Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
15 Dicembre 2005

Il programma DREAM apre in Kenya: il nuovo centro presso il Sant’Orsola Hospital di Materi – Tharaka District

 
versione stampabile

Il 1 dicembre scorso il programma DREAM per la lotta all'AIDS ha aperto le sue attività in Kenya. E' il quinto paese dell'Africa dove inizia il programma di prevenzione e terapia della Comunità di Sant'Egidio che dal gennaio 2002 ha già al suo attivo la cura di circa 20.000 persone e la nascita di quasi 2000 bambini sani. 

In Kenya l'incidenza dell'AIDS sulla popolazione è stimata attorno al 7% (dati UNAIDS). A differenza di altri paesi africani, nelle grandi città non mancano le risorse, ma nelle aree rurali sono invece del tutto assenti strutture in grado di contrastare l'avanzamento dell'epidemia. E' a queste aree che si rivolge il nuovo centro del programma DREAM, che sorge presso il Sant'Orsola Hospital a Materi, distretto di Tharaka.

L'ospedale sorge in una zona rurale, a circa 300 km da Nairobi. Appartiene alla diocesi cattolica di Meru ed è gestito in collaborazione con gli ospedali Sant'Orsola di Bologna e di Ferrara che hanno costituito un'ONG, denominata Ibo, che da anni invia regolarmente medici e personale italiano per sostenerne l'attività. Si tratta di una struttura moderna, di medie dimensioni: i reparti di medicina e di chirurgia hanno una disponibilità di 40 posti letto per adulti e 30 per bambini. 

L'idea di aprire un centro DREAM all'interno dell'ospedale è nata in Italia. I malati di AIDS aumentavano e i medici del S.Orsola di Bologna e Ferrara impegnati in Kenya si chiedevano come far fronte al problema. L'incontro con i responsabili del programma della Comunità di Sant'Egidio ha fatto nascere l'idea di una collaborazione, che ha preso l'avvio un anno e mezzo fa.

Diciotto mesi intensi, necessari per raccogliere fondi, prendere i contatti con le autorità governative, ottenere tutte le autorizzazioni, costruire il laboratorio e l'ambulatorio, realizzare i corsi di formazione del personale.

La caratteristica di questo nuovo centro è di essere un centro di referenza, ovvero un punto da cui si dirama la somministrazione e il monitoraggio della terapia per una serie di centri minori posti nelle aree rurali e nei villaggi: ad esso infatti afferiscono 7 "posti di salute" in villaggi piuttosto distanti. I malati non potrebbero recarsi da soli nell'ospedale, non solo per i disagi del viaggio, ma anche per problemi economici. Il centro funziona quindi come day hospital solo per chi può accedervi direttamente, Per gli altri, è stato realizzato un servizio di macchine attrezzate, che si recano nei posti di salute in date stabilite per effettuare le visite, i prelievi per i test ai pazienti e per monitorare la terapia. I prelievi effettuati nei villaggi vengono portati al laboratorio per la valutazione delle cd4 (ovvero del livello delle difese immunitarie del malato di HIV) che è la condizione indispensabile per dare a ciascun malato la cura appropriata. Si realizza così una vera e propria terapia "domiciliare", laddove invece che nelle case ci si reca in villaggi piuttosto inaccessibili e distanti. 

Inaugurazione del Centro DREAM presso il Sant'Orsola Hospital Il 1 dicembre, proprio nella giornata internazionale dedicata alla lotta all'AIDS, il centro è stato inaugurato, con una cerimonia che ha visto la partecipazione di numerose autorità locali, malati, e famiglie del luogo. Era presente anche una delegazione da Ferrara.
Dopo i discorsi ufficiali, intramezzati da canti e balli locali, è stata scoperta la targa e tagliato il nastro: il nuovo centro è ufficialmente aperto, non resta che augurare buon lavoro a tutti quelli che in questi mesi si sono impegnati affinchè DREAM raggiungesse anche questa nuova destinazione.


 LEGGI ANCHE
• NEWS
11 Novembre 2016
ROMA, ITALIA

Aids, il Premio Feltrinelli al programma DREAM ''per un'impresa eccezionale di alto valore morale e umanitario''

5 Dicembre 2011

Solidarietà e ecologia: torna Il "Rigiocattolo". Appuntamenti in Italia e nel mondo

IT | ES | DE | FR | CA
9 Marzo 2011

In visita agli anziani insieme alla Comunità di Dream di Beira (Mozambico)

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA
6 Dicembre 2010

Il "Rigiocattolo" 2010: Appuntamenti in Italia e nel mondo

IT | ES | DE | FR | CA | NL | RU
8 Luglio 2010

Maputo (Mozambico): Incontro tra generazioni, bambini e anziani in festa

IT | EN | ES | DE | FR | PT | CA | NL
tutte le news
• STAMPA
5 Marzo 2014
Il Piccolo

Premio Magajna a una volontaria africana

21 Febbraio 2014
Vita Nuova

Sognando l'Africa e un mondo senza Aids: a Jane Gondwe del progetto Dream il Premio Maganja

11 Novembre 2016
Radio Vaticana

Aids in Africa: premiato progetto Dream di Sant'Egidio

10 Novembre 2016
Vatican Insider

Aids, il Premio “Antonio Feltrinelli” dell’Accademia dei Lincei al programma DREAM di S.Egidio

28 Novembre 2015
Avvenire

L'abbraccio agli operatori che curano i malati di Aids

27 Novembre 2015
La Repubblica

"Mai usare il nome di Dio per giustificare la violenza"

tutta la rassegna stampa
• NO PENA DI MORTE
10 Novembre 2014
KENYA

Anche a Nairobi non c'è giustizia senza vita!

vai a no pena di morte
• DOCUMENTI

The Goal of a DREAM

Jean Asselborn

Discours du Vice-Premier ministre, ministre des Affaires étrangères Grand-Duché de Luxembourg Jean ASSELBORN

Marc Spautz

Discorso di Marc Spautz, ministro della Cooperazione del Lussemburgo

Impagliazzo Marco

Marco Impagliazzo: Afrique: terre d’opportunités

Andrea Riccardi

Saluto di Andrea Riccardi in ricordo di Ana Maria Muhai

Rossella Rizzi

Un sogno per l'Africa

tutti i documenti
• LIBRI

Un domani per i miei bambini





PIEMME
tutti i libri

FOTO

219 visite

217 visite

283 visite

273 visite

282 visite
tutta i media correlati