Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
31 Luglio 2005

Mozambico: l'Estate di Solidarietà al Centro Nutrizionale di Matola, con i "Giovani per la Pace"

 
versione stampabile

In questi giorni un gruppo dei Giovani per la pace è a Maputo per aiutare il centro nutrizionale di Matola.

I bambini malnutriti seguiti dal centro sono molti, alcuni di loro sono in cura con il programma DREAM. La malnutrizione è un problema molto serio, e i suoi effetti possono essere gravissimi nella fase della crescita. Al centro nutrizionale vengono a mangiare ogni giorno 650 bambini: già questo è una festa, perché almeno una volta al giorno si può avere un pasto completo: riso, carne (il piatto preferito dai bambini è il pollo), uova, legumi, verdure, frutta e sumo (succo di frutta).

I medici della Comunità, in questi giorni c'è Massimo che viene da Milano, visitano i bambini del centro per la valutazione dello stato nutrizionale e per un controllo complessivo delle condizioni di salute. Nella prima settimana sono già stati visitati 140 bambini.

Il centro nutrizionale è un paradiso, le sue "paiotas" (tre grandi gazebo) si riempiono ogni giorno di bambini che qui trovano oltre al cibo anche attenzione e cura. Molti di loro non hanno davvero niente, abbiamo visitato alcune delle loro case dove oltre al "canisso" (le pareti di canne intrecciate) non vi è molto altro, non c’è acqua corrente né elettricità, si cucina la sera quando si può riso e fagioli.

A casa di Juliao troviamo un’anziana nonna che non riesce a camminare, la mamma è ricoverata in ospedale e lui, che ha 12 anni, fa tutto: si occupa anche della sorella Sonia di 8 anni e cerca qualcosa da mangiare. Quando arriviamo Andrea e Mirco hanno dei palloncini, li gonfiano e si comincia a giocare. Finalmente Juliao sorride. Quando torna al centro nutrizionale cerca i suoi nuovi amici, sembra non sentirsi più tanto solo.

In questo periodo ci sono le vacanze e i bambini possono venire la mattina prima del pranzo, così facciamo insieme delle attività importantissime: educazione alla salute ed educazione alla pace.

Andrea e Mirco insegnano ai bambini quanto è importante l’igiene personale per vivere meglio, insieme ci si lava le mani e si impara che non ci si deve toccare con le mani sporche gli occhi o la bocca, perché così si trasmettono le infezioni. Ci sembra quasi strano insegnare queste cose, ma se ci guardiamo intorno il centro è l’unico luogo dove possono imparare queste cose basilari. Nel quartiere i bambini durante il giorno sono spesso soli e a 11 anni sono già pieni di responsabilità, devono avere cura di 3 o 4 fratelli più piccoli. Allora è una felicità fare una scuola diversa dove ci sono adulti che pensano a te.

Insieme a Rosita, Luciano e Andrea invece i bambini iniziano a conoscere se stessi e gli altri, guardandoli come amici e non come nemici. Disegnano il loro ritratto, quello dei loro amici e raccontano cosa vogliono essere da grande: Joana vuole fare l’insegnante, Mauricio il medico e Joao il cantante.

Venerdì sarà una giornata particolare: grande festa prima del ritorno a scuola con il pagliaccio che fa le magie e per prepararsi alla scuola... uno zainetto per tutti!


 LEGGI ANCHE
• NEWS
21 Febbraio 2017
EL SALVADOR

25 anni di pace in Salvador: Sant'Egidio li festeggia inviando aiuti umanitari ai detenuti

IT | ES | DE | FR | PT | NL | RU
20 Febbraio 2017

I Giovani per la Pace parlano lingue diverse ma hanno lo stesso sogno: #periferiealcentro no ai muri e pace per tutti

IT | EN | ES | DE | FR | PT
18 Febbraio 2017

Papa Francesco all'Università di Roma Tre con studenti e rifugiati. Il racconto dei Giovani per la Pace

IT | FR
16 Febbraio 2017
ITALIA

'L'incontro con i poveri ha trasformato le nostre vite. Per questo li ricordiamo tutti per nome'

14 Febbraio 2017
ROMA, ITALIA

Firmato un accordo di collaborazione per l'invio di aiuti umanitari nel sud della Libia

IT | ES | DE | FR | PT | HU
8 Febbraio 2017

Sant'Egidio, 49 anni: un appello per una cultura della pace e solidarietà con i poveri #periferiealcentro

IT | ES | DE | FR | CA | RU
tutte le news
• STAMPA
27 Gennaio 2017
Affari Italiani

Telemedicina in Malawi: Sant'Egidio e l'ospedale S. Giovanni in missione

1 Dicembre 2016
Zenit

Africa: 300mila sieropositivi curati da Sant’Egidio

16 Novembre 2016
Münstersche Zeitung

"Grazie mille, Papa Francesco"

11 Novembre 2016
Radio Vaticana

Aids in Africa: premiato progetto Dream di Sant'Egidio

10 Novembre 2016
Vatican Insider

Aids, il Premio “Antonio Feltrinelli” dell’Accademia dei Lincei al programma DREAM di S.Egidio

2 Novembre 2016
Il Sole 24 ore - Sanità

Connessi al Centrafrica

tutta la rassegna stampa
• NO PENA DI MORTE
31 Ottobre 2014

Inaugurata a Bukavu la campagna "Città per la vita"

12 Ottobre 2014
All Africa

Africa: How the Death Penalty Is Slowly Weakening Its Grip On Africa

20 Settembre 2014

Ciad: il nuovo codice penale prevede l'abolizione della pena di morte

20 Settembre 2014
AFP

In Ciad rischio criminalizzazione gay, ma abolizione pena morte

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

Libia: L'accordo umanitario per il Fezzan firmato a Sant'Egidio il 16 giugno 2016

Burkina Faso - La Paix est l'avenir: Rencontre des religions pour la paix

Comunicato stampa contro i linciaggi in Mali

The Goal of a DREAM

Dichiarazione dell'Unione Africana sul Patto Repubblicano firmato a Bangui

Jean Asselborn

Discours du Vice-Premier ministre, ministre des Affaires étrangères Grand-Duché de Luxembourg Jean ASSELBORN

tutti i documenti
• LIBRI

Eine Zukunft für meine Kinder





Echter Verlag
tutti i libri

FOTO

255 visite

180 visite

239 visite

161 visite

234 visite
tutta i media correlati