Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
27 Febbraio 2015 | NOVARA, ITALIA

I bambini di Novara chiedono pace per Aleppo e il Medio Oriente

Una marcia promossa da Sant'Egidio insieme alle scuole della periferia multietnico della città raccoglie le voci dei più piccoli

 
versione stampabile

Quattrocento bambini hanno marciato mercoledì per le vie di Sant'Agabio, a Novara, con un messaggio chiaro: pace in tutte le terre! E' la marcia per la pace dei bambini, promossa dalla Comunità di Sant'Egidio insieme alle scuole del quartiere. Una risposta pacifica alla violenza e alla guerra, una richiesta di pace per oggi e per il futuro che parte proprio dai bambini della periferia di Novara.

Il corteo, che ha coinvolto classi delle scuole dell'infanzia, delle elementari e delle medie, ha percorso tutto il quartiere fino alla piazza della chiesa di Sant'Agabio, dove Issrra, siriana di 12 anni ha raccontato il dramma della sua città, Aleppo, dalla quale è fuggita: "Mi manca tutto quello che ho lasciato, ma sono viva".

Sant'Agabio, con il 28% di immigrati e il 16% di minori, è il quartiere più multietnico e più giovane di Novara. Qui l'impegno dei bambini delle Scuole della Pace della Comunità di Sant'Egidio è una ricchezza per tutta la città e attrae anche le scuole di altri quartieri. La pace è responsabilità di tutti, anche dei più piccoli. Lo insegnano i bambini della Scuola della Pace, che hanno aperto la marcia e che organizzeranno altre iniziative, perchè tutti i bambini possano far sentire la loro voce che parla di pace.

OGGETTI ASSOCIATI