Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - amicizia...i poveri - amici in carcere - barcello...diziario contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Barcellona P.G. (Italia) - Una festa all'Ospedale Psichiatrico Giudiziario


 
versione stampabile

Barcellona P.G. (Italia) - Una festa all'Ospedale Psichiatrico giudiziario
27 giugno 2011

Barcellona P.G. (Pozzo di Gotto) è uno dei più grossi centri del Messinese, in Sicilia.

Alle porte della città sorge un Ospedale Psichiatrico Giudiziario (OPG), che ospita attualmente 380 persone, tra cui molti giovani dai 20 ai 40 anni.

E' una struttura grande, moderna, che in passato godeva dell'opera di diverse cooperative che si alternavano per offrire un sostegno ai pazienti. Ma i "tagli" colpiscono anche qui. Oggi l'OPG è completamente abbandonato a se stesso ed il personale è carico di lavoro.

Molti dei "pazienti" sono malati psichici che, per vicende diverse, vivevano per la strada. Rimangono ricoverati - spiegano gli addetti alla struttura  - perchè non ci sono alternative, ma potrebbero, se ci fossero i mezzi, accedere a percorsi di riabilitazione e di reintegrazione sociale.

All'inizio di giugno, più di 200 di loro hanno potuto prendere parte alla festa e al rinfresco organizzati dalla Comunità di Sant’Egidio. Un pomeriggio accompagnato da canzoni popolari e cibi tradizionali.

Per l’occasione un gruppo di donne anziane della Comunità di Sant’Egidio di Messina avevano preparato dei dolci tradizionali, che hanno donato con un affettuoso biglietto. Un dono graditissimo, un vero successo!

Tanto che, al termine della festa, uno degli ospiti ha voluto dedicare una poesia per ringraziare sia le anziane che gli altri della Comunità di Sant’Egidio che avevano animato il pomeriggio. “Erano circa le 16.30 del pomeriggio quando sono arrivate le nostre stelle del mattino”, le parole iniziali della poesia.

Al termine di questo pomeriggio gioioso e dolente, la luce del tramonto illuminava volti stanchi e provati, trasfigurati dall’amore semplice di chi - senza tanti messi, ma con la forza dell'amicizia - ha superato i muri di diffidenza e paura ed ha varcato quella soglia che nessuno oltrepassa, lasciando ai margini della città (anche fisicamente) un piccolo popolo di quasi quattrocento persone che chiedono di cambiare vita, di poter lavorare o anche solo di uscire per una passeggiata.


NEWS CORRELATE
3 Maggio 2017
ABUJA, NIGERIA

Nigeria: consegnati aiuti alle donne detenute nel carcere di Suleja


La Comunità ha donato materassi alle prigioniere che non hanno un letto su cui dormire
IT | EN | ES | DE | PT | NL
24 Aprile 2017
BUKAVU, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

In Congo Sant'Egidio celebra la Pasqua liberando alcuni giovani prigionieri dal carcere di Bukavu

IT | ES | FR | PT | NL | RU | HU
9 Marzo 2017
MAPUTO, MOZAMBICO

Cibo e rose nel carcere femminile di Ndlavela in Mozambico, dove la povertà è fatta anche di abbandono

IT | ES | DE | PT
21 Febbraio 2017
EL SALVADOR

25 anni di pace in Salvador: Sant'Egidio li festeggia inviando aiuti umanitari ai detenuti


I giovani della Comunità si occupano della distribuzione alle famiglie dei prigionieri e ai minori trattenuti
IT | ES | DE | FR | PT | NL | RU
21 Febbraio 2017
BUKAVU, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

Vi ricordate Moise e Samuel, bambini di strada che avevano ottenuto un diploma? Eccoli qua al lavoro!!

IT | ES | DE | FR | PT
8 Febbraio 2017
BUKAVU, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO
Giornata di preghiera e riflessione contro la tratta degli esseri umani

Giornata contro la tratta: la storia Moise e Samuel, dalla condizione di "invisibili" a un diploma professionale

IT | ES | DE | FR | PT | RU
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
4 Gennaio 2017
ANSA med
A Napoli presepe dei detenuti dedicato a viaggio migranti
26 Dicembre 2016
Ristretti Orizzonti
Genova: i cenoni in trasferta di Sant'Egidio, festa con migranti e detenuti
24 Novembre 2016
Radio Vaticana
Sant'Egidio presenta riforme per umanizzazione delle carceri
19 Novembre 2016
RP ONLINE
Amerikanischer Traum endet in der Todeszelle
16 Novembre 2016
Radio Vaticana
Marazziti: grati a Francesco, non c'è pena giusta senza speranza
tutta la rassegna stampa correlata

FOTO

252 visite

190 visite

213 visite

241 visite

196 visite
tutta i media correlati