Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
17 Gennaio 2015

Appello della Comunità di Sant'Egidio per l'annullamento dell'esecuzione di 6 persone in Indonesia

 
versione stampabile
A seguito della notizia dell’imminente esecuzione per traffico di droga, il governo indonesiano eseguirà a gennaio 2014, 6 detenuti dal braccio della morte:

1. Marco Archer Cardoso Moreira – Cittadino Brasiliano
2. Namaona Denis – cittadino Nigeriano
3. Daniel Enwemuo alias Diarrassouba Mamadou – cittadino Nigeriano
4. Ang Kiem Soei alias Kim Ho alias Ance Tahir alias Tommi Wijaya – cittadino olandese
5. Tran Thi Bich Hanh – Cittadina Vietnamita 
6. Rani  Andriani alias Melisa Aprilia – cittadina indonesiana

La Comunità di Sant’Egidio, pur consapevole sia del fatto che la diffusione di droga ha raggiunto livelli preoccupanti e che rappresenta un fattore di disgregazione sociale, sia degli sforzi fatti nella lotta contro la diffusione della droga in Indonesia,
chiede
però che in questa lotta alla droga ci sia un ripensamento profondo nell’utilizzo della pena di morte: l’impegno dello Stato nella lotta alla criminalità ed al male nella società non ha bisogno di questo terribile strumento. 

Come la pratica della schiavitù è stata abbandonata ed appartiene ormai alla memoria del passato, così è giunto oggi il momento in cui anche la pena capitale sia relegata tra le pagine del passato. Oggi non è più necessario lo strumento della pena capitale per condurre una politica della giustizia e della sicurezza; sono piuttosto altri gli sforzi in cui ci si dovrebbe concentrare a livello più umano per garantire la sicurezza e la giustizia per la società. Ad esempio, i programmi sulla riduzione della povertà e la rivoluzione di una mentalità di cui si è già fatto promotore l’attuale governo. La povertà e l’ingiustizia sono infatti una un grande fattore di crescita della criminalità e del male nella società.

La Comunità di Sant’Egidio è una comunità cattolica internazionale di laici, che si è impegnata nella “Campagna Internazionale contro la Pena di Morte”, ed anche presso le Nazioni Unite ha sostenuto il cammino verso l’abolizione della Pena Capitale, insieme ad altre istituzioni ed organizzazioni in tutto il mondo. 

La Comunità di Sant’Egidio chiede allo Stato di annullare la imminente esecuzione  dei condannati a morte. 

Siamo pronti a sostenere con convinzione gli sforzi che il governo vorrà potrebbe adottare per la costruzione di una società più giusta, umana e dignitosa.


Jakarta 17 Gennaio 2015


Ign R. Teguh Budiono 

Comunità di Sant’Egidio

Indonesia


 LEGGI ANCHE
• NEWS
30 Novembre 2016

Il 30 novembre DIRETTA STREAMING dal Colosseo di Città per la Vita contro la pena di morte

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | ID
30 Novembre 2016
ROMA, ITALIA

Il Colosseo si accende di luce per dire mai più alla pena di morte nel mondo

IT | ES | FR | PT
25 Novembre 2016

30 novembre: Città per la Vita contro la pena di morte

IT | EN | ES | FR | PT | CA | ID
23 Novembre 2016

-7! Si avvicina la Giornata Mondiale delle Città per la Vita contro la pena di morte

22 Novembre 2016

Il video della campagna Cities for Life 2016

IT | PT
21 Novembre 2016

Il 30 novembre più di 2000 città accendono la speranza di un mondo senza pena di morte. A Roma appuntamento al Colosseo

IT | EN | ES | DE | PT | CA
tutte le news
• STAMPA
1 Dicembre 2016
Main-Post

Wie Joaquin Martinez dem elektrischen Stuhl entkam

1 Dicembre 2016
Avvenire

Città illuminate contro il buio delle esecuzioni

1 Dicembre 2016
Gazzetta di Parma

«Ho chiesto la grazia per l'assassino di mia figlia»

1 Dicembre 2016
Roma sette

Anche Roma tra le “Cities for life”, contro la pena capitale

1 Dicembre 2016
Notizie Italia News

30 novembre, Giornata Mondiale delle Città per la Vita, contro la Pena di Morte

30 Novembre 2016
Avvenire

Sant'Egidio. Duemila città si illuminano contro la pena di morte

tutta la rassegna stampa
• NO PENA DI MORTE
18 Febbraio 2016
ROMA, ITALIA

IX Congresso Internazionale dei Ministri della Giustizia per un mondo senza pena di morte, il 22 febbraio a Roma

27 Ottobre 2015
GIAPPONE

Il supplizio di Iwao, da 47 anni nel braccio della morte

20 Ottobre 2015
GIAPPONE

Giustizia e diritti umani per una società senza pena di morte - #NoJusticewithoutlife in Giappone

5 Ottobre 2015
GIAPPONE

Okunishi Masaru è morto a 89 dopo aver trascorso ogni giorno per 46 anni come se fosse l'ultimo

5 Ottobre 2015
EFE

Fallece un preso japonés tras pasar 43 años en el corredor de la muerte

25 Marzo 2015
GIAPPONE

Messaggio a 1 anno dalla liberazione di Iwao Hakamada

25 Marzo 2015
PAKISTAN

PAKISTAN: sospesa l'esecuzione di un condannato a morte minorenne

9 Marzo 2015
AFP

Peine de mort en Indonésie: la justice va étudier un appel des deux trafiquants australiens

9 Marzo 2015
Reuters

Australia to restate opposition to death penalty as executions loom in Indonesia

5 Marzo 2015
Onuitalia.com il giornale italiano delle Nazioni Unite

Pena di morte: Vaticano all’ONU dice basta esecuzioni

5 Marzo 2015
Avvenire

Appello vaticano: stop alla pena di morte

5 Marzo 2015
Vatican Insider

Abolizione pena di morte: nuovo appello della Santa Sede

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

Tanni Taher: the commitment of Sant'Egidio against the death penalty in Indonesia

Statement by Minister J. Kamara on the death penalty in Sierra Leone

Vice President Mnangagwa: Zimbabwe's steps toward the abolition of the death penalty

Mario Marazziti: rifiutare la logica della pena di morte per non cedere alla trappola del terrore

Jean-Louis Ville: Europe is against the death penalty.

Cambodian Minister of Justice, Ang Vong Vathana: Cambodia as a model of Asian country without the death penalty

tutti i documenti
• LIBRI

Keerpunt





Lannoo Uitgeverij N.V
tutti i libri

FOTO

471 visite
tutta i media correlati

Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri