Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
19 Agosto 2015 | GAROUA, CAMERUN

A Tcholliré, dove un ramo spezzato per scaldarsi costa anni di carcere, 9 giovani ritrovano la libertà

 
versione stampabile

Garoua, Cameroun, prigionieri liberati

Sono un po’ più di 800, i detenuti delle due prigioni di Tchollirè, nel nord del Cameroun. Quasi tutti giovanissimi, molti sono profughi centrafricani o ciadiani fuggiti dai loro paesi stretti nella morsa della guerra, che scontano anni di prigione per piccoli furti o per immigrazione clandestina.

 La scorsa settimana la Comunità di Sant’Egidio di Garoua, dopo aver distribuito sapone a tutti i detenuti, ha saputo di alcuni di loro, arrestati per aver tagliato dei rami dagli alberi di un campo per farne legna da ardere. La loro intenzione era scaldarsi, ma anche venderla per fare qualche soldo. Purtroppo erano stati fermati dalla gente inferocita e portati dal giudice.

Garoua, Cameroun, prigionieri liberatiDopo qualche mese di prigione, la pena era più che scontata, ma restava da pagare la multa. Poveri rifugiati senza mezzi, sarebbero rimasti ancora in carcere chissà quanto a lungo, se non fosse intervenuti gli amici di Sant’Egidio che hanno pagato per loro, permettendo a 9 ragazzi di ritrovare la libertà.

Ora bisogna pensare al loro futuro, aiutarli a trovare un lavoro e reinserirsi nella società. Allo stesso tempo, la Comunità ha aperto un canale di collaborazione con il nuovo capo del tribunale regionale, che si è dichiarato disponibile a considerare pene più miti per reati legati all’estrema povertà.

 

Alcune immagini dei lavori per migliorare le condizioni di detenzione  effettuati dalla Comunità di Sant'Egidio di Garoua

Garoua, Cameroun. La sistemazione dei locali infermeria del carcere Garoua, Cameroun. La sistemazione dei locali infermeria del carcere
Garoua, Cameroun. La sistemazione dei locali infermeria del carcere

 LEGGI ANCHE
• NEWS
31 Ottobre 2015
DOUALA, CAMERUN

Incendio nella prigione centrale di Douala: Sant'Egidio consegna materassi ai prigionieri rimasti senza un letto

IT | ES | DE | CA | RU
13 Luglio 2009

"LIBERARE I PRIGIONIERI IN AFRICA" Una campagna di solidarietà con i detenuti africani nelle carceri italiane

IT | ES | DE | FR | PT
24 Aprile 2017
BUKAVU, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

In Congo Sant'Egidio celebra la Pasqua liberando alcuni giovani prigionieri dal carcere di Bukavu

IT | ES | FR | PT | NL | RU | HU
9 Settembre 2016
DOUALA, CAMERUN

Papa Francesco ai detenuti di Douala 'Bella la vostra Porta Santa: Il materiale è umile ma l'iniziativa è nobile'

IT | ES | DE | FR
14 Agosto 2017
MAROUA, CAMERUN

Imparare a leggere e a scrivere in carcere: inizia qui la libertà

IT | ES | DE | FR
tutte le news
• STAMPA
11 Marzo 2016
OnuItalia

Camerun: Sant’Egidio porta cibo e generi necessari ai piccoli del carcere di Maroua

16 Settembre 2015
La Repubblica.it

Camerun, Sant'Egidio libera 9 giovani: incarcerati per anni per un ramo spezzato

28 Marzo 2015
La Repubblica.it

Camerun, l'inferno in carcere per il furto di un panino

14 Ottobre 2016
Avvenire

Sant'Egidio Camerun, a Douala aperta la Porta Santa mobile dei detenuti

18 Ottobre 2015
Nuova Stagione

Onesti a prezzo della vita

26 Maggio 2014
Il Mattino

Carcere minorile chance di recupero

tutta la rassegna stampa
• NO PENA DI MORTE
31 Ottobre 2014

Inaugurata a Bukavu la campagna "Città per la vita"

12 Ottobre 2014
All Africa

Africa: How the Death Penalty Is Slowly Weakening Its Grip On Africa

20 Settembre 2014

Ciad: il nuovo codice penale prevede l'abolizione della pena di morte

20 Settembre 2014
AFP

In Ciad rischio criminalizzazione gay, ma abolizione pena morte

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

''Entente de Sant'Egidio'': Accordo politico per la pace nella Repubblica Centrafricana

Burkina Faso - La Paix est l'avenir: Rencontre des religions pour la paix

Comunicato stampa contro i linciaggi in Mali

The Goal of a DREAM

Dichiarazione dell'Unione Africana sul Patto Repubblicano firmato a Bangui

Jean Asselborn

Discours du Vice-Premier ministre, ministre des Affaires étrangères Grand-Duché de Luxembourg Jean ASSELBORN

tutti i documenti
• LIBRI

E adesso la palla passa a me





Guida Editori
tutti i libri

FOTO

143 visite

138 visite

167 visite

131 visite

165 visite
tutta i media correlati