Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

 
20 Agosto 2005

Nel Niger colpito dalla carestia, la Comunità di Sant'Egidio invia aiuti umanitari

 
versione stampabile

Nelle ultime settimane  le condizioni di vita nelle zone del Niger colpite dalla siccità e dalla carestia si sono ulteriormente aggravate. Si stima che in questo Paese della fascia sahelica, che conta 12 milioni di abitanti, siano circa 2 milioni e mezzo le persone colpite dalla crisi alimentare. In migliaia, ogni giorno, a partire dai più deboli, i bambini e gli anziani, rischiano di morire di fame. In particolare nella regione di Maradi la situazione è drammatica. E, nonostante negli ultimi giorni abbia ripreso a piovere, si calcola che l'emergenza alimentare non finirà prima un anno.

La Comunità di Sant'Egidio ha deciso di intervenire: gli aiuti sono destinati a interventi  di prima necessità che verranno distribuiti nei prossimi giorni nella diocesi di Maradi.

Una parte dell'offerta sarà utilizzata per acquistare generi alimentari adatti per fronteggiare l'emergenza (miglio, latte, olio di arachide, riso e altri alimenti di prima necessità). Gli aiuti raggiungeranno le zone più colpite, quelle a ridosso del deserto.

Ed è proprio il particolare ambiente sociale di questa zona dell'Africa, il Sahel, ad avere suggerito un secondo intervento. La zona, infatti, è abitata anche da un buon numero di famiglie nomadi, in gran parte tuareg, dedite all'allevamento del bestiame.

La carestia ha colpito gravemente anche gli animali, e molte famiglie hanno perso fino all'80 per cento di mucche, pecore e capre, vale a dire la fonte della loro vita  e della loro dignità, che deriva direttamente dal possesso del bestiame. La sua perdita non è solo un problema economico, ma sociale.

Per questo la Comunità riserverà una seconda parte degli aiuti per acquistare bestiame e donarlo alle famiglie più in difficoltà. Il progetto verrà realizzato con la diocesi di Maradi, che proprio in questi giorni sta realizzando un censimento in tutta la zona, nonostante la grossa estensione di questa area pressoché desertica e la difficoltà a raggiungere tutti i nomadi colpiti dalla carestia.


 


 LEGGI ANCHE
• NEWS
29 Agosto 2016
ABIDJAN, COSTA D'AVORIO

Con gli occhiali nuovi alla Scuola della Pace di Abidjan

IT | ES | DE | FR | PT | CA
29 Agosto 2016
NAIROBI, KENYA

Sant'Egidio a Nairobi per parlare di pace, sviluppo e diritto alle cure per tutti

IT | EN | ES | FR | PT | CA | RU | HU
14 Luglio 2016
ROMA, ITALIA

Il presidente della Guinea, Alpha Condé, visita Sant'Egidio: si parla di pace, di DREAM e di abolire la pena di morte

IT | ES | DE | CA
11 Luglio 2016
MATOLA, MOZAMBICO

Il Centro Nutrizionale di Sant'Egidio a Matola compie 10 anni

IT | ES | DE | FR | PT | HU
10 Luglio 2016
ABIDJAN, COSTA D'AVORIO

Concluso il convegno delle Comunità dell'Africa Occidentale e Centrale riunite ad Abidjan con Marco Impagliazzo

IT | ES | DE | FR | PT
8 Luglio 2016
MALAWI

Nel campo profughi di Luwani, dove sono migliaia di mozambicani, arrivano gli aiuti di Sant'Egidio Malawi

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | RU
tutte le news
• STAMPA
20 Settembre 2016
L'Eco di Bergamo

Il grido di dolore dell'Africa: «Aiuti ma anche pari dignità»

19 Settembre 2016
Notizie Italia News

Vivere insieme tra religioni diverse: la speranza viene dal cuore dell’Africa

6 Settembre 2016
Roma sette

In un libro la vita delle Saveriane italiane uccise in Burundi

6 Agosto 2016
Avvenire

Costa D'Avorio. Gentiloni da Sant'Egidio «Un lavoro prezioso»

2 Agosto 2016
kath.ch

«Wer willkommen geheissen wird, radikalisiert sich kaum»

18 Luglio 2016
OnuItalia

Il centro DREAM di Blantyre (Malawi) dedicato al responsabile Elard. A Durban Ban apre AIDS2016

tutta la rassegna stampa
• NO PENA DI MORTE
31 Ottobre 2014

Inaugurata a Bukavu la campagna "Città per la vita"

12 Ottobre 2014
All Africa

Africa: How the Death Penalty Is Slowly Weakening Its Grip On Africa

20 Settembre 2014

Ciad: il nuovo codice penale prevede l'abolizione della pena di morte

20 Settembre 2014
AFP

In Ciad rischio criminalizzazione gay, ma abolizione pena morte

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

Libia: L'accordo umanitario per il Fezzan firmato a Sant'Egidio il 16 giugno 2016

Burkina Faso - La Paix est l'avenir: Rencontre des religions pour la paix

Comunicato stampa contro i linciaggi in Mali

The Goal of a DREAM

Dichiarazione dell'Unione Africana sul Patto Repubblicano firmato a Bangui

Jean Asselborn

Discours du Vice-Premier ministre, ministre des Affaires étrangères Grand-Duché de Luxembourg Jean ASSELBORN

tutti i documenti
• LIBRI

Eine Zukunft für meine Kinder





Echter Verlag
tutti i libri

FOTO

1150 visite

1399 visite

1241 visite

1285 visite

1317 visite
tutta i media correlati