Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
10 Febbraio 2015

COMUNICATO STAMPA

Sdegno e dolore per le nuove stragi del mare: è inaccettabile vedere tanti morire "di speranza"

Un appello di Sant'Egidio all’Italia e all’Europa: “Triton non funziona, va ripristinato Mare Nostrum fino a quando non si trovano nuove soluzioni per i profughi che arrivano dal Sud del mondo”

 
versione stampabile

La Comunità di Sant’Egidio esprime il suo dolore e il suo cordoglio alle famiglie di chi ha perso la vita per l’ennesima strage del mare nel canale di Sicilia: 29 vittime accertate, ma forse molte di più. Si aggiungono a chissà quante altre, dall’inizio del 2015, per l’impossibilità di prestare soccorso oltre le 30 miglia dalla costa italiana fissate dall’operazione Triton.

Da quando infatti è stato cancellato Mare Nostrum, che permetteva alla nostra Marina Militare di spingersi fin quasi le coste dell’Africa settentrionale per operare i soccorsi di chi fugge da tanti Paesi del Sud del mondo, i “viaggi della speranza” non si sono certamente fermati. Per colpa di trafficanti di persone senza scrupoli, che occorre bloccare, i profughi continuano ugualmente a partire su misere e costosissime carrette del mare. Solo che nessuno ne parla e nessuno può aiutarli in tempo per salvare le loro vite: “Allontanando i soccorsi non si fermano le stragi: l’effetto è solo quello di nasconderle agli occhi di tutti. Ora ci si accorge di quelle misere imbarcazioni solo quando giungono vicino alle nostre coste. Ma allora, come è avvenuto lunedì, è dolorosamente troppo tardi”.

Fino al 31 dicembre, grazie a Mare Nostrum, che ha mostrato a tutto il mondo la generosità e la competenza della Marina Militare italiana e di tutte le altre forze che hanno partecipato all’operazione, si sono invece salvate migliaia di vite umane con una spesa sostenibile per un Paese come l’Italia.

La Comunità di Sant’Egidio lancia un forte appello alle autorità italiane ed europee. Se resta almeno un po’ di pietà occorre agire subito in due diverse direzioni:

  1. Fermare le stragi ripristinando immediatamente Mare Nostrum, che offriva la possibilità di operare soccorsi con navi militari capaci di navigare anche con il mare grosso e non con semplici pattugliatori.
  2. Realizzare subito un sistema europeo per permettere ingressi regolari e controllati, per motivi umanitari, con un costo decisamente inferiore per i profughi (che arrivano a spendere migliaia di euro) e, soprattutto,  viaggi che non comportano il rischio della vita.
OGGETTI ASSOCIATI

 LEGGI ANCHE
• NEWS
22 Giugno 2017
ROMA, ITALIA

Non si può Morire di Speranza! A Santa Maria in Trastevere la memoria dei profughi morti nei viaggi verso l'Europa

IT | FR
19 Giugno 2017

Giornata Mondiale del Rifugiato 2017. Dichiarazione ecumenica congiunta: superare la paura dello straniero

IT | EN | ES | DE
22 Aprile 2017
ROMA, ITALIA

Il Papa con profughi: un sopravvissuto di Lampedusa gli dona una cartolina con i volti delle vittime dei naufragi

IT | ES | FR | PT | NL
14 Novembre 2011

A Roma, cerimonia per l'inaugurazione del nuovo anno scolastico della Scuola di lingua e cultura italiana e la consegna dei diplomi

IT | ES | DE | FR | PT | CA | NL
18 Agosto 2011

Aperti per ferie: a Roma alla mensa di via Dandolo e nel quartiere Esquilino si fa festa con chi vive per stradae con gli anziani

7 Luglio 2011

Caserta (Italia): Festa dei diplomi della scuola di lingua e cultura italiana

IT | ES | DE | FR | CA | NL
tutte le news
• STAMPA
20 Novembre 2016
Catalunya Cristiana

«Ser refugiada és començar de zero»

28 Maggio 2017
Catalunya Cristiana

Els corredors, una gran esperança

4 Maggio 2017
AlfayOmega

Un año salvando vidas: el éxito de los corredores humanitarios. Todo a punto en España

21 Marzo 2017
Clarín

El Papa Francisco, los refugiados y los corredores humanitarios

10 Marzo 2017
Vida Nueva

El cardenal Blázquez aborda con Rajoy la acogida de refugiados

12 Dicembre 2016
Noticias de Álava

Premio René Cassin para los Corredores Humanitarios

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
28 Giugno 2017 | GENOVA, ITALIA

Preghiera Morire di Speranza in memoria di quanti perdono la vita nei viaggi verso l'Europa.

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• DOCUMENTI

L'omelia di Mons. Marco Gnavi alla preghiera Morire di Speranza, in memoria dei profughi morti nei viaggi verso l'Europa

Comunità di Sant'Egidio

Cinque proposte sull’immigrazione

Appello al Parlamento ungherese sui profughi e i minori richiedenti asilo

SCHEDA: Cosa sono i corridoi umanitari

Analisi dei risultati e dei costi del programma "Viva gli Anziani"

tutti i documenti
• LIBRI

Il grande viaggio





Leonardo International
tutti i libri

FOTO

164 visite

473 visite

328 visite

623 visite

304 visite
tutta i media correlati