | EN | ES | DE | FR | PT | NL | HU
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
21 Dicembre 2016
Radio Vaticana
Sisma: anziani, protocollo tra Sant'Egidio e Comune di Amatrice
20 Dicembre 2016
SIR
Terremoto: Comunità Sant’Egidio, firmato protocollo a sostegno anziani
5 Dicembre 2016
Corriere della Sera
La chiave sotto una campana di vetro. Misteriose opere di artisti disabili
6 Novembre 2016
Würzburger katholisches Sonntagsblatt
Von Gott berührt
31 Ottobre 2016
La Nazione
Giubileo degli anziani e festa di Sant'Abramo in Santissima Annunziata a Firenze
tutta la rassegna stampa correlata

FOTO

556 visite

518 visite

507 visite

500 visite

524 visite
tutta i media correlati