Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
8 Settembre 2015 | TIRANA, ALBANIA

Libia: a Tirana si cercano vie di pace

Awad Ibrahim Al-Baraasi, già ministro: «In Libia non c’è scontro tra islamici o liberali, tra Ovest, Est e Sud del paese, ma si lotta per il potere e per i soldi».

 
versione stampabile

TIRANA - «In Libia non c’è scontro tra islamici o liberali, tra Ovest, Est e Sud del paese, ma si lotta per il potere e per i soldi»: è quanto ha detto a Tirana Awad Ibrahim Al-Baraasi, già ministro dell’ultimo governo unitario libico fino al 2013, intervenendo ai lavori dell’Incontro Internazionale «La Pace è sempre possibile» organizzato dalla Comunità di Sant’Egidio nella capitale albanese.
«La pace – ha continuato Al- Baraasi - è compito patriottico che deve essere condotto unitariamente dai libici includendo tutti i soggetti politici».
Gli anni di Gheddafi, secondo Al-Baraasi, hanno distrutto le istituzioni dello Stato per come erano disegnate dalla Costituzione del 1963, ed hanno favorito la corruzione. Al crollo del dittatore i libici si sono trovati senza istituzioni, abbandonati dalla comunità internazionale, e vittime di una mentalità predatoria.
Per questo, ha continuato Al-Baraasi, «l’ostacolo alla pace sono coloro che approfittano delle lotte intestine perché la pace minaccia i propri interessi».
E’ dunque indispensabile «rafforzare le istituzioni e garantire servizi per creare fiducia nelle autorità locali da parte dei cittadini. C’è delusione nei confronti della politica, aiutata anche da media che hanno svolto un ruolo negativo, istigando alla violenza l’opinione pubblica, arrivando persino a citare i nomi delle persone da eliminare».
Al-Baraasi ha sottolineato che per la pacificazione è «importante che i libici parlino tra di loro al di là degli steccati; dobbiamo essere coesi e solidali. I libici possono divergere su molti punti ma lo sviluppo unisce tutti. Vogliono edificare un futuro basato sul destino comune di tutti».


 LEGGI ANCHE
• NEWS
24 Agosto 2015
ROMA, ITALIA

Le religioni a Tirana 6-8 settembre con Sant’Egidio per dire: la pace è sempre possibile #peaceispossible

IT | EN | ES | DE | FR | PT | UK
8 Settembre 2015
TIRANA, ALBANIA

Difendiamo i poveri per costruire un mondo migliore: dai giovani albanesi un sogno per i ragazzi di tutta Europa

8 Settembre 2015
TIRANA, ALBANIA

Prodi al convegno di Sant'Egidio a Tirana: No all'Europa della paura paralizzata da populismo e respiro corto

7 Settembre 2015
TIRANA, ALBANIA

All'incontro internazionale di Sant'Egidio a Tirana lo Spirito di Assisi si confronta con i grandi problemi dell'umanità

30 Ottobre 2015

Grazie per averci mostrato la grandezza della religione: la lettera del ministro albanese Klosi a Sant'Egidio

IT | ES | DE | CA
6 Novembre 2015
OUAGADOUGOU, BURKINA FASO

In Burkina Faso le religioni si impegnano con Sant'Egidio per costruire una via di pace

IT | ES | DE | FR
tutte le news
• STAMPA
27 Ottobre 2015
Diario Co Latino

Comunidad San Egidio organiza jornada por la paz

30 Settembre 2016
Vida Nueva

Marco Impagliazzo: “Los líderes musulmanes deben denunciar con más valentía el terrorismo”

21 Settembre 2016
La Vanguardia

El papa Francisco pide que ante la guerra no haya "división entre las religiones"

4 Ottobre 2015
Catalunya Cristiana

L’esperit d’Assís es viu a Albània

17 Settembre 2015
Granma

La paz siempre es posible

15 Settembre 2015
El Salvador

La paz siempre es posible

tutta la rassegna stampa
• DOCUMENTI

Programma Tirana 2015 - La Pace è sempre possibile - ITALIANO

tutti i documenti