Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

change language
sei in: home - la comunità - il 40° ...t'egidio - il 40° ...o a roma - saluto d...politano contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  

Saluto di Giorgio Napolitano


 
versione stampabile

Venerdì 1 febbraio
San Giovanni in Laterano

GIORGIO NAPOLITANO, Presidente della Repubblica Italiana

Andrea Riccardi, Giorgio NapolitanoProfessor Riccardi,
la voglia di venire ce l'avevo e il tempo l'ho trovato…e il tempo l'ho trovato sapendo che avrei potuto rasserenarmi in un'oasi, chiamiamola così, nell'Italia che ci circonda così agitata e confusa in questo momento, in un'oasi di raccoglimento, un'oasi di rinnovato impegno attorno a valori alti che dovrebbero guidare, in effetti, chiunque voglia dedicarsi in Italia al bene comune.

Io desidero solo rivolgervi delle parole di riconoscimento e di augurio a voi tutti cari amici di Sant'Egidio, a voi tutti che animate Sant'Egidio e lavorate per Sant'Egidio.

Sono parole di riconoscimento e di augurio che vi rivolgo a nome di tutti gli italiani che hanno avuto modi di conoscervi e di apprezzarvi, e che sono dovuti. Sono dovuti per la dedizione che avete dimostrato alla causa della pace e dei diritti umani, per quello che rappresentate: una realtà originale, io ho l'impressione che non c'è una realtà uguale alla vostra in altri paesi, una comunità ecclesiale e sociale che si impegna religiosamente, culturalmente e civilmente.

Vi ha mosso in questo impegno la vostra profonda, sincera, ispirazione cristiana, se mi è permesso dirlo, passione cristiana e vi ha mosso anche una grande intelligenza delle cose del mondo, una capacità di guardare lontano, una capacità di portare il vostro messaggio e il vostro contributo anche in altri continenti ed in modo particolare in Africa. E vorrei aggiungere che a questa grande intelligenza delle cose del mondo si è accompagnata una singolare vostra capacità di iniziativa diplomatica e costruttiva, perché voi avete dato anche un apporto importante anche alla costruzione di nuovi stati indipendenti e di società più libere e più coese.

Adesso mi fermo perché magari altrimenti dal ministero degli esteri mi possono accusare di aver esagerato..ma io credo che voi in realtà abbiate rappresentato una preziosa risorsa anche per la diplomazia italiana. Noi ci ispiriamo tutti a un principio di sussidiarietà, c'è bisogno delle istituzioni pubbliche e c'è bisogno di istituzioni come la vostra, che rappresentano energie vive e grandi risorse di cui l'Italia dispone e che non sempre vengono valorizzate come sarebbe giusto, ma sulle quali sappiamo di poter contare per guardare con maggior speranza e fiducia all'avvenire.

E vi ringrazio per avermi fatto trovare in questa bellissima calca, come lei l'ha chiamata, così rappresentativa e colorata.

Grazie a voi tutti.

Il 40° anniversario della Comunità di Sant'Egidio

Menu


NEWS CORRELATE
2 Aprile 2017
TOGO

Sant'Egidio, un popolo di amici sulla strada, con i poveri: la visita di Andrea Riccardi alle Comunità del Togo

IT | ES | DE | FR | NL
16 Novembre 2017
Comunicato Stampa

Andrea Riccardi: Con Giuseppe Laras scompare un importante testimone della Shoah e una grande figura della cultura contemporanea

9 Ottobre 2017
ROMA, ITALIA

Dialogo tra le religioni e impegno per i profughi nel colloquio con la ministra degli Esteri dell'Indonesia a Sant'Egidio

IT | EN | NL | ID
4 Ottobre 2017
ROMA, ITALIA

La Conferenza sui 25 anni della pace in Mozambico: il modello italiano che ha dato speranza all'Africa


La pace fatta da mediatori senza interessi propri e che credevano che la pace fosse sempre possibile
IT | EN | DE | PT
4 Ottobre 2017

I 25 anni dalla fine della guerra in Mozambico: la pace è sempre possibile


Andrea Riccardi su Huffington Post
17 Agosto 2017

La crisi in Centrafrica: la gente soffre, facciamo presto


Un editoriale di Andrea Riccardi su Famiglia Cristiana
tutte le news correlate

{RASSEGNA_CORRELATE}