change language
sei in: home - ecumenismo e dialogo - incontri... la pace - 11 sette... la pace contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani: perché tutti siano una cosa sola

Dal 18 al 25 gennaio le preghiere e gli incontri ecumenici con i cristiani delle diverse confessioni. Gli appuntamenti con Sant'Egidio

Emergenza freddo: in tutta Italia raccolta e distribuzione di coperte ai senza dimora

Come aiutare
21/01/2017
Vigilia del giorno del Signore

Preghiera ogni giorno


 
versione stampabile
13 Settembre 2011 18:35 | Marienplatz

UNA TESTIMONIANZA DA OSLO – 22 LUGLIO 2011 di Christian Maelen Kvarme


Ole Christian Mælen Kvarme


Vescovo luterano, Norvegia

   La popolazione della Norvegia è una delle più piccole d’Europa. Il 22 luglio la bomba di un terrorista ha distrutto alcuni palazzi governativi ad Oslo e si è compiuto un massacro su un’isola poco distante dalla città, che ha provocato la morte di 77 persone e un numero ancora maggiore di feriti. Per le dimensioni della popolazione norvegese tutti noi abbiamo sofferto la perdita di un parente, di un collega, o di un amico.

    La maggior parte delle persone uccise erano giovani, riuniti per un campeggio del Partito laburista su un’isola vicina ad Oslo. Uno di quei giovani era un mio caro amico: un giovane brillante, un futuro leader della nostra Chiesa e della vita politica del paese. L’attentato terroristico ha distrutto il nostro futuro.

    Se c’era ancora dell’ingenuità nella nostra pacifica società, con l’attentato è andata perduta. Un norvegese biondo ha aggredito la nostra società aperta e il suo attacco mirava alla presenza dei musulmani tra di noi. Com’è possibile rispondere a un tale estremismo, a un tale male, a questi atteggiamenti e alla retorica dell’odio?

    Nel dolore e nella rabbia, sono stati i giovani a indicarci la direzione del nostro futuro. Nella cattedrale ho incontrato vari dei sopravvissuti al massacro e sono rimasto colpito dalla loro determinazione. Ciò di cui abbiamo bisogno ora non è minor apertura, ma più democrazia e costruire la fiducia con il dialogo. Una giovane mi ha detto: “Se una persona sola può causare tanto male, pensa all’amore che possiamo creare insieme”.

    La gente ha risposto in maniera simile. È andata per strada a decorare le nostre piazze con fiori e candele. Le chiese, le moschee, le sinagoghe erano piene di gente che pregava. Nella cattedrale abbiamo letto le Beatitudini di Gesù: “Beati gli afflitti, beati quelli che hanno fame di giustizia. Beati i misericordiosi e gli operatori di pace”. E abbiamo marciato per le strade, cristiani e musulmani mano nella mano, per mettere in pratica quel senso dello stare insieme che dobbiamo recuperare.

    I fiori sono ormai sbiaditi. Ora dobbiamo vivere con il dolore e impegnarci per le nostre illusioni infrante. Ma lo spirito dei giovani ci ha dato speranza. Non è una speranza ingenua, piuttosto è un impegno umile ed evangelico per la difficile strada che ci aspetta: non l’odio, ma amore e dignità per ogni essere umano. Siamo destinati a vivere insieme, e a farlo nel rispetto, nel dialogo e nella carità.



Messaggio
di Papa  Benedetto XVI


Incontro di dialogo tra le religioni, Monaco di Baviera 2011


NEWS CORRELATE
19 Gennaio 2017
ROMA, ITALIA

''L'amore di Cristo ci spinge verso la riconciliazione'': meditazione del pastore valdese Paolo Ricca


A Santa Maria in Trastevere per la settimana di preghiera per l'unità dei cristiani
17 Gennaio 2017

Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani: perché tutti siano una cosa sola


Dal 18 al 25 gennaio le preghiere e gli incontri ecumenici con i cristiani delle diverse confessioni. Gli appuntamenti con Sant'Egidio
IT | ES | DE
9 Gennaio 2017

Zygmunt Bauman: scompare un grande umanista impegnato nel dialogo tra laici e credenti sulla frontiera del vivere insieme e della pace

IT | EN | ES | DE | FR | RU
21 Dicembre 2016
ROMA, ITALIA

"Una luce accesa da Dio nella notte profonda del mondo" meditazione del pastore valdese Paolo Ricca


alla preghiera della Comunità di Sant'Egidio in Santa Maria in Trastevere. Testo e podcast
19 Novembre 2016

Il patriarca della Chiesa assira Mar Gewargis III visita Sant'Egidio: "Questa fraternità ci dà speranza"

IT | ES | DE | PT | CA | HU
4 Novembre 2016
LOME, TOGO

Lo Spirito di Assisi continua a soffiare in Africa: l'incontro ''Sete di Pace'' in Togo

IT | ES
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
14 Dicembre 2016
Vatican Insider
S.Egidio firma un protocollo con i Carabinieri su pace e diritti umani
28 Novembre 2016
FarodiRoma
La preghiera per la pace da Wojtyla a Bergoglio in un libro di Paolo Fucili
18 Novembre 2016
SIR
Ecumenismo: mons. Spreafico, “una spinta per le nostre Chiese ad uscire”
18 Novembre 2016
Avvenire
Il convegno. Cattolici ed evangelici il dialogo «del fare»
18 Novembre 2016
L'Osservatore Romano
Insieme per la pace
tutta la rassegna stampa correlata