Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
10 Dicembre 2014

Appello di Marco Impagliazzo, Presidente di Sant'Egidio: "Ripristinare Mare Nostrum per salvare vite umane"

Commentando i dati dell'Alto Commissariato ONU per i rifugiati: “La perdita di vite umane non è un danno collaterale. Non si possono abbandonare i rifugiati al loro destino"

 
versione stampabile

Il Presidente della Comunità di Sant’Egidio Marco Impagliazzo commenta i dati forniti dall’Alto commissariato per i rifugiati e lancia un nuovo appello all’Italia e all’Europa sull’immigrazione: “L’esperienza di Mare Nostrum va ripristinata".

 

ROMA - “La perdita di vite umane non può mai essere considerata come un danno collaterale: anche dopo la fine dell’operazione Mare Nostrum i rifugiati che si trovano in pericolo attraversando il Mediterraneo non possono essere abbandonati al loro destino”.

Il presidente della Comunità di Sant’Egidio Marco Impagliazzo rilancia la denuncia dell’Alto Commissariato Onu per i rifugiati che, di fronte al numero crescente di vittime del mare, ben 4.272 nel mondo dall’inizio dell’anno, di cui 3.419 nel Mediterraneo, alla vigilia del suo Forum annuale ha messo in guardia la comunità internazionale “dal rischio di distogliere l’attenzione nel salvare vite umane”. “I dati forniti dall’Acnur – sottolinea Impagliazzo - sono impressionanti. Non è accettabile che l’Europa resti insensibile di fronte ad una tragedia ormai quotidiana o che si accontenti di soluzioni che non rispondono pienamente all’esigenza di salvare persone alle quali oltretutto – come ricorda lo stesso Alto commissariato – viene riconosciuto, per oltre la metà, l’asilo politico”.

Di fronte a quella che continua ad essere un’emergenza umanitaria, non gestibile con provvedimenti ispirati dalla sola preoccupazione di difendere la sicurezza, il presidente della Comunità di Sant’Egidio rivolge un nuovo appello all’Italia e all’Europa perché con l’avvio di Triton e con le operazioni di Frontex “non venga smarrito il patrimonio acquisito dall’Italia con Mare Nostrum dopo la tragedia di Lampedusa”. E chiede “il ripristino di quell’esperienza che è servita a salvare tante vite umane”. “Il complesso fenomeno dell’immigrazione – ha aggiunto Impagliazzo – va affrontato guardando ai motivi che spingono le persone ad abbandonare il loro Paese – come sottolinea l’Alto Commissariato – e non con misure di mera deterrenza”.

OGGETTI ASSOCIATI

 LEGGI ANCHE
• NEWS
6 Dicembre 2016
GINEVRA, SVIZZERA

Sant’Egidio diventa Osservatore permanente al Consiglio dell'Organizzazione Internazionale per le Migrazioni

IT | ES | DE | FR | PT
6 Luglio 2017
ROMA, ITALIA

Madri e figli rifugiati: dall'accoglienza all'inclusione. Non un'utopia ma una realtà possibile

21 Giugno 2017
ROMA, ITALIA

Morire di Speranza: preghiera in memoria di quanti perdono la vita nei viaggi verso l'Europa

IT | ES | DE | FR | CA | HU
28 Gennaio 2017

Profughi, corridoi umanitari: lunedì mattina altri 40 arrivi a Fiumicino

IT | DE | FR
24 Giugno 2016
NEW YORK, STATI UNITI

Profughi: i corridoi umanitari sbarcano all'ONU e si propongono come modello replicabile

IT | EN | ES | DE | FR | PT
16 Dicembre 2015
ROMA, ITALIA

Aperti oggi i primi corridoi umanitari: salveranno la vita di profughi bambini, donne e persone vulnerabili

IT | EN | ES | DE | FR | PT | NL | RU
tutte le news
• STAMPA
12 Luglio 2016
OSCE

Beyond Good Intentions: Creating Safe Passage to Italy

17 Settembre 2017
La Vanguardia

Corredores de paz

4 Agosto 2017
Avvenire

Marco Impagliazzo: Il vero allarme. Morti in mare e deficit di umanità

20 Luglio 2017
Famiglia Cristiana

Marco Impagliazzo. Ambasciatore di pace per i casi difficili

6 Luglio 2017
Vida Nueva

Francia ya cuenta con su corredor humanitario para refugiados

24 Giugno 2017
Magyar Kurir

„Akik a remény útján haltak meg” – Ökumenikus imaórát tartottak Budapesten a menekültekért

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
25 Agosto 2017 | VILLA LITERNO, ITALIA

Memoria di Jerry Masslo e di tutti i profughi morti nei viaggi verso l'Europa

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• DOCUMENTI

L'omelia di Mons. Marco Gnavi alla preghiera Morire di Speranza, in memoria dei profughi morti nei viaggi verso l'Europa

Intervento di Marco Impagliazzo al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite sulla situazione nella Repubblica Centrafricana

Appello al Parlamento ungherese sui profughi e i minori richiedenti asilo

Marco Impagliazzo: Il sogno di un'Europa che promuova la società del vivere insieme e la pace

Medì 2016: I RELATORI

tutti i documenti
• LIBRI

Manifesto al mondo





Jaca Book

Le città vogliono vivere





Giuliano Ladolfi Editore
tutti i libri