Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
16 Giugno 2016

L'appello: Altri Paesi europei adottino i corridoi umanitari, vera alternativa alle tragedie del mare

Lo ha lanciato Marco Impagliazzo oggi all'arrivo di un nuovo gruppo di profughi con il progetto portato avanti da Comunità di Sant’Egidio, Federazione delle Chiese Evangeliche e Tavola Valdese. Da febbraio giunte dal Libano 280 persone, tra cui molti bambini salvati dai viaggi sui barconi

 
versione stampabile

Sono arrivati questa mattina da Beirut a Fiumicino altri 81 profughi siriani, grazie al progetto  dei “Corridoi umanitari”. Si aggiungono ai 200 già giunti in Italia dal febbraio scorso. Ormai non è più solo un esperimento, ma una realtà concreta che consente a persone in fuga dalla guerra e in “condizioni di vulnerabilità” (vittime di persecuzioni, famiglie con bambini, donne sole, anziani, malati, persone con disabilità) di arrivare, in tutta sicurezza e legalmente, in Italia senza rischiare la propria vita nel Mediterraneo. 


Tra gli 81 profughi arrivati, 30 sono bambini, di cui molti bisognosi di cure mediche, alcuni disabili gravi, 1 anziana. Ventinove sono cristiani, gli altri musulmani. Le persone arrivate oggi saranno ospitate in: Piemonte, Lombardia, Liguria, Toscana, Lazio, Campania, Puglia e, per la prima volta, nella Repubblica di San Marino, che ha aderito (primo dopo l’Italia) al progetto dei Corridoi umanitari e ospiterà una famiglia proveniente da Homs (una coppia con tre figli piccoli).

Al briefing di benvenuto erano presenti Marco Impagliazzo, Presidente della Comunità di Sant’Egidio, Paolo Naso, Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia e Tavola Valdese; Mario Giro, Vice ministro degli Esteri, Domenico Manzione, Sottosegretario all’Interno e Daniela Rotondaro, ambasciatore in Italia della Repubblica di San Marino.

Impagliazzo (Sant’Egidio) ha lanciato un forte appello perché il modello venga applicato da altri Paesi europei: “Assitiamo ogni giorno a nuove tragedie del mare, alle morti di tanti innocenti, a partire dai bambini. Abbiamo dimostrato, insieme alle Chiese protestanti italiane, che un’alternativa è possibile. E’ urgente che anche altri Stati europei adottino questo sistema perché, oltre a salvare vite umane, garantisce, grazie ai controlli effettuati in partenza, la sicurezza per tutti i cittadini e rende più facile l’integrazione nel tessuto civile e sociale del Paese di accoglienza”. 


 LEGGI ANCHE
• NEWS
22 Maggio 2017
MILANO, ITALIA

Milano risponde al razzismo con un #20maggiosenzamuri: il realismo dell’accoglienza

IT | ES | CA
17 Marzo 2017
ROMA, ITALIA

Il racconto di Yasmien, prima siriana arrivata con i corridoi umanitari, che studia per diventare mediatore interculturale

19 Giugno 2017

Giornata Mondiale del Rifugiato 2017. Dichiarazione ecumenica congiunta: superare la paura dello straniero

IT | EN | ES | DE
15 Maggio 2017
NAPOLI, ITALIA

''Come ristabilire la pace in Siria? Riscoprendo Dio nell'altro''. Il vescovo armeno di Damasco a Napoli

IT | HU
21 Giugno 2017
ROMA, ITALIA

Morire di Speranza: preghiera in memoria di quanti perdono la vita nei viaggi verso l'Europa

IT | ES | DE | FR | CA | HU
12 Giugno 2017
ITALIA

Da profughi e migranti un gesto di vicinanza e solidarietà con le vittime del terremoto di Amatrice

tutte le news
• STAMPA
28 Maggio 2017
Catalunya Cristiana

Els corredors, una gran esperança

4 Maggio 2017
AlfayOmega

Un año salvando vidas: el éxito de los corredores humanitarios. Todo a punto en España

22 Giugno 2017
SIR

Migranti: mons. Gnavi (diocesi Roma), “abbiamo il dovere di perseverare nella speranza”

18 Giugno 2017
Il Fatto Quotidiano

Ius soli: l’appello di Papa Francesco riguarda tutti noi, non solo i migranti

18 Maggio 2017
Avvenire

"I corridoi umanitari? Sono alternativi agli sbarchi"

23 Aprile 2017
Radio Vaticana

Papa a San Bartolomeo. Mons. Paglia: testimoni della fede per vincere il male

tutta la rassegna stampa
• DOCUMENTI

L'omelia di Mons. Marco Gnavi alla preghiera Morire di Speranza, in memoria dei profughi morti nei viaggi verso l'Europa

Appello al Parlamento ungherese sui profughi e i minori richiedenti asilo

SCHEDA: Cosa sono i corridoi umanitari

#savealeppo: salvare aleppo e proteggere i cristiani in medio oriente

Gli aiuti umanitari in Siria e Libano

tutti i documenti

FOTO

704 visite

901 visite

985 visite

812 visite
tutta i media correlati