Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
18 Novembre 2014 | ROMA, ITALIA

#savealeppo: Andrea Riccardi rilancia la mobilitazione internazionale per salvare la città siriana

tra le proposte una conferenza internazionale sul futuro dei cristiani in medio oriente

 
versione stampabile

Una conferenza internazionale sul futuro dei cristiani in Medio Oriente è l’iniziativa lanciata dal fondatore della Comunità di Sant’Egidio Andrea Riccardi, come seconda tappa dopo l’appello del giugno scorso per la salvezza di Aleppo, città culla del dialogo e della convivenza fra cristiani e musulmani, ora al centro della feroce guerra di Siria. L’appuntamento – ha detto Riccardi – è per il 5-6 marzo 2015 a Cipro, e “sollecitiamo la partecipazione dei patriarchi e dei capi delle Chiese cattoliche, ortodosse e cristiane di tutto il Medio Oriente, di personalità del mondo musulmano, di rappresentanti della politica internazionale e dei governi che vorranno aderire”. A quanto si è saputo, l’iniziativa, appena lanciata, ha già provocato l’interessamento di un paio di importanti governi europei.

“La situazione dei cristiani in Medio Oriente è critica – ha detto Riccardi – ; e se muore l’antico mosaico di culture e religioni presenti in Siria e in Iraq, scompariranno del tutto antiche civiltà che non esistono in nessun’altra parte del mondo e a cui dobbiamo molto in termini di civiltà. L’eventuale fuga dei cristiani dal Medio Oriente vorrebbe dire la perdita di un pezzo di pluralismo e di democrazia in tutta l’area, perché dopo i cristiani sarebbero discriminati gli stessi musulmani e le altre componenti di un panorama irripetibile che costituisce un bene per tutta l’umanità. Morirebbe del tutto l’antica Mesopotamia; sarebbe un etnocidio, cioè un genocidio culturale, oltre che un massacro”.

Nel corso della conferenza stampa è stato anche lanciato l’hastag #savealeppo, e Andrea Riccardi ha commentato l’eco dell’appello lanciato il 22 giugno, che “nei mesi scorsi ha alimentato un’attenzione particolare per questa grande città e per tutte le minoranze”. La campagna di raccolta firme organizzata dalla Comunità di Sant’Egidio ha coinvolto migliaia di persone in tutto il mondo, due premi Nobel, rappresentanti di diversi governi fra i quali il ministro degli Esteri della Federazione russa Lavrov e il francese Fabius, un centinaio di parlamentari italiani ed esponenti del parlamento europeo, primo fra tutti il presidente Martin Schultz, dirigenti di organismi internazionali come la Croce Rossa e l’Unesco. Il 7 novembre scorso il presidente della Comunità di Sant’Egidio Marco Impagliazzo  ha incontrato il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon che ha espresso il suo appoggio all’iniziativa. Staffan De Mistura, inviato dell’Onu per la Siria, ha ripreso l’appello chiedendo la creazione di “free zones” nell’area di Aleppo. “Faccio appello alle potenze coinvolte -  ha detto Riccardi – perché operino nel senso della salvezza di Aleppo, ad iniziare dai membri permanenti del Consiglio di Sicurezza. Mi appello anche  all’Italia, alla Germania e ai paesi dell’area, come la Turchia che preserva la sicurezza del mausoleo di Suleiman Sha ad est della città. Le Nazioni Unite hanno la possibilità di creare un ‘safe haven’, un luogo sicuro, sotto il proprio controllo, quindi anche con l’impiego dei caschi blu, se le potenze coinvolte a diverso titolo accetteranno tale forma di gestione del conflitto. Nessuno dovrebbe avvantaggiarsi militarmente del ‘freeze’: d’altra parte la situazione attorno ad Aleppo è bloccata da mesi, sospesa ad un filo. Non vogliano che il filo si spezzi”.

 

Sottoscrivi anche tu l'appello #savealeppo >>

OGGETTI ASSOCIATI
VIDEO
2:23
#savealeppo - an appeal of Andrea Riccardi from Sant'Egidio
 

APPROFONDIMENTI

Sostieni gli aiuti umanitari per i profughi dalla Siria:

Conto corrente postale
807040

Comunità di S.Egidio-ACAP Onlus
Piazza S.Egidio 3/a
00153 Roma

Causale: Salviamo Aleppo

Conto corrente bancario

IBAN: IT67D0760103200000000807040
SWIFT: BPPIITRRXXX

Comunità di S.Egidio-ACAP Onlus
Piazza S.Egidio 3/a
00153 Roma

Causale: Salviamo Aleppo

Dona online...

 LEGGI ANCHE
• NEWS
20 Ottobre 2017
ROMA, ITALIA

Persone senza dimora puliscono i giardinetti con i giovani volontari di Sant'Egidio: ''il degrado non siamo noi''

20 Ottobre 2017
POLONIA

Oltre 30 città della Polonia unite nella preghiera per i rifugiati

IT | PL
20 Ottobre 2017

Ospiti del 20/10/2017

19 Ottobre 2017

Migranti, Sant'Egidio: positiva la riforma del regolamento di Dublino avviata oggi dall'Europarlamento

19 Ottobre 2017

Ospiti del 19/10/2017

19 Ottobre 2017

GRAZIE a quanti hanno firmato l'appello per Anthony Shore: stanotte la sua esecuzione è stata fermata. Continua la raccolta delle firme

IT | EN | DE
tutte le news
• STAMPA
15 Ottobre 2017
Herder Korrespondenz

Sant'Egidio: Auf der Suche nach der Gemeinsamkeit

9 Ottobre 2017
Domradio.de

Friede, Freude, Mittagessen

9 Ottobre 2017
DIE WELT

Papst informiert sich bei Steinmeier über Bundestagswahl

9 Ottobre 2017
Church Checker

Sant'Egidio - Mose war auch in Rom

3 Ottobre 2017
Der Spiegel

Wie bringt man Erzfeinde an einen Tisch, Signor Garofalo?

15 Settembre 2017
Kirchenzeitung Köln

Die anstrengende Arbeit am Frieden

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
28 Ottobre 2017 | MANAGUA, NICARAGUA

Caminos de Paz in Nicaragua, incontro interreligioso per la pace a Managua

23 Ottobre 2017 | ROMA, ITALIA

La Forza degli Anni - Mostra degli artisti con disabilità

22 Ottobre 2017 | MILANO, ITALIA

Da stranieri a cittadini: dialogo sulla riforma della cittadinanza

19 Ottobre 2017 | GENOVA, ITALIA

Un prete nel mirino dei narcos. Incontro con Alejandro Solalinde, difensore dei diritti dei migranti in Messico

14 Ottobre 2017 | SAN SALVADOR, EL SALVADOR

Caminos de Paz: preghiera per la pace nello Spirito di Assisi a San Salvador

13 Ottobre 2017 | FIRENZE, ITALIA

Convegno ''La forza degli anni'', da Firenze gli anziani parlano al mondo

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• NO PENA DI MORTE
10 Ottobre 2017

Nella Giornata mondiale contro la pena di morte visitiamo i condannati più poveri in Africa

15 Aprile 2017
STATI UNITI

Fermate le esecuzioni in Arkansas in seguito all'esposto di un'azienda farmaceutica

18 Febbraio 2016
ROMA, ITALIA

IX Congresso Internazionale dei Ministri della Giustizia per un mondo senza pena di morte, il 22 febbraio a Roma

27 Ottobre 2015
GIAPPONE

Il supplizio di Iwao, da 47 anni nel braccio della morte

20 Ottobre 2015
GIAPPONE

Giustizia e diritti umani per una società senza pena di morte - #NoJusticewithoutlife in Giappone

10 Ottobre 2015
STATI UNITI

La Comunità di Sant'Egidio lancia la prossima "Giornata Mondiale delle città per la vita"

5 Ottobre 2015
EFE

Fallece un preso japonés tras pasar 43 años en el corredor de la muerte

12 Marzo 2015
AFP

Arabie: trois hommes dont un Saoudien exécutés pour trafic de drogue

12 Marzo 2015
Associated Press

Death penalty: a look at how some US states handle execution drug shortage

9 Marzo 2015
AFP

Le Pakistan repousse de facto l'exécution du meurtrier d'un critique de la loi sur le blasphème

9 Marzo 2015
Reuters

Australia to restate opposition to death penalty as executions loom in Indonesia

9 Marzo 2015
AFP

Peine de mort en Indonésie: la justice va étudier un appel des deux trafiquants australiens

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI
Scrittore, Polonia

Adam Michnik

Premio Nobel per la Pace, Argentina

Adolfo Pérez Esquivel

Arcivescovo, Pontificio Consiglio della Pastorale per i Migranti e gli Itineranti, Santa Sede

Agostino Marchetto

Grande Imam di Al-Azhar, Egitto

Ahmad Muhammad Al-Tayyeb

Associazione “Muhammadiyyah for Scholars”, Marocco

Ahmed Abbadi

Direttorato del Grand Mufti dell'Oman

Ahmed Saud Said al-Siyabi

tutti i documenti
• LIBRI

Alla Scuola della Pace





San Paolo

La forza disarmata della pace





Jaca Book
tutti i libri

VIDEO FOTO
Il video della cerimonia finale di #pathsofpeace
2:21:42
Panel 9 - Migranti: salvare, accogliere, integrare #PathsofPeace
1:57:39
Panel 22 - La salute: diritto umano per il XXI secolo

113 visite

112 visite

112 visite

127 visite

138 visite
tutta i media correlati