Riccardi Andrea: sul web

Riccardi Andrea: sui social network

Riccardi Andrea: la rassegna stampa

change language
sei in: home - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

  
15 Febbraio 2001

Roma - Preghiera in ricordo delle vittime di incidenti stradali

 
versione stampabile

Giovedì 15 febbraio, alle ore 18, nella basilica di Santa Maria in Trastevere, la Comunità di Sant'Egidio e il movimento Genti di Pace si sono riuniti in preghiera per ricordare tutti coloro che, stranieri, bambini o anziani, sono rimasti vittime di incidenti stradali negli ultimi mesi.

 

David Costa, 28 anni, del Bangladesh, investito il 13.12.2000 a Mestre.
David, proveniente dal Bangladesh, era in Italia da circa 5 anni. Aveva vissuto sempre a Roma dove aveva lavorato inizialmente come assistente ad una persona anziana e in seguito in una catena di supermercati. Aveva un regolare permesso di soggiorno e già da tre anni frequentava la scuola di lingua italiana della Comunità di Sant'Egidio. Da ottobre 2000 si era trasferito nei pressi di Venezia per trovare un lavoro più stabile ed era in procinto di sposarsi con una ragazza italiana. E' stato investito mentre tornava a casa con il suo motorino.


Ahmed Zaazad, 51 anni, del Marocco. Investito sulla via Laurentina a Roma il 30.12.2000.

Ahmed è stato investito da tre macchine mentre attraversava a piedi la via Laurentina. Era in Italia dal 1989 con un regolare permesso di soggiorno. Lavorava come stagionale nella campagna Pontina e spesso anche nel casertano. Veniva saltuariamente alla mensa della Comunità di Sant'Egidio.


Daniele Buffa, 12 anni, italiano, investito sulla via Laurentina a Roma il 16.1.2001.

Daniele stava ritornando da scuola con gli amici. E' stato investito mentre si trovava sul marciapiede.


Moik Loik, 50 anni, dell'Ucraina, investito sul litorale nei pressi di Napoli il 23.01.2001
Risiedeva ad Eboli e stava ritornando con la sua bicicletta dal lavoro. Era in Italia con regolare permesso di soggiorno. Lavorava nei campi.


Herminia Rosa Costa, 40 anni, di Capoverde, investita mentre attraversava la strada a Roma il 27.1.2001.

Herminia Rosa Costa, era in Italia da 21 anni, madre di 4 figli. L'ultimo di 5 mesi era con lei quando è avvenuto l'incidente. Herminia era partita dalle isole di Capoverde per garantire un futuro ai suoi figli piccoli e con molti sforzi era riuscita a farli venire in Italia. Ha sempre lavorato come colf.


Concetta Caporuscio. Pensionata di 65 anni, investita a Roma il 1.2.2001.

Concetta Caporuscio, madre di 4 figli e nonna di 8 nipoti, è stata investita mentre tornava a casa dopo aver fatto visita a un figlio e ad alcuni nipoti.


Nicola Lombardi. Pensionato di 82 anni, investito mentre attraversava la strada a Villalba nei pressi di Roma, il 1.2.2001.

Nicola Lombardi è stato investito mentre attraversava sulle strisce pedonali. Come faceva tutti i giorni, si stava recando a Centocelle, il quartiere dove aveva vissuto tanti anni, per andare a trovare i suoi amici.


Sididi Bocoun, 23 anni, del Senegal, investito mentre andava in motorino il 7.2.2001, nei pressi di Vicenza.

Sididi, era con un regolare permesso di soggiorno e lavorava in una fabbrica del vicentino, come molti immigrati nella zona. E' stato investito mentre era alla guida del suo motorino.


Yan Muska. 48 anni, cittadino ceco, investito l'8.2.2001 mentre attraversava sulle strisce pedonali a Roma.

Yan viveva in Italia da molti anni, era venuto alla mensa della Comunità di Sant'Egidio già nel 1993, era regolare e lavorava come operaio. E' stato investito insieme ad un suo amico polacco mentre attraversavano sulle strisce pedonali al centro di Roma. Il suo amico è rimasto seriamente ferito.


Immigrato marocchino anonimo, investito il 10.2.2001 a Napoli.
Questo ragazzo dalla presunta età di 25 anni, di cui ancora non si è riusciti a conoscere il nome, era presso un semaforo, dove probabilmente lavorava come lavavetri: è stato investito e ucciso.


Brahim Kaburi, 24 anni, del Marocco, è stato investito a Bergamo il 10.2.2001.

Brahim, viveva a Bergamo con un fratello e un cugino, lavorava in una azienda artigiana ed era in regola con il permesso di soggiorno. Stava ritornando a casa con il suo scooter ed è stato investito.


Gechev Lachezar,  29 anni, della Bulgaria, è stato investito ad Ardea l'11.2.2001.

Gechev, è stato investito mentre andava in bicicletta sulla via Pontina. Era appena arrivato in Italia chiamato da alcuni parenti ed aveva già trovato lavoro come operaio. Ha lasciato nel suo paese la moglie e un figlio.


 LEGGI ANCHE
• NEWS
19 Aprile 2017
ROMA, ITALIA

È ai piedi del risorto che nasce la fede cristiana - l'omelia del pastore valdese Paolo Ricca

6 Aprile 2017
NAPOLI, ITALIA

A Torino, Napoli e Berlino le preghiere in memoria dei martiri del nostro tempo

3 Aprile 2017

Verso la Pasqua 2017, le preghiere in memoria dei martiri del nostro tempo

IT | ES | DE | CA
3 Aprile 2017
MONACO, GERMANIA

A Monaco si ricordano nella preghiera i senza fissa dimora che sono morti in quest'anno

IT | DE
24 Marzo 2017
ROMA, ITALIA

Preghiera ecumenica per l'Europa alla vigilia del 60° anniversario dei Trattati di Roma

IT | DE | FR
1 Marzo 2017

Mercoledì delle Ceneri, inizia il tempo di Quaresima

IT | EN | ES | DE | FR | PT
tutte le news
• STAMPA
12 Aprile 2017
La Repubblica - Ed. Roma

Roma, sabato 22 il Papa in preghiera a San Bartolomeo sull'isola Tiberina

12 Aprile 2017
Roma sette

Santa Maria in Trastevere, preghiera per i martiri del nostro tempo

12 Aprile 2017
Avvenire

Quelle vittime come «tizzoni di speranza»

20 Marzo 2017
Main-Post

Zum Gedenken an die Einsamen

21 Dicembre 2016
Roma sette

La preghiera per Gregory, ucciso dal freddo

19 Dicembre 2016
Avvenire

Senzatetto. Clochard morto di freddo a Roma

tutta la rassegna stampa
• EVENTI
6 Aprile 2017

Verso la Pasqua: le preghiere in memoria dei martiri del nostro tempo

tutti gli Incontri di Preghiera per la Pace
• DOCUMENTI

Preghiera per Elard Alumando

Predicazione di Mons. Vincenzo Paglia alla veglia di preghiera per la pace e in memoria delle vittime degli attacchi terroristici a Parigi

Omelia di S.E. Paul R. Gallagher per la commemorazione dei martiri contemporanei

Omelia della liturgia in memoria di coloro che sono morti per gravi malattie, 1 novembe 2014, Roma

Omelia di S.E. Card. Antonio Maria Vegliò alla veglia di preghiera "Morire di Speranza"

Omelia di Mons. Matteo Zuppi alla veglia di preghiera per la liberazione dei metropoliti di Aleppo

tutti i documenti
• LIBRI

Das Wort Gottes jeden Tag 2016/2017





Echter Verlag

La Parole de Dieu chaque jour 2017





Editions du Cerf
tutti i libri

FOTO

1324 visite

1381 visite

1502 visite

1675 visite

1573 visite
tutta i media correlati