Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
1 Ottobre 2016

Il cuore aperto e la preghiera per spostare le montagne di inaccoglienza

Inizia oggi in Polonia la settimana di preghiera per i rifugiati - aderiscono oltre venti città, tra cui Varsavia, Cracovia, Poznan e Gniezno

 
versione stampabile

"Come accogliamo i migranti?", aveva chiesto papa Francesco ai vescovi polacchi durante la visita in Polonia nello scorso luglio, in occasione delle Giornate Mondiali della Gioventù a Cracovia. "Ognuno deve vedere" come accogliere, aveva osservato il Papa, che aveva invitato ad "avere il cuore aperto" e a pregare per i migranti, perché "la preghiera muove le montagne".
E' questo l'invito che la Comunità di Sant'Egidio ha raccolto, insieme a numerose associazioni - Caritas Polska, Deon, Przewodnik Katolicki, Tygodnik Powszechny, Wiez, Znak -, che nei prossimi giorni daranno vita a una Settimana di preghiera per i rifugiati.
Si comincia stasera a Varsavia, con la veglia di preghiera "Morire di speranza", che sarà presieduta nella cattedrale di San Giovanni Battista dal cardinale Kazimierz Nycz. Alla cerimonia parteciperà anche una coppia di anziani siriani, cristiani di Homs, Antoun e Nabiha, giunti in Polonia alcuni mesi e accolti in casa da una famiglia della Comunità di Sant'Egidio di Varsavia.
Domani sarà la volta di Poznan, dove la preghiera "Morire di speranza" sarà presieduta dall'arcivescovo Stanislaw Gadecki, presidente della Conferenza episcopale polacca. La settimana di preghiera per i rifugiati si concluderà sabato prossimo con la veglia presieduta da mons. Grzegorz Polak, primate di Polonia, a Gniezno.


 LEGGI ANCHE
• NEWS
22 Aprile 2017
ROMA, ITALIA

Il Papa con profughi: un sopravvissuto di Lampedusa gli dona una cartolina con i volti delle vittime dei naufragi

18 Aprile 2017
PARIGI, FRANCIA

Firma al Quai d'Orsay di Parigi un accordo di cooperazione tra Sant'Egidio e il governo francese

IT | DE | FR
21 Marzo 2017

A Parma il nuovo mondo comincia con i corridoi umanitari #norazzismo

21 Marzo 2017
ROMA, ITALIA

Lo sport contro il razzismo: il sogno di Seidu, profugo dal Mali, si avvera nella Trastevere calcio #norazzismo

17 Marzo 2017
ROMA, ITALIA

Il racconto di Yasmien, prima siriana arrivata con i corridoi umanitari, che studia per diventare mediatore interculturale

tutte le news
• STAMPA
23 Aprile 2017
Radio Vaticana

Papa a San Bartolomeo. Mons. Paglia: testimoni della fede per vincere il male

23 Aprile 2017
Corriere della Sera

Papa Francesco: «Campi profughi come quelli di concentramento»

22 Aprile 2017
Domradio.de

"Was braucht die Kirche heute?"

22 Aprile 2017
L'Osservatore Romano

Senza arrendersi alla disumanità

21 Aprile 2017
Avvenire

In 14 mesi 700 salvati. E il progetto arriva in Francia

20 Aprile 2017
SIR

Corridoi umanitari: Caritas Italiana e Comunità di Sant’Egidio in Etiopia per aprire il primo canale dall’Africa

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
31 Marzo 2017 | RAMACCA, ITALIA

Il Mediterraneo, le religioni e l'accoglienza: inaugurazione della mostra ''Migrants'' di Liu Bolin

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• DOCUMENTI

Appello al Parlamento ungherese sui profughi e i minori richiedenti asilo

SCHEDA: Cosa sono i corridoi umanitari

Omelia di S.E. Card. Antonio Maria Vegliò alla preghiera "Morire di Speranza". Lampedusa 3 ottobre 2014

Nomi e storie delle persone ricordate durante la preghiera "Morire di speranza". Roma 22 giugno 2014

tutti i documenti

FOTO

148 visite

128 visite

147 visite

120 visite

129 visite
tutta i media correlati