Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
28 Aprile 2015 | TREVISO, ITALIA

Da Lampedusa a Treviso: i Giovani per la Pace di Sant'Egidio con i rifugiati, per dire che vivere insieme è possibile

La festa del 25 aprile dei liceali di Treviso con i migranti ospitati nei centri di accoglienza

 
versione stampabile

Uomini e donne, tra loro anche bambini, rifugiati, fuggiti dall’orrore della guerra e dalla povertà, stanno arrivando in questi giorni a Treviso. Molti sono ora ospiti in strutture delle parrocchie o altre strutture religiose.

La Comunità di Sant'Egidio con i Giovani per la Pace di Treviso ha iniziato a visitali regolarmente, a sostenerli in un percorso di integrazione, promovendo momenti di incontro e di festa di questi "nuovi europei" con i trevigiani, e anche di preghiera, come quella per la pace che Sant'Egidio organizza tutti i mesi nella chiesa di Santa Lucia.

E' così che i Giovani per la Pace hanno scelto di festeggiare la Festa della Liberazione del 25 aprile proprio con i rifugiati: a loro si sono uniti molti studenti liceali che, dopo aver ascoltato le storie di chi era stato costretto a lasciare la propria terra, hanno chiesto di partecipare. Living Together is possible, vivere insieme è possibile, è il nome che i giovani hanno voluto dare a questa festa che si è svolta nel salone del Seminario Vescovile di Treviso. Una festa che, come hanno detto molti dei liceali presenti, è solo inizio di una nuova storia di amicizia.


 LEGGI ANCHE
• NEWS
6 Luglio 2017
ROMA, ITALIA

Madri e figli rifugiati: dall'accoglienza all'inclusione. Non un'utopia ma una realtà possibile

28 Gennaio 2017

Profughi, corridoi umanitari: lunedì mattina altri 40 arrivi a Fiumicino

IT | DE | FR
2 Novembre 2015
RIMINI, ITALIA

Corridoi umanitari: Sant'Egidio, Chiesa Valdese e Comunità Giovanni XXIII insieme per salvare vite umane

IT | ES | DE | FR | PT | CA | RU
19 Giugno 2017

Giornata Mondiale del Rifugiato 2017. Dichiarazione ecumenica congiunta: superare la paura dello straniero

IT | EN | ES | DE
3 Luglio 2017
ROMA, ITALIA

Profughi, nuovo arrivo con i corridoi umanitari - Per un'Europa che sappia salvare, accogliere e integrare

IT | ES
24 Ottobre 2015
CALAIS, FRANCIA

Nella "Giungla di Calais" tra i rifugiati che non hanno nulla, solo il sogno di una nuova vita in Europa

IT | ES | DE | FR | RU
tutte le news
• STAMPA
27 Aprile 2016
La tribuna di Treviso

Studenti e migranti, 150 a tavola insieme

8 Gennaio 2016
La tribuna di Treviso

In chiesa la mensa per i senza dimora

12 Luglio 2016
OSCE

Beyond Good Intentions: Creating Safe Passage to Italy

24 Giugno 2017
Magyar Kurir

„Akik a remény útján haltak meg” – Ökumenikus imaórát tartottak Budapesten a menekültekért

9 Agosto 2016
Avvenire

Catania, giornate senza frontiere per i ragazzi sbarcati

17 Settembre 2017
La Vanguardia

Corredores de paz

tutta la rassegna stampa
• DOCUMENTI

L'omelia di Mons. Marco Gnavi alla preghiera Morire di Speranza, in memoria dei profughi morti nei viaggi verso l'Europa

Appello al Parlamento ungherese sui profughi e i minori richiedenti asilo

SCHEDA: Cosa sono i corridoi umanitari

Omelia di S.E. Card. Antonio Maria Vegliò alla preghiera "Morire di Speranza". Lampedusa 3 ottobre 2014

Omelia di S.E. Card. Vegliò durante la preghiera "Morire di speranza"

tutti i documenti

FOTO

1656 visite

1484 visite

1493 visite

1511 visite

1453 visite
tutta i media correlati