Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

 
29 Luglio 2005

Tirana - Albania: l'Estate di solidarietà nell'ospedale psichiatrico e nella casa famiglia

 
versione stampabile
“Il tempo passa, ma io sono sempre qui!”. “Qui” è il reparto per cronici dell’ospedale psichiatrico di Tirana, “io” è Arben, poco meno di 50 anni, quasi 15 passati nel reparto. Dal 1995, l’”Estate di solidarietà” in Albania vive, anche, dentro questo reparto. Un piccolo gruppo di uomini, al massimo 25, quest’anno 16, ricoverati in una struttura che non ha mai tratto beneficio da un ripensamento culturale, oltre che medico, sulla malattia psichica, le sue cause, i “metodi” per rimuoverla o almeno alleviarne il dolore e le conseguenze. 

Il corridoio del reparto per cronici dell’ospedale psichiatrico di Tirana

La psichiatria in epoca enverista, come per altro in tutti i regimi totalitari, era “piegata” alle esigenze del potere. Dopo la fine del regime se ne è cambiato l’utilizzo, ma, per tanti motivi, non molto altro.

Entrare allo psichiatrico di Tirana era sentito come un “privilegio”: non tanto per le condizioni di vita e il trattamento medico, quanto per un banale problema di distanza. I manicomi in Albania sono a Valona e a Elbasan, difficilmente raggiungibili dalla capitale. Per le famiglie dei malati di Tirana e dintorni era una “fortuna” poter “sistemare” i propri cari in città, almeno si poteva andarli a trovare con facilità. Le  madri, anno dopo anno, sono invecchiate accanto ai loro figli, molte ogni giorno, dalla mattina alla sera, per portare da mangiare, dare le sigarette, e soprattutto proteggerli dai “pericoli” del reparto.

La “targa” della casa famiglia “Comunità di Sant'Egidio” a Tirana

Lo scorso anno la Comunità ha aperto una casa famiglia per i malati dello psichiatrico, nel centro di Tirana. Oggi ci vivono 5 persone. Arben è uno di loro.

La casa famiglia è la prima realizzata in Albania. L’Organizzazione Mondiale della Sanità, con un programma ambizioso, ha ridisegnato integralmente, a partire dal 2004, le linee guida dell’intervento del paese a favore dei malati psichici. 

Deistituzionalizzazione, servizi sul territorio,  nuova “concezione” della malattia psichica, che qui , come altrove, spaventa, una sorta di marchio indelebile sulla famiglia oltre che sul malato. La casa famiglia della Comunità è stata immediatamente assunta come modello dai “protocolli” dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e l’Albania è diventata uno dei pochissimi paesi in Europa ad aver dato seguito così rapidamente a quanto fissato sulla carta!

Festa nella casa famiglia:
la vita torna ad essere vita!

Fra amici è bello!

Nell’ospedale vivono ancora 16 persone. Le visitiamo ogni giorno, per 6 settimane questa estate. Cura della persona, attività “ricreative”, gite, feste. E poi colazioni, merende e il pranzo, che portiamo ogni giorno dal 1997, ma che durante l’estate si fa particolarmente  “gustoso”. Intanto speriamo e lavoriamo perché la prima casa famiglia sia presto seguita da un’altra. 

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha in progetto di aprine una sua. Se tutto si realizza il reparto per cronici potrà essere definitivamente un ricordo del passato.


 LEGGI ANCHE
• NEWS
29 Agosto 2016
ABIDJAN, COSTA D'AVORIO

Con gli occhiali nuovi alla Scuola della Pace di Abidjan

IT | ES | DE | FR | PT | CA
16 Luglio 2016
ROMA, ITALIA

Dopo l'attentato di Nizza, centinaia di Giovani per la Pace a Parigi: Vogliamo ponti non muri #changeyourEurope

IT | ES | DE | FR | CA | RU | HU
8 Luglio 2016
MALAWI

Nel campo profughi di Luwani, dove sono migliaia di mozambicani, arrivano gli aiuti di Sant'Egidio Malawi

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | RU
4 Luglio 2016
LIBIA

Aiuti umanitari in Libia dopo l'accordo firmato a Sant'Egidio: consegnato il primo container di medicinali

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | HU
2 Luglio 2016
MONACO, GERMANIA

Vogliamo essere ponti, non muri: comunità e movimenti cristiani a Monaco 'Insieme per l'Europa'

IT | ES | FR
1 Luglio 2016

Il sogno di un'Europa dei padri e dei figli che promuova la società del vivere insieme e la pace

IT | PT | ID
tutte le news
• STAMPA
22 Agosto 2016
La Stampa

Andrea Riccardi: "Pagare per la cittadinanza europea questa è la peggior globalizzazione"

2 Agosto 2016
kath.ch

«Wer willkommen geheissen wird, radikalisiert sich kaum»

4 Luglio 2016
Tagespost

Europa ohne Mauern bauen

3 Luglio 2016
Avvenire

Interventi. «Sì» a un Continente costruttore di ponti

1 Luglio 2016
Vatican Insider

Impagliazzo: “Il sogno di un’Europa dei padri e dei figli che promuova la società del vivere insieme e la pace”

29 Giugno 2016
FarodiRoma

I corridoi umanitari al Parlamento Europeo. L’iniziativa di S. Egidio e della Tavola Valdese

tutta la rassegna stampa
• NO PENA DI MORTE
2 Luglio 2014

Sant'Egidio nella "task force" per la lotta alla pena di morte istituita dal governo italiano per il semestre europeo

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

Non muri ma ponti: il messaggio di Andrea Riccardi al 4° congresso di 'Insieme per l'Europa'

Marco Impagliazzo: Il sogno di un'Europa che promuova la società del vivere insieme e la pace

Libia: L'accordo umanitario per il Fezzan firmato a Sant'Egidio il 16 giugno 2016

Walter Kasper

Laudatio per il prof. Andrea Riccardi in occasione del conferimento del Premio Umanesimo 2016 a Berlino

Jean Asselborn

Discours du Vice-Premier ministre, ministre des Affaires étrangères Grand-Duché de Luxembourg Jean ASSELBORN

tutti i documenti
• LIBRI

Martiri d'Albania (1945-1990)





La Scuola

Trialoog





Lannoo Uitgeverij N.V
tutti i libri

FOTO

556 visite

500 visite

464 visite

468 visite

464 visite
tutta i media correlati