change language
sei in: home - ecumenismo e dialogo - incontri... la pace - 11 sette... la pace contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani: perché tutti siano una cosa sola

Dal 18 al 25 gennaio le preghiere e gli incontri ecumenici con i cristiani delle diverse confessioni. Gli appuntamenti con Sant'Egidio

Emergenza freddo: in tutta Italia raccolta e distribuzione di coperte ai senza dimora

Come aiutare
22/01/2017
Liturgia della domenica

Preghiera ogni giorno


 
versione stampabile
12 Settembre 2011 16:00 | Künstlerhaus am Lenbachplatz, Festsaal

Quale identità in un mondo globalizzato? di Mohammed Amine SMAILI



Mohammed Amine Smaili


Teologo islamico, Università di Rabat, Marocco

Lode al Dio Unico

L’essere umano è legato attraverso la propria anima alla religione, essa costituisce la parte più autentica della sua identità. Spesso la religione lontano dalle regole è influenzata da costumi e tradizioni fino a creare dei riti e delle sette. Da ciò, la società adotta un modo di vita lontano dalle basi della religione

Lo stato del Marocco a livello religioso si basa   su tre pilastri:

1. il rito asharita fondato dal teologo l’imam Abou al-Hassan Ali ibn Ismaili al-Ash’ari, che ha basato la sua dottrina sulla pace tra i riti e le sette. Il Regno del Marocco ha adottato questo rito asharita per organizzare il suo codice dello statuto personale e della famiglia e la giurisprudenza islamica malekita per la suddivisione dell’eredità.
2. Il Marocco  conosce una diversità culturale (gli Abramiti, i Berberi, gli Africani, gli Andalusi, gli Hassaniti), il rito malekita attraverso i suoi leader ha sempre lavorato per ordinare e organizzare le popolazioni e soddisfare le loro aspirazioni.
3. A livello di insegnamento noi riprendiamo le teorie dell’Imam Al Junaid.

Possiamo dire che l’etichetta della società marocchina, elaborata dai sapienti del paese è differente da quella degli altri paesi musulmani. I marocchini seguono quindi l’Imam Malik di Medina, città nella quale ha vissuto il Profeta, e i due Imam al-Ash’ari e Junaid di Baghdad.

A volte si notano alcune abitudini sciite lontane dalla politica dello stato.

Potremmo concludere allora che le basi della religione islamica in Marocco sono definite dal pensiero dei tre imam sopra citati. Questa apertura del pensiero religioso dei tre imam spinge la politica ad adottare punti di vista differenti.

Gli stati e le comunità aperte sul mondo hanno optato da sempre per l’adozione di un sistema comunicativo e tollerante. La Comunità di Sant’Egidio è riuscita fin dalla sua fondazione ad affrontare la diversità religiosa e ad adottareun’apertura di spirito.

 



Messaggio
di Papa  Benedetto XVI


Incontro di dialogo tra le religioni, Monaco di Baviera 2011


NEWS CORRELATE
19 Gennaio 2017
ROMA, ITALIA

''L'amore di Cristo ci spinge verso la riconciliazione'': meditazione del pastore valdese Paolo Ricca


A Santa Maria in Trastevere per la settimana di preghiera per l'unità dei cristiani
17 Gennaio 2017

Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani: perché tutti siano una cosa sola


Dal 18 al 25 gennaio le preghiere e gli incontri ecumenici con i cristiani delle diverse confessioni. Gli appuntamenti con Sant'Egidio
IT | ES | DE
9 Gennaio 2017

Zygmunt Bauman: scompare un grande umanista impegnato nel dialogo tra laici e credenti sulla frontiera del vivere insieme e della pace

IT | EN | ES | DE | FR | RU
21 Dicembre 2016
ROMA, ITALIA

"Una luce accesa da Dio nella notte profonda del mondo" meditazione del pastore valdese Paolo Ricca


alla preghiera della Comunità di Sant'Egidio in Santa Maria in Trastevere. Testo e podcast
19 Novembre 2016

Il patriarca della Chiesa assira Mar Gewargis III visita Sant'Egidio: "Questa fraternità ci dà speranza"

IT | ES | DE | PT | CA | HU
4 Novembre 2016
LOME, TOGO

Lo Spirito di Assisi continua a soffiare in Africa: l'incontro ''Sete di Pace'' in Togo

IT | ES
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
14 Dicembre 2016
Vatican Insider
S.Egidio firma un protocollo con i Carabinieri su pace e diritti umani
28 Novembre 2016
FarodiRoma
La preghiera per la pace da Wojtyla a Bergoglio in un libro di Paolo Fucili
18 Novembre 2016
Avvenire
Il convegno. Cattolici ed evangelici il dialogo «del fare»
18 Novembre 2016
L'Osservatore Romano
Insieme per la pace
18 Novembre 2016
SIR
Ecumenismo: mons. Spreafico, “una spinta per le nostre Chiese ad uscire”
tutta la rassegna stampa correlata