Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
31 Luglio 2005

Mozambico: l'Estate di Solidarietà al Centro Nutrizionale di Matola, con i "Giovani per la Pace"

 
versione stampabile

In questi giorni un gruppo dei Giovani per la pace è a Maputo per aiutare il centro nutrizionale di Matola.

I bambini malnutriti seguiti dal centro sono molti, alcuni di loro sono in cura con il programma DREAM. La malnutrizione è un problema molto serio, e i suoi effetti possono essere gravissimi nella fase della crescita. Al centro nutrizionale vengono a mangiare ogni giorno 650 bambini: già questo è una festa, perché almeno una volta al giorno si può avere un pasto completo: riso, carne (il piatto preferito dai bambini è il pollo), uova, legumi, verdure, frutta e sumo (succo di frutta).

I medici della Comunità, in questi giorni c'è Massimo che viene da Milano, visitano i bambini del centro per la valutazione dello stato nutrizionale e per un controllo complessivo delle condizioni di salute. Nella prima settimana sono già stati visitati 140 bambini.

Il centro nutrizionale è un paradiso, le sue "paiotas" (tre grandi gazebo) si riempiono ogni giorno di bambini che qui trovano oltre al cibo anche attenzione e cura. Molti di loro non hanno davvero niente, abbiamo visitato alcune delle loro case dove oltre al "canisso" (le pareti di canne intrecciate) non vi è molto altro, non c’è acqua corrente né elettricità, si cucina la sera quando si può riso e fagioli.

A casa di Juliao troviamo un’anziana nonna che non riesce a camminare, la mamma è ricoverata in ospedale e lui, che ha 12 anni, fa tutto: si occupa anche della sorella Sonia di 8 anni e cerca qualcosa da mangiare. Quando arriviamo Andrea e Mirco hanno dei palloncini, li gonfiano e si comincia a giocare. Finalmente Juliao sorride. Quando torna al centro nutrizionale cerca i suoi nuovi amici, sembra non sentirsi più tanto solo.

In questo periodo ci sono le vacanze e i bambini possono venire la mattina prima del pranzo, così facciamo insieme delle attività importantissime: educazione alla salute ed educazione alla pace.

Andrea e Mirco insegnano ai bambini quanto è importante l’igiene personale per vivere meglio, insieme ci si lava le mani e si impara che non ci si deve toccare con le mani sporche gli occhi o la bocca, perché così si trasmettono le infezioni. Ci sembra quasi strano insegnare queste cose, ma se ci guardiamo intorno il centro è l’unico luogo dove possono imparare queste cose basilari. Nel quartiere i bambini durante il giorno sono spesso soli e a 11 anni sono già pieni di responsabilità, devono avere cura di 3 o 4 fratelli più piccoli. Allora è una felicità fare una scuola diversa dove ci sono adulti che pensano a te.

Insieme a Rosita, Luciano e Andrea invece i bambini iniziano a conoscere se stessi e gli altri, guardandoli come amici e non come nemici. Disegnano il loro ritratto, quello dei loro amici e raccontano cosa vogliono essere da grande: Joana vuole fare l’insegnante, Mauricio il medico e Joao il cantante.

Venerdì sarà una giornata particolare: grande festa prima del ritorno a scuola con il pagliaccio che fa le magie e per prepararsi alla scuola... uno zainetto per tutti!


 LEGGI ANCHE
• NEWS
1 Dicembre 2016

1 dicembre, Giornata Mondiale contro l'AIDS 2016. Per il futuro dell'Africa

IT | DE | FR | HU
23 Novembre 2016
GOMA, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

Floribert, giovane martire della corruzione: aperta ufficialmente la causa di beatificazione dal vescovo a Goma

IT | ES | DE | FR | PT | HU
21 Novembre 2016
ROMA, ITALIA

Pace in Centrafrica: i leader religiosi di Bangui a Sant'Egidio rilanciano la piattaforma per la riconciliazione

IT | ES | DE | FR | PT | CA
19 Novembre 2016
ROMA, ITALIA

Centrafrica: incontro lunedì a Sant’Egidio. Dissociare le religioni dalla guerra e lanciare un modello di riconciliazione

IT | ES | FR | PT | CA
18 Novembre 2016
ABIDJAN, COSTA D'AVORIO

Costa d'Avorio, il pellegrinaggio dei bambini delle bidonvilles di Abidjan al termine del Giubileo

IT | ES | DE
17 Novembre 2016
BENIN

In Benin, verso la conclusione del Giubileo della Misericordia con poveri e lebbrosi

IT | ES | DE
tutte le news
• STAMPA
1 Dicembre 2016
Zenit

Africa: 300mila sieropositivi curati da Sant’Egidio

16 Novembre 2016
Münstersche Zeitung

"Grazie mille, Papa Francesco"

11 Novembre 2016
Radio Vaticana

Aids in Africa: premiato progetto Dream di Sant'Egidio

10 Novembre 2016
Vatican Insider

Aids, il Premio “Antonio Feltrinelli” dell’Accademia dei Lincei al programma DREAM di S.Egidio

2 Novembre 2016
Il Sole 24 ore - Sanità

Connessi al Centrafrica

31 Ottobre 2016
Vatican Insider

Iraq, Sant’Egidio: servono aiuti umanitari e dialogo per superare la crisi

tutta la rassegna stampa
• NO PENA DI MORTE
31 Ottobre 2014

Inaugurata a Bukavu la campagna "Città per la vita"

12 Ottobre 2014
All Africa

Africa: How the Death Penalty Is Slowly Weakening Its Grip On Africa

20 Settembre 2014

Ciad: il nuovo codice penale prevede l'abolizione della pena di morte

20 Settembre 2014
AFP

In Ciad rischio criminalizzazione gay, ma abolizione pena morte

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

Libia: L'accordo umanitario per il Fezzan firmato a Sant'Egidio il 16 giugno 2016

Burkina Faso - La Paix est l'avenir: Rencontre des religions pour la paix

Comunicato stampa contro i linciaggi in Mali

The Goal of a DREAM

Dichiarazione dell'Unione Africana sul Patto Repubblicano firmato a Bangui

Jean Asselborn

Discours du Vice-Premier ministre, ministre des Affaires étrangères Grand-Duché de Luxembourg Jean ASSELBORN

tutti i documenti
• LIBRI

Eine Zukunft für meine Kinder





Echter Verlag
tutti i libri

FOTO

155 visite

156 visite

158 visite

152 visite

264 visite
tutta i media correlati

Per Natale, regala il Natale! Aiutaci a preparare un vero pranzo in famiglia per i nostri amici più poveri