Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
5 Giugno 2015 | ROMA, ITALIA

Cambiare il mondo con la musica: ecco chi ha vinto Play Music Stop Violence 2015

Temi impegnativi e ottima musica nella finale del contest dei giovani talenti che esprimono i sogni e le speranze di cambiamento di una generazione

 
versione stampabile

Si è conclusa domenica 31 maggio a Roma la 5a edizione italiana del contest Play Music Stop Violence, promosso dai Giovani per la Pace della Comunità di Sant'Egidio, che attraverso la musica vogliono diffondere i valori della pace e della solidarietà.

Nella finalissima al Pala Atlantico undici band, selezionate tra le oltre 40 che si sono iscritte al concorso, hanno gareggiato con brani originali nelle categorie Autori e Young Talents, con una convinzione di fondo che lega tutti: il mondo cambia a partire da me!

Il primo premio nella categoria Autori se lo sono aggiudicato Kizu Sound Feat. Giorgia Nicolamme, con il brano Abbiamo Imparato (?). La giovane band, proveniente da Viterbo ha saputo trasmettere attraverso un raggae coinvolgente la voglia di cambiamento e l’esigenza di tornare ad imparare l’arte di amarsi come fratelli. Vincitori nella categoria Young Talents sono invece i Peace Seekers, con il brano “Imperterrita Avanza”. I giovanissimi dell’Istituto Comprensivo Porto Romano di Fiumicino, con una coreografia di ballerini hip hop, hanno espresso nel loro testo la forza della speranza: “L'ultima a morire è sempre la speranza, Pace è luce fioca che imperterrita avanza”.

Consapevolezza e impegno concreto: questo vuole trasmettere PMSV. I giovani talenti hanno infatti saputo trattare in musica temi importanti, spesso trascurati, come la lotta alla pena di morte, nel brano Ultima Alba dei tre rapper pugliesi Dinho Mixa e J-Sklera (vincitori Premio della Critica); la povertà a Roma, come nel brano "Dal Gianicolo Roma é lontana" di Simone Ruggiero (Vincitore Miglior Testo). L’autore afferma “Roma vista dal Gianicolo è bellissima ma è un’immagine falsa perché quando si scende per strada la povertà regna sovrana”.
Anche il pubblico ha fatto la sua parte attribuendo
il Premio Popolare alla band Nevermind The Fame con il brano Prigioniero in un mondo in gabbia.

La pace, la violenza diffusa sul web, l'ingiustizia, la voglia di essere protagonisti e di incidere nella realtà, questo comunicano i giovani di PMSV, superando i confini geografici e mentali, nella convinzione che la pace é sempre possibile, che non ci si può rassegnare alla logica della violenza, della paura del diverso: lo hanno spiegato bene i giovani della band Force of Dream, gruppo ospite proveniente dall'Ucraina, oggi teatro di una guerra fratricida.

La manifestazione, condotta da Eugenia Scotti, Priscilla Baldini e Andrea Rettagliati, ha visto come ospiti d'eccezione Kaligola e gli STAG, che hanno voluto sostenere l'impegno intrapreso dai giovani musicisti non solo con la musica, ma anche attraverso tante azioni che si compiono ogni giorno nel silenzio ma che cambiano in profondità la vita delle persone, come quella di tanti bambini delle periferie romane che i Giovani x la Pace aiutano a crescere alla Scuola della Pace, a cui è stata dedicata una raccolta di solidarietà per regalare a quanti di loro sono in particolare difficoltà una settimana di vacanza.
  I primi premi sono stati consegnati sul palco dai vincitori dele edizioni spagnola e belga del contest, insieme ad
Andrea Orchi e Fabio Garzia, appena tornati da una straordinaria performance a The Voice.
Play Music Stop Violence, il mondo cambia musica!

OGGETTI ASSOCIATI
FOTO

59 visite

63 visite

62 visite

59 visite

63 visite

57 visite

60 visite

 LEGGI ANCHE
• NEWS
25 Marzo 2017

Ospiti del 25/03/2017

24 Marzo 2017

Oggi ricordiamo il Beato Oscar Arnulfo Romero, martire della carità, ucciso a San Salvador il 24 marzo 1980

IT | ES
24 Marzo 2017

Ospiti del 24/03/2017

23 Marzo 2017
ROMA, ITALIA

Preghiera ecumenica per l'Europa alla vigilia del 60° anniversario dei Trattati di Roma

IT | DE | FR
23 Marzo 2017

Ospiti del 23/03/2017

23 Marzo 2017

Sogno un nuovo umanesimo europeo cui servono memoria, coraggio, sana e umana utopia

IT | EN | ES | DE | FR | PT
tutte le news
• STAMPA
24 Marzo 2017
Sette: Magazine del Corriere della Sera

Andrea Riccardi: Per capire la nuova geografia politica bisogna scrutare l'orizzonte del Medio Oriente

20 Marzo 2017
Main-Post

Zum Gedenken an die Einsamen

12 Marzo 2017
Würzburger katholisches Sonntagsblatt

Nothilfe am Petersdom

23 Febbraio 2017
Main-Post

Abschiebung in die Ungewissheit

2 Gennaio 2017
Aachener Zeitung

Zahlreiche Kerzen symbolisieren die Brandherde auf der Erde

1 Gennaio 2017
Main-Post

Frieden ist das höchste Gut der Menschheit

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
28 Marzo 2017 | ROMA, ITALIA

Presentazione del libro "Perseguitati"

25 Marzo 2017 | ROMA, ITALIA

Stage di formazione su catechesi e disabilità: ''Le abilità che includono''

24 Marzo 2017 | ROMA, ITALIA

Preghiera ecumenica per l'Europa nel 60° anniversario dei Trattati di Roma

24 Marzo 2017 | MILANO, ITALIA

Preghiera in memoria di monsignor Oscar Arnulfo Romero

12 Marzo 2017 | PESCARA, ITALIA

Liturgia a Pescara in memoria delle persone senza dimora

9 Marzo 2017 | ROMA, ITALIA

Open Day al Laboratorio d'Arte Sperimentale con disabili a Via Lablache 32

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• NO PENA DI MORTE
18 Febbraio 2016
ROMA, ITALIA

IX Congresso Internazionale dei Ministri della Giustizia per un mondo senza pena di morte, il 22 febbraio a Roma

27 Ottobre 2015
GIAPPONE

Il supplizio di Iwao, da 47 anni nel braccio della morte

20 Ottobre 2015
GIAPPONE

Giustizia e diritti umani per una società senza pena di morte - #NoJusticewithoutlife in Giappone

10 Ottobre 2015
STATI UNITI

La Comunità di Sant'Egidio lancia la prossima "Giornata Mondiale delle città per la vita"

7 Ottobre 2015
STATI UNITI

10 ottobre 2015 la World Coalition Against the Death Penalty celebra la XIII giornata mondiale contro la pena di morte

5 Ottobre 2015
GIAPPONE

Okunishi Masaru è morto a 89 dopo aver trascorso ogni giorno per 46 anni come se fosse l'ultimo

5 Ottobre 2015
EFE

Fallece un preso japonés tras pasar 43 años en el corredor de la muerte

12 Marzo 2015
AFP

Arabie: trois hommes dont un Saoudien exécutés pour trafic de drogue

12 Marzo 2015
Associated Press

Death penalty: a look at how some US states handle execution drug shortage

9 Marzo 2015
AFP

Le Pakistan repousse de facto l'exécution du meurtrier d'un critique de la loi sur le blasphème

9 Marzo 2015
Reuters

Australia to restate opposition to death penalty as executions loom in Indonesia

9 Marzo 2015
AFP

Peine de mort en Indonésie: la justice va étudier un appel des deux trafiquants australiens

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI
Scrittore, Polonia

Adam Michnik

Premio Nobel per la Pace, Argentina

Adolfo Pérez Esquivel

Arcivescovo, Pontificio Consiglio della Pastorale per i Migranti e gli Itineranti, Santa Sede

Agostino Marchetto

Grand Imam di al-Azhar dal 2010 e presidente del Muslim Council of Elders dal 2014

Ahmed Al-Tayyeb

Decano della Facolta di Sharia e Studi Islamici, Qatar

Aisha Yousef Al-Menn'ai

Segretario Generale del Consiglio delle Conferenze Episcopali Europee

Aldo Giordano

tutti i documenti
• LIBRI

Periferias





San Pablo

La forza disarmata della pace





Jaca Book
tutti i libri

VIDEO FOTO
Preghiera ecumenica e Cerimonia finale della Preghiera per la pace ad Assisi
Conferimento della Laurea honoris causa al Patriarca Bartolomeo I
Assemblea di apertura, intervento di Baleka Mbete

341 visite

358 visite

381 visite

420 visite

401 visite
tutta i media correlati